Tg Giornaliero

TG6: la correlazione nino e HIV è sempre più certa

Nel TG del 07 Febbraio Morris San ha parlato di numerose notizie dando importanti aggiornamenti su quello che sta accadendo in Italia e nel mondo.

IMPORTANTE – Aiutaci condividendo le seguenti notizie accessibili a tutti gratuitamente:

Condividi su Whatsapp, Instagram, Telegram, Facebook e tutti gli altri social: dobbiamo informare più persone possibili.

Le altre notizie:

RICEVI LE NOTIFICHE DI QUANDO PUBBLICHIAMO NUOVO MATERIALE SUI SEGUENTI SOCIAL:


AIUTACI A RAGGIUNGERE PIU' PERSONE POSSIBILI. Creare l'informazione libera ha un costo ed abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti. Potrai ACCEDERE SUBITO A 3280 VIDEO ESCLUSIVI grazie a 5 giorni di prova gratuita. CLICCA QUI ADESSO


ARTICOLI CORRELATI

TG6: spegneranno i social in Europa?

Morris San

TG6: Giorgia Meloni pro vax finchè non si tratta di sua figlia

Morris San

TG6: a chi toccherà dopo Luc Montagnier?

Morris San

TG6: il film V per Vendetta rispecchia l’attualità

Gabriele Sannino

TG6: Un nuovo pericolo arriva dalla Cina!

ATur

TG6: Umbria senza pace per medici e pazienti

ATur

112 comments

Carmela marina Altieri 09/02/2022 at 12:59

Ciao Morris,parecchi mesi fa hai intervistato una persona coprendo il suo volto che lavorava in un laboratorio italiano .Questo laboratorio fu poi chiuso e i ricercatori misero in salvo le loro scoperte.Il ricercatore spiegava benissimo che il virus era stato manipolato ed era stato aggiunta una sequenza di hiv .Stavo ascoltando Montagnier che parla di questa sequenza aggiunta nel virus con una operazione che definisce da orologiaio.Peccato che ogni tanto dimentichi i servizi che fai perché questo argomento l’avevi trattato perciò non è una novità.

Busso 09/02/2022 at 07:34

Ciao Morris, io vedo se posso convincere a qualcuno di fare questo test. Il D Dimero l’ho fatto fare ad un amico che ha 26 anni. Il dottore non gli voleva fare il test ma lui ha insistito. Poi i risultati erano in norma. Ma lui ha detto che se fa di nuovo per vedere se cambiano dopo un anno. Saluti e buon lavoro

Pamela 08/02/2022 at 12:07

Ci sono voci da corridioi Montanari fa parte del sistema !!! bisognerebbe indagare !!!

Anselmo Simone 08/02/2022 at 10:33

sieropositivitàe v all’HIV e vaccino anticovid non c’entrano niente. Semmai le dosi ripetute possono generare AIDS….. questo probabilmente si.

Fabio 08/02/2022 at 09:44

Ciao Morris, ok per gli adulti, ma il procedimento sarebbe uguale per i bambini/ragazzi/adolescenti con 3 dose ? Se fosse vero sarebbe un DISASTRO MONDIALE per il futuro ….

Elisa Devetti 08/02/2022 at 07:10

Ciao Morris, mi affascina molto l’argomento “anti-age”, nel mio piccolo mi sono documentata e assumo da anni antiossidanti specifici oltre che fare molto sport. I risultati ci sono, ma i complottisti direbbero ” eh ma è questione di genetica, eh ma è questione di fortuna…” Mi farebbe piacere un tuo video su questo tema e sulle tue esperienze personali. D’accordo???

Morris San 08/02/2022 at 15:09

Ciao segui dott David Sinclaire

Nandika 08/02/2022 at 06:54

Mortis proprio oggi per radio…..Radio campany cercano(dopo un anno che prendono in giro I NON SIERATI) I NON VACCINATI PERCHÉ UN BIMBO CHE DEVE SOTTOPORSI AD UNA OPERAZIONE AL CUORE I MEDICI VOGLIONO SOLO DONATORI NON SIERATI ….e così….ecco l’inizio..di MOLTE COSE…

luigi landini 08/02/2022 at 04:34

Risposta sul fatto che i vacc—–inati possano sviluppare una forma di immunodeficienza

I test utilizzati per rilevare l’infezione da HIV solitamente non ci segnalano la presenza nel sangue del virus ma degli anticorpi , personalmente non punterei tanto su questo genere di test , ( chi vuole può comunque farlo )

Invece in questo caso per valutare se il soggetto in questione ha sviluppato una forma di immunodeficienza andrei a controllare il sistema immunitario andando in un laboratorio di analisi chiedendole a pagamento ( senza prescrizione medica ) e senza parlare di HIV , sieropositività o AIDS

Semplicemente e soprattutto ( importante anche questo aspetto ) se la persona riscontra infezioni frequenti , gli direi che vorrei controllare il sistema immunitario valutando la conta dei linfociti per vedere se sono ridotti , ed in particolare chiedere il “RAPPORTO tra i linfociti T CD8+ ed i linfociti CD4+” ( solitamente chi ha l’HIV ad esempio ha un notevole aumento dei linfociti T CD8+ ed una riduzione dei linfociti T CD4+ , quindi un rapporto inverso ed anormale )

Bisogna tenere presente che un’alterazione della funzione dei linfociti CD4+ , quindi un loro declino , rende l’organismo incapace di rispondere efficacemente ai vari agenti infettivi : batteri , virus , ecc …

Controllare anche le immunoglobuline IgM , IgG e IgA i cui valori non devono risultare al di sotto della norma

Con l’indice fagocitico si valuta invece la resistenza alle comune infezioni

NOTA :

Linfociti T CD8+ ( quindi le cellule suppressor e le cellule T citotossiche )

Linfociti CD4+ ( detti anche cellule helper )

Ciao Morris – Un caro Saluto

1 5 6 7

Scrivi un commento

Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info