fbpx
Numero6.org
Gratis Interviste Scomode

Leo Zagami: intervista parte 2

Seconda parte dell’intervista con Leo Zagami

ARTICOLI CORRELATI

Il futuro è nelle carte: Come il gioco di Carte Illuminati predice esattamente cosa sta accadendo

Numero 6 Team

I 4 motivi per cui lo sviluppo della tecnologia può aiutare l’uomo

Influencer - Test

Cosa devi sapere su “Il Nuovo Ordine Mondiale”

Numero 6 Team

Area 51: I fatti che hanno contribuito a creare il mito

Numero 6 Team

Usare TOR per navigare in internet in sicurezza

Numero 6 Team

La rete 5G: Cosa si nasconde dietro questa nuova tecnologia?

Numero 6 Team
  • Leo tra la banda della Magliana e mafia capitale-mondo di mezzo sintetizza quella che effettivamente a Roma da 2000 anni verrebbe definita di fatto la Suburra, la stessa che nella serie cita uno dei protagonisti, Samurai (in riferimento alla figura der guercio, Leo sicuramente da romano sa a chi mi riferisco, per tutti gli altri che non lo conoscessero è infatti Massimo Carminati, un tempo chiamato pure “er Nero” e nella malavita sia calabrese che napoletana di Michele Senese detto “o pazz” lo chiamavano “er cecato”. A differenza degli altri tipo Danilo Abbruciati detto pure er Camaleonte o Enrico De Pedis detto Renatino quali prima banditazzi di strada e poi sono diventati grandi da fare intrallazzi sia con imprenditoria, politica, massoneria e Vaticano, er camaleonte essenzialmente con imprenditori, Renatino con tutti e vaticano soprattutto tanto che fu lui l’artefice del caso orlandi per conto del cardinale marcinckus, depravato e grande intrallazzatore con il socio poletti cui de Pedis fece una barca di favori a loro scomodi, l’ex “camerata” Carminati nasce come politico in primis discostato dal MSI di Giorgio Almirante, è sempre stato protetto dall’intelligence italiana, lui proveniva da una famiglia di gioiellieri milanesi poi trasferiti a Roma, Leo questi fatti sicuramente li conosce, ecco perché Carminati ha sempre fatto pochissimi anni di carcere e a Roma fare il suo nome fa alzare la pressione a tanta gente oltre che creare disagi. Er Nero ha sempre fatto tutto questo per piacere, come ad esempio sfondare 10 banche al mese fino agli omicidi Pecorelli e altri da cui è stato assolto, molto abile nell’utilizzo delle armi oltre che appassionato delle armi da fuoco di tutti i tipi, manganelli, katane giapponesi tipici dei samurai che lui tanto ammira e venera fino alle cooperative del socio “rosso” o simpatizzante comunista Salvatore Buzzi con cui ha fatto affari tramite le cooperative di quest’ultimo e una serie di intrallazzi con assessori, imprenditori, sicuramente massoni fino al business dell’immigrazione clandestina massiccia finanziata dalle NGO di Soros indirettamente e i soldi che questo stronzo che si definisce subdolamente ancora un fascista degli anni ‘70 ecco fa ribrezzo, senza menzionare gli affari che ha sempre fatto con il partito di bibbiano)

    • Non conosco abbastanza Leo Zagami. Mentre guardavo per la terza volta una sua diretta, l’hanno rimossa in tempo reale, quindi non mi posso basare su questo per esprimere un’opinione. Però la prima impressione è di avere a che fare o con un esaltato,megalomane o con uno che la comunicazione la conosce bene e sta cercando di fare il suo gioco, che ancora , ripeto ,non ho capito ….. Comunque da questi video emerge che racconta fatti gravi in cui lui si trova in mezzo sempre per “caso” o che lo vogliono uccidere o l’arrestano sempre per cose in cui lui non c’entra mai nulla o quasi Questo è poco credibile. Quindi , Ted ,quello che dici mi risuona degno di approfondimento e comunque sono fatti gravissimi e disgustosi che, se fossero veri , sarebbe il caso di non dare spazio a persone del genere..Vorrei dire a Morris, anche se è inutile, che quando non si conoscono bene le dinamiche, gli intrecci, i soggetti coinvolti, ecc, sarebbe il caso di fare un bagno di umiltà e non proporre certi personaggi, anche se sono amici. Vorrei dire agli utenti non fidatevi della piattaforma per far passare tutto per buono. Anch’io all’inizio ci sono cascata pensando che arrivassero solo persone degne di essere ascoltate. Invece, mi sono ritrovata a commentare in maniera benevola un soggetto che non conoscevo, ma dire che è disgustoso è dire poco. Basta guardare i suoi video su YT. Il soggetto manipolatore, senza scrupoli ,che si autodefinisce profeta di Dio, si chiama Eliseo Bonanno

