Tg GiornalieroMembership

TG: Il caso Guadalupa

TG del 27 Novembre.
Facciamo il punto della situazione e diamo uno sguardo attento a quanto sta accadendo nel mondo.

Lo scorso lunedì 22 novembre il ministro egiziano dell’Educazione e della Ricerca Scientifica Khaled Abdel-Ghaffar ha annunciato che soltanto gli studenti universitari dotati di certificato di avvenuta vaccinazione potranno sostenere gli esami del primo semestre accademico. In alternativa dovranno presentare un certificato settimanale di test PCR con esito negativo.

Il ministro sta inoltre spingendo a estendere la vaccinazione con siero Pfizer anche ai ragazzi sotto i 18 anni (fascia 15-18). Come potete notare la situazione sta cambiando repentinamente nella maggioranza dei paesi del mondo e quindi noi dobbiamo resistere in ogni modo a questa dittatura globale.

https://egyptindependent.com/university-students-in-egypt-not-allowed-to-take-examinations-unless-vaccinated-ministry/

Un altro paese africano che sta stringendo i cordoni della libertà e dei diritti umani è il Kenya. Proprio domenica 21 novembre, il ministro della salute Mutaih Kagwe, durante la conferenza stampa sul Covid 19, ha dato un mese di tempo ai cittadini kenioti e ai residenti per mettersi in regola con le vaccinazioni: a partire, infatti, dal 21 dicembre prossimo, solo coloro che esibiranno il certificato di avvenuta  vaccinazione potranno usufruire dei servizi pubblici, inclusi istruzione, visite agli ospedali e servizi di immigrazione.

https://www.malindikenya.net/it/articoli/notizie/ultime-notizie/kenya-arrivano-le-limitazioni-per-chi-non-e-vaccinato.html

Queste imposizioni dittatoriali stanno prendendo piede un po’ ovunque:

Prendiamo in esame quanto sta accadendo nelle Piccole Antille, in primo luogo in Guadalupa, territorio sotto il controllo del governo francese.

Su quest’isola, negli ultimi mesi sono state applicate restrizioni pesanti che hanno indotto i sindacati, nelle due settimane scorse, a proclamare e a mettere in pratica scioperi, in quanto contrari al vaccino e al pass sanitario per accedere a ristoranti, bar, luoghi di cultura, arene sportive e a viaggi a lunga distanza.

Lo sciopero, per analoghi motivi, si è esteso anche all’altro vicino territorio d’oltremare francese, l’isola di Martinica.

Le manifestazioni sono state molto intense e violente da parte di un popolo esasperato dalle restrizioni e dalle coercizioni di vaccini mRNA imposte dal governo centrale francese, il quale per controllare meglio la situazione, ha inviato una delegazione sul posto.

Il capo della delegazione francese, al fine di allentare le tensioni sociali, ha lanciato la proposta di fornire agli oppositori dei vaccini a RNA messaggero, altre tipologie di sieri.

Mi sorgono quindi alcune domande: come fanno gli abitanti della Guadalupa a sapere che i vaccini a RNA messaggero sono dannosi per la salute? Quindi se un delegato governativo sta accettando di fornire alla popolazione vaccini senza mRNA, non sta forse riconoscendo pubblicamente che questi fanno male all’umanità? E il governo francese non sta forse dando implicitamente ragione a chi manifesta contro questi vaccini?

Ai posteri l’ardua sentenza.

https://news.sky.com/story/guadeloupe-situation-very-difficult-as-covid-protests-continue-in-french-overseas-territory-12476637

In conclusione, queste restrizioni e limitazioni delle libertà individuali, si stanno espandendo a macchia d’olio, e da ciò, si può facilmente intuire che tutti gli Stati del mondo andranno nella stessa direzione, applicando lo stesso modo di operare.

A questo punto siamo noi la resistenza. Siamo noi che dobbiamo trovare soluzioni unendoci a persone che sappiano scegliere e decidere per il bene.

Mi spiace essere cinica, ma coloro che finora si sono costantemente lamentati di ogni iniziativa  intrapresa per contrastare l’elité mondialista, senza peraltro proporre soluzioni o valide alternative, e i vari personaggi a supporto di questo sistema, sono destinati a soccombere e saranno travolti.


Altri contenuti del video

Il canale YT di Travel Nature per vedere altri video di viaggio!

Per un’informazione onesta e senza censura, iscrivetevi alla piattaforma Numero6 ( https://numero6.org/seguimi-atur/?aff=annaturletti )
e, se volete, per supportarci nelle nostre ricerche giornalistiche oneste per un’autentica informazione libera, usate, copiate e condividete il TG​ con il link qui di seguito​!
https://numero6.org/tg-giornaliero/tg-il-caso-guadalupa/?aff=annaturletti

Ricambierò con impegno e verità!
Grazie e a presto
Anna

 

 

Aumenta il Gas, l’elettricità, la benzina ed ormai anche il latte e la pasta. Ad Ottobre si parla già di nuovi lockdown e maggior controllo sociale. Io non ci sto ed è per questo motivo che ho deciso di lavorare nel digitale dove voglio, quando voglio e come voglio. Puoi farlo anche tu partecipando all'evento GRATUITO del 23 Giugno 2022 alle ore 19:30 Italiane.
CLICCA QUI ADESSO PER ISCRIVERTI

ARTICOLI CORRELATI

TG6: ecco quali Paesi hanno stabilito i nuovi lockdown

Morris San

TG6: Rosanna della Torteria di Chivasso vince la sua battaglia dopo mesi di lotta

Morris San

TG6: la Svizzera baratta il nino in cambio di sesso

Morris San

TG6: arriva l’ospedale per soli “NoVax”

Morris San

TG6: come si vive davvero in Costa Rica

Morris San

TG6: Morta la delta, arriva omicron!

ATur

Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info