fbpx
Attualità e Politica Gratis

Cari colleghi giornalisti…

Ho frequentato il corso di aggiornamento “Un mondo di bufale: un pericolo sotto stimato per democrazia e giornalismo” e voglio chiedere ai miei colleghi giornalisti di risvegliare le proprie coscienze: possibile che durante questa pandemia intervistate solo la gente che fa comodo al Governo, e la gente che dice delle verità scomode non vi piace e non la intervistate?

  • E Grazie anche a Te Antonio Ferrero. Piano piano vi seguo tutti.

    E’ sempre la stessa storia, nascono delle persone che sono per eccellenza degli “agitatori culturali”, creano LA R i f l e s s i o n e profonda atta alla ricerca della Verità, solo guardandoli negli Occhi.
    Persone fuori dagli schemi, leali, sinceri, veri ricercatori, veri giornalisti..per stare fuori dal sistema si è perfettamente consapevoli a cosa si va incontro, e, per stare “dentro al sistema” si è perfettamente consapevoli a cosa si va incontro e ovviamente, se parole come Lealtà, Sincera Indagine, Condivisione, Corruzione, Amore .. etc…NON hanno alcun significato e non crea rimorsi di coscienza, E, queste persone dormono senza problemi sonni tranquilli, ecco il gioco è fatto.

    A che pro far finta di non vedere e di negare l’evidenza? Sottrarsi ad indagini speculative a partire dalla propria coscienza, puntare il dito a partire da sè stessi e come dici tu Antonio e dici :” mi domando come ancora voi che appartenete all’ordine come ancora le vostre Coscienze non si ribellino a questa campagna pro covid terroristica..perche’ non ci voglio credere cari colleghi, NON POSSO PENSARE CHE VOI NON SAPETE…CHE VOI NON SAPPIATE CHE..”

    LO SANNO BENISSIMO: metaforicamente è il patto del Faust con Mefistofele, uguale uguale.

    Riporto questo scritto:

    Conversazione con Andrea Liberovici, a cura di Aldo Viganò
    Faust, dal mio punto di vista, è un uomo, non una creazione della fantasia, e come tale ha scelto un suo percorso di apparente conoscenza. Apparente perché di fatto lo studio, ovvero la ragione della sua vita prima dell’incontro con Mefistofele, lo mantiene lontano, e in qualche modo lo tutela, dal reale. Anche se ovviamente la qualità delle informazioni apprese è diversa, non credo ci sia differenza nel meccanismo psicologico che spinge l’intellettuale a passare la sua vita fra i libri e l’uomo che la fa passare davanti a una televisione. Ognuno di noi sceglie più o meno liberamente la propria anestesia travestendola consciamente o meno da passione e da assoluta verità fino al giorno in cui non appare, come “incidente” nel nostro mondo, Mefistofele.

    Grazie a tutto lo staff della piattaforma Numero6

  • Nemici dello Stato
    Criminali, «mostri» e leggi speciali nella società di controllo
    Un racconto sulle emergenze costruite
    Luther Blisset Project

    Emergenza terrorismo, mafia, corruzione, immigrazione, pedofilia […] in Italia lo stato di emergenza è normalità. Il Luther Blisset Project ricostruisce i meccanismi politici, giuridici e mass-mediatici coi quali si è imposto un giro di vite autoritario e giustizialista nel nostro paese.
    Gli autori tracciano una storia delle «emergenze» più clamorose attraverso le quali si è data una continua ri-definizione del «nemico pubblico. Grazie all’emergenza, agli occhi della fantomatica «opinione pubblica» viene resa accettabile e necessaria non solo la violazione ma la vera e propria sospensione delle libertà formalmente garantite. Dagli anni Settanta in avanti, il metodo di governo è consistito interamente in un avvicendarsi di emergenze. Da sempre esiste una complicata dialettica dell’incostituzionalità, al cui interno l’emergenza ha stabilito una propria retorica. Le emergenze servono a introdurre nuove forme coercitive nella divisione sociale del lavoro, nonché a prevenire probabili «devianze» e antagonismi.

  • Vi ricordate l intervista al dottor citro all inizio della pandemia dove dice che il 5g e’ una stampante 3d su liquidi e che il trasferimento farmacologico frequenziale lo ha inventato lui e quindi hanno poco da raccontagli balle??? Notate che Colao stesso diceva che possono somministrare farmaci con il 5g!!!!! e’ inutile che la gente dica che e’ impossibile!!!!

    Io avevo il numero della diretttrice di un giornale mensile…e le ho inviato il video …sapete cosa mi ha risposto??? che non poteva dare notizie che non concordassero con quelle del MINISTERO!!!!!
    Non l’ ho mandata a fare in culo solo perche’ sono un gentiluomo…ma davvero se dobbiamo cominciare a fare giustizia sommaria partirei proprio dai piu’ venduti, ne ho uno in mente che non so cosa darei per essere chiuso in una stanza con lui per un paio di ore per sfogare tutti i miei istinti peggiori…scusate la cattiveria..ma io non sono poi cosi’ buono e non sono molto bravo a perdonare!!!!
    Buona giornata a tutti!!!

  • Ciao Antonio, questi nostri colleghi, infatti, stanno tradendo il loro compito: e tanto più mi viene da pensarlo, quanto più mi cade l’occhio sul famoso codice deontologico, che ci consegnarono quando fummo accreditati nell’Ordine dei Giornalisti…per protesta ho smesso di fare i loro corsi (inautentici e strumentali), pur rimanendo per ora iscritta…
    Per altro con questi e altri corsi danno la pillola di zucchero per far continuare a pagare la quota di iscrizione annua all’albo.
    Dissento, come te, sul comportamento non professionale della gran parte dei colleghi mainstream e tra breve (per pura combinazione e già in programmazione a breve sulla piattaforma) vedrai anche un mio video che affronta il tema…
    Grazie per il tuo significativo intervento e buon lavoro!
    Anna

  • Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info

    >