Altri mercati partecipanti

Ci sono alcuni partecipanti al mercato con cui è improbabile che tu abbia a che fare direttamente, ma che hanno comunque una grande influenza sui mercati e sui prezzi delle attività.

Market makers

Supponiamo di voler acquistare un particolare strumento finanziario, ma nessuno lo sta vendendo.

Fortunatamente questa situazione è insolita: generalmente c’è una parte che prenderà l’altro lato del tuo commercio, ed è spesso un market maker, altrimenti noto come fornitore di liquidità.

I market maker aiutano a mantenere i mercati in movimento senza intoppi.

Un market maker è un’azienda o un individuo che detiene un inventario di un particolare titolo e cita prezzi continui ad acquirenti e venditori.

Quindi, se effettui un ordine che passa attraverso un market maker, o tratta dalla propria holding o cerca l’ordine di un’altra parte per compensare il tuo. Questo avviene elettronicamente, quasi istantaneamente.

La maggior parte dei market maker opera all’interno degli scambi, quindi il tuo broker effettuerà transazioni con loro per tuo conto. Gli unici market maker con cui potresti avere a che fare direttamente sono le società di trading forex, che offrono ai clienti la possibilità di acquistare o vendere valute OTC.

Commercianti istituzionali

Gli investitori istituzionali o i trader sono organizzazioni che si occupano dei mercati finanziari, generalmente su una scala molto più ampia rispetto ai trader al dettaglio. Come commerciante al dettaglio, potresti avere pochi contatti con queste istituzioni, ma è utile essere a conoscenza delle loro attività.

I trader istituzionali gestiscono pool di denaro per conto di singoli investitori, e questo significa che a volte effettuano operazioni di una grandezza tale da influenzare i movimenti dei prezzi di mercato, in particolare nelle azioni.

I trader istituzionali includono:

  • Banche
  • Compagnie di assicurazione sulla vita
  • Fondi pensione
  • Fondi comuni di investimento
  • Hedge fund

La grande dimensione delle posizioni di questi trader istituzionali significa che a volte possono ricevere vantaggi come tassi di commissione ridotti.

LO SAPEVI?

In genere le istituzioni hanno un alto livello di esperienza nel trading, ma solo occasionalmente non è così.
Negli anni ’90, l’investitore istituzionale britannico Barings Bank ha impiegato l’ormai famigerato Nick Leeson come uno dei suoi trader a Singapore. Leeson ha accumulato perdite per un totale di 827 milioni di sterline attraverso speculazioni non autorizzate sui mercati giapponesi. Ha nascosto con successo la sua frode fino a quando il terremoto di Kobe ha causato il crollo dei mercati asiatici, e con loro le operazioni di Leeson. Quando le sue perdite sono state rivelate, hanno provocato il crollo della banca.

Trading ad alta frequenza

Lo sviluppo di una tecnologia sempre più sofisticata ha dato vita a un tipo specializzato di trading istituzionale: il trading ad alta frequenza (HFT).

HFT utilizza i computer per applicare automaticamente strategie e algoritmi di trading, trovando e sfruttando modelli, tendenze e piccole fluttuazioni del mercato. Invece di impiegare team di analisti e trader, un’azienda HFT si affida a una tecnologia in grado di prendere più decisioni di trading in una frazione del tempo necessario a un cervello umano.

Ciò significa che le aziende HFT possono aprire e chiudere posizioni nello spazio di secondi, millisecondi o persino microsecondi. Fanno questi scambi a brevissimo termine in volumi immensi, spesso mirando a catturare solo un piccolo profitto su ciascuno.

I trader HFT sono l’esatto opposto del tradizionale investitore a lungo termine, poiché non accumulano mai portafogli o mantengono posizioni durante la notte. Il loro pane quotidiano sono cambiamenti momentanei del mercato, piuttosto che una crescita costante.

Le aziende HFT sono così lontane dal mondo dei commercianti al dettaglio che le loro attività hanno poco significato per te. Occasionalmente si pensa che HFT contribuisca alla volatilità generale del mercato e le società HFT possono anche avvantaggiare il mercato agendo come fornitori di liquidità, ma nessuna di queste cose influenzerà le tue decisioni di trading.

RIEPILOGO DELLA LEZIONE

  • Un market maker fornisce liquidità tenendo un inventario di un particolare titolo e quotando prezzi continui ad acquirenti e venditori
  • I trader istituzionali gestiscono grandi pool di denaro e commerciano sui mercati finanziari per conto di singoli investitori
  •  Il trading ad alta frequenza (HFT) utilizza la tecnologia per applicare algoritmi, piazzando grandi volumi di operazioni a brevissimo termine e capitalizzando su brevi fluttuazioni di mercato