      • “Grazie Nina per il tuo commento. Come magari già visto in altre risposte il nostro intento è cercare di dare spazio a tutti, indipendentemente dal fatto che condividiamo le idee dell’intervistato o meno. Anzi cerchiamo proprio di differenziarci dai Media dove qualcuno decide per noi quale verità dobbiamo ascoltare. Credo che siamo molto meglio sentire l’opinione degli altri e valutare poi noi stessi se le persone sono degne della nostra attenzione oppure no, piuttosto che lasciar decidere agli altri della nostra vita. ti auguro una buona giornata”

        • Il problema degli intervistati non sono le idee sono le azioni. Se una persona è manipolatoria, falsa e scorretta che valore aggiunto può dare il suo pensiero? Se una persona non si capisce in quali ambienti della criminalità abbia agito, mi dici cosa può valere il suo pensiero? A questo punto va bene anche intervistare un serial killer o un terrorista cosi tra un discorso sulla sua infanzia e l’altro sulla nonna, ci fa capire qual è il suo pensiero quando decide di sterminare una decina di persone tutte insieme. Alla fine se tu non sai con chi hai a che fare, se non studi e ti prepari per un serio contraddittorio, quella persona manipola te e quelli che l’ascoltano.Tanto quanto fa il mainstream…

  • Anche la seconda parte dell’intervista è piacevole, scorre fluida ed è anche interessante.
    Tuttavia devo confermare che mi dispiace per il Sig. Zagami.
    Egli si è ritrovato ad essere consacrato a Satana per via ereditaria; le voci che sente o che sentiva nell’orecchio colpito dalla scimmia sono quelle dei demoni, e la luce che gli è apparsa al teatrino delle sorelle Mazzetti è demoniaca!
    Credo che abbia avuto altre esperienze molto più significative di quella che ha raccontato…
    Ma il Sig. Zagami queste cose le conosce benissimo, sapeva e sa di fare dello spiritismo ad alti livelli e sa benissimo che queste entità che evoca sono demoni.
    La Kabala ebraica è satanismo!
    La musica che propagandava è musica demoniaca, alcune musiche con ritmi martellanti e ripetuti per molte ore portano le onde celebrali ad un livello quasi ipnotico e questo apre le porte ai demoni e se questo era l’intento sicuramente ci è riuscito!
    Lo stesso effetto sulle onde cerebrali lo producono anche le droghe…
    I viaggi astrali sono reali e si eseguono con l’aiuto dei demoni che aiutano gli uomini a prendere il controllo del proprio corpo spirituale.
    Il fatto che spesso arrivassero polizia e carabiniere a casa sua è normalissimo se pensiamo che ogni nazione ha una sezione dei servizi segreti che si occupa di “occultismo”…
    Penso che l’accanimento contro suo padre e contro di lui sia una ritorsione di ambienti satanisti per essersi, in qualche modo, dissociato o rifiutato di sottostare alle loro regole ed ai loro ordini.
    Ammesso che il Sig. Zagami sia sincero, confermo che egli è pieno di demoni.
    A causa dei legami spirituali con i demoni, nessun massone, che in quanto tale è un satanista, può essere considerato una “brava persona”…
    Il Sig. Zagami dovrebbe ravvedersi e si convertirsi a Cristo!

  • Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info

    >