Interviste Scomode Membership

I misteri dell’Uomo nella storia: intervista ad Adriano Forgione (Parte 1)

Morris San ha intervistato Adriano Forgione il 3/11/2020.

Chi è Adriano Forgione?

Editore e Direttore di FENIX, misteri dell’Uomo e del Sacro (rivista mensile).

Da 25 anni si occupa di Misteri dell’Uomo viaggiando costantemente in tutti i luoghi misteriosi del mondo per studiare personalmente cercando conferme alle teorie sulla storia dell’Uomo e la Sapienza degli Antichi.

Il suo lavoro è quindi caratterizzato da un approccio sia umanistico che scientifico.

E’ stato ospitato in diverse trasmissioni televisive per le principali reti nazionali ed è stato relatore ai più importanti convegni italiani e internazionali.

Le domande poste ad Adriano Forgione durante l’intervista:

  • Quali sono gli aspetti dell’Antico Egitto che maggiormente prediligi e quali sono i suoi misteri principali?
  • Qual è la funzione dei complessi di Giza e della Sfinge? Sono davvero più antiche dell’Egitto Dinastico? Quale segreto ancora nascondono?
  • Esiste un Cristianesimo esoterico e una storia occulta del Cristianesimo che si può collegare a una linea di sapienza remota?
  • Quali sono le scoperte principali che hai fatto in relazione ad Atlantide e sulla presenza di un gruppo di civilizzatori primordiali intorno al mondo?
  • Proprio in relazione ai civilizzatori primordiali, sei stato tra i pochi ad aver visto con i tuoi occhi i crani allungati senza sutura sagittale conservati al Museo Archeologico di Malta ma non esposti al pubblico. Perché sono così speciali
  • Sempre durante un tuo viaggio di ricerca a Malta hai individuato un’opera ottocentesca che possiamo definire “eretica”. Eppure quest’opera, che raffigurerebbe una “Pentecoste” è in una chiesa. Puoi parlarcene?
  • Hai studiato i Cerchi nel Grano per molto tempo scrivendoci anche un libro. Che relazione ha questo fenomeno con le civiltà del passato?

Di seguito la seconda parte dell’intervista:


AIUTACI A RAGGIUNGERE PIU' PERSONE POSSIBILI. Creare l'informazione libera ha un costo ed abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti. Potrai ACCEDERE SUBITO A 2380 VIDEO ESCLUSIVI grazie a 5 giorni di prova gratuita. CLICCA QUI ADESSO


ARTICOLI CORRELATI

I misteri dell’Uomo: intervista ad Adriano Forgione (Parte 2)

Morris San

Intervista ad Adriano Forgione: La verità sui cerchi nel grano

Morris San
  • Accetto volentieri il tuo invito a commentare Morris. Allora, argomenti molto interessanti, l’autore è molto preparato. Purtroppo però dal punto di vista dell’ascoltatore è molto difficile seguire l’intervista senza ricavarne un grandissimo mal di testa. L’intervista non appare strutturata, ma sembra più un monologo di una persona che parla a ruota libera di qualsiasi argomento. In sostanza il risultato finale è un grande minestrone. Sarebbe bello se si potesse affrontare un argomento alla volta e se tu Morris facessi la parte dello spettatore cercando di fare seguire una logica alla narrazione e chiedessi maggiori spiegazioni su temi così esoterici. Non serve parlare di tutto lo scibile umano in una unica intervista.

  • Bella Intervista Morris. Veramente interessante. Continua così spero intervisterai ancora Forgione!!. Ora ti manca Omega click.. Per caso lo
    hai in programma?

  • Peccato che non citi la tesi di Davidovits sulla geopolimerizzazione della roccia: ebbene alla base della costruzione delle piramidi, dell’architettura e della statuaria c’era non solo la capacità di fondere la roccia ma di modellarla; così non ci fu mai bisogno di trasportare tonnellate di massi sopra pedane: venivano modellati in stampi allo stato semisolido. E la tesi è supportata da prove: si possono riprodurre! Altrettanto vale per statue su diorite, grovacca ecc, cioè pietre durissime: non sono scolpite sono uscite da stampi

  • Bravo Morris,Forgione lo conosco da più di 20 anni…analisi storiche ineccepibili alla continua ricerca di reperti e storia antica,ma sarebbe bello se intervistassi il prof.re Malanga. Lui sugli egizi e in particolar modo la piramide di keope,da una interpretazione energetica e di come i faraoni la utilizzavano come elisir di lunga vita…cambiano i personaggi,ma il modus operandi secondo me no. Questo mondo è sempre stato loro e riportando in prima linea la questione delle religioni monoteiste,s’è vero che derivano dall’antico egitto ed addirittra ad atlantide, beh secondo me non è cambiato nulla.

  • L’intervista è interessantissima, ma anche il Sig. Forgione mi costringe a intervenire per fare alcune dovute puntualizzazioni.
    Diamo per buono, come dice lui, che tutte le religioni derivano in qualche modo dalle credenze egiziane ma I CRISTIANI NON SONO I CATTOLICI E GLI ORTODOSSI, i cui rituali sicuramente trovano origine nelle pratiche religiose egiziane.
    I VERI CRISTIANI non hanno niente a che fare tali credenze e con i riti cattolici e ortodossi.
    Da sempre, i veri Cristiani fanno ciò che è scritto in Atti 2:42 “Essi erano perseveranti nel seguire l’insegnamento degli apostoli, nella comunione, nel rompere il pane e nelle preghiere.”
    Come vedete, in ciò che avete appena letto, non c’è traccia di alcun rituale pagano o di qualcosa che possa essere minimamente riconducibile ai rituali di origine egizia…
    Purtroppo anche il Sig. Forgione ignora la Parola di Dio, ignora i motivi che indussero Dio a far si che il suo popolo andasse in Egitto sotto la guida di Giacobbe (a cui Dio cambiò il nome in Israele), ignora il significato spirituale dell’Egitto e ignora il significato spirituale della liberazione del popolo ebraico dalla schiavitù dell’Egitto per mezzo di Mosè.
    Anche Gesù dovette fuggire in Egitto, era forse pagano anche il Signore? Ciò non sia!
    La Bibbia è piena di insegnamenti spirituali che, come al solito, tutti i sedicenti studiosi che abbiamo ascoltato ignorano completamente e che puntualmente costituiscono, per loro, delle clamorose pietre d’inciampo.
    Se il Sig. Forgione studiasse bene la Bibbia, in tutti i suoi insegnamenti materiali, storici e spirituali, magari facendosi guidare nello studio da chi le cose le sa (non da un prete, per carità…), arriverebbe anche a comprendere come mai le antiche civiltà erano in grado di fare cose che oggi, nonostante le maggiori conoscenze, noi non siamo in grado di riprodurre…
    Pace, amore e gioia!
    Jesus is coming back! 😇✌

  • Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info

    >