SERIE - THE FUTURE Membership

The Future 03: controllato a distanza


ACCEDI SUBITO A 1,480 VIDEO ESCLUSIVI. Scoprirai la verità su quello che sta succedendo attualmente nel mondo. CLICCA QUI ADESSO


ARTICOLI CORRELATI

The Future 01: Una maschera per tutti

Numero 6 Team

The Future 02: Obbligatorio per tutti

Numero 6 Team

The Future 04: Stato di polizia

Numero 6 Team

The Future 05: Il grande Reset

Numero 6 Team
  • I nuovi nati cresciuti con la mascherina e con le restrizioni penseranno che sia la cosa più normale del mondo perchè da quando sono nati non hanno conosciuto altra realtà. E saranno loro che una volta diventati adulti imporranno mascherina e restrizioni a vita e per loro saranno anormali tutti coloro che protesteranno.

    • Corretto ,una tribù in africa isolata conoscera’ solo quel mondo perché fuori non ha visto altro,mentre un uomo bianco a distanza li osserva con i suoi macchinari a distanza per studiarli e …..Nei primi anni del ventunesimo secolo, nessuno avrebbe creduto che il nostro mondo fosse osservato da intelligenze più evolute della nostra, che mentre gli uomini erano impegnati nella vita di tutti i giorni, qualcuno li studiasse, li analizzasse ‐ con la stessa precisione con la quale l’uomo scruta al microscopio le creature effimere che brulicano e si moltiplicano in una goccia d’acqua. Con infinito compiacimento, l’uomo percorreva il globo in lungo e in largo, fiducioso del proprio dominio su questo mondo. Eppure, attraverso la volta dello spazio, intelletti vasti e freddi e ostili guardavano al nostro pianeta con occhi invidiosi. E lentamente e indisturbati ordivano i loro piani contro di noi.

      • Nei primi anni del ventunesimo secolo, nessuno avrebbe creduto che il nostro mondo fosse osservato da intelligenze più evolute della nostra, che mentre gli uomini erano impegnati nella vita di tutti i giorni, qualcuno li studiasse, li analizzasse ‐ con la stessa precisione con la quale l’uomo scruta al microscopio le creature effimere che brulicano e si moltiplicano in una goccia d’acqua. Con infinito compiacimento, l’uomo percorreva il globo in lungo e in largo, fiducioso del proprio dominio su questo mondo. Eppure, attraverso la volta dello spazio, intelletti vasti e freddi e ostili guardavano al nostro pianeta con occhi invidiosi. E lentamente e indisturbati ordivano i loro piani contro di noi.Quando gli invasori arrivarono e cominciarono a respirare e a nutrirsi, quegli organismi infinitesimali, che Dio nella sua saggezza aveva messo sulla Terra, iniziarono a condannarli, annientarli, distruggerli dopo che tutte le armi e gli stratagemmi umani avevano fallito. Mediante il sacrificio di miliardi di vittime, l’uomo ha acquisito la sua immunità, il suo diritto alla sopravvivenza tra le infinite creature di questo pianeta, e quel diritto è suo contro ogni sfida, poiché gli uomini non vivono e non muoiono invano.

        • Spazio sei molto profondo ed intelligente, hai un intelligenza filosofico-umanistica, poi sei molto sensibile anche perchè hai avuto quell’esperienza NDE e edi le cose dal loro giusto punto di vista. Anche io sono come te, io aggiungo di essere molto malinconico e triste di natura e ti confido che ho paura ma nello stesso tempo non vedo l’ora di vedere cosa c’è dall’altra parte sperando un domani di morire senza soffrire, considerando purtroppo che la stessa vita umana è una sofferenza giorno per giorno con la pesantezza e le esigenze di questa macchina fisica che portiamo a spasso. Io ho 50 anni vivo vicino a Cagliari tu?

          • CESARE la risposta te la avevo già data,ossia fisicamente l’inferno è qui sulla terra, potrebbe non esserlo ovviamente se non esistessero le élite di potere, gli alieni veri che a sua volta controllano le élite, e tutti sono servi di gerarchie, perché gli alieni sono gerarchie da milioni di anni,piuttosto triste direi,gerarchie è come i nostri militari, ogni uno collabora ma fa il suo e basta,triste direi,se hai delle idee diverse vai dal superiore e gli esponi le tue idee,peccato che ti rispondono che non sei di grado elevato per farlo,il che ovviamente non è vero..Questo fa capire che gli alieni veri hanno si i loro scienziati ingegneri ecc,ma realmente sono molto più limitati mentalmente, e quindi gli umani per lo meno il 5% li batte alla grande, se non fosse che avendo milioni di anni prima di noi hanno tecnologia molto più avanti, e altra cosa sanno bene che noi possiamo essere meglio di loro ma apposta ci tengono bassi do frequenza, fino a oggi quando è un momento storico di risveglio universale che prima non c’era e che comunque c’è da poco tempo.

          • mi auguro che tu non sia un tipo permaloso e che accetti anche qualche critica, la tua risposta alla mia domanda non la reputo ne completa ne soddisfacente e non inquadra non centra la mia domanda. Sicuramente ti ho sopravalutato, mi ha un pò incuriosito il tuo modo di esporre e le tematiche che affronti tutto qui. Con tutti i numerosissimi messaggi che scrivi in questo sito ci sta che attiri la curiosità di qualcuno come me sensibile a certi temi, ma la mia impressione è che tu in più rispetto a quello che scrivi non sai, in pratica ne sai quanto tutti noi ne più ne meno. Con questo io sono estremamente educato e non voglio che tu ci rimanga male, la mia vuole solo essere una critica costruttiva ma non una critica oggettiva bensì una piccola critica fatta da un piccolo utente come me un parere mio soggettivo. Buon proseguimento in questo meraviglioso sito numero6.org

  • Nei primi anni del ventunesimo secolo, nessuno avrebbe creduto che il nostro mondo fosse osservato da intelligenze più evolute della nostra, che mentre gli uomini erano impegnati nella vita di tutti i giorni, qualcuno li studiasse, li analizzasse ‐ con la stessa precisione con la quale l’uomo scruta al microscopio le creature effimere che brulicano e si moltiplicano in una goccia d’acqua. Con infinito compiacimento, l’uomo percorreva il globo in lungo e in largo, fiducioso del proprio dominio su questo mondo. Eppure, attraverso la volta dello spazio, intelletti vasti e freddi e ostili guardavano al nostro pianeta con occhi invidiosi. E lentamente e indisturbati ordivano i loro piani contro di noi.Quando gli invasori arrivarono e cominciarono a respirare e a nutrirsi, quegli organismi infinitesimali, che Dio nella sua saggezza aveva messo sulla Terra, iniziarono a condannarli, annientarli, distruggerli dopo che tutte le armi e gli stratagemmi umani avevano fallito. Mediante il sacrificio di miliardi di vittime, l’uomo ha acquisito la sua immunità, il suo diritto alla sopravvivenza tra le infinite creature di questo pianeta, e quel diritto è suo contro ogni sfida, poiché gli uomini non vivono e non muoiono invano.

  • Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info

    >