Come leggere i segnali a una candela

I trader che operano in finestre temporali brevissime a volte si concentrano solo su una candela. Se sei un principiante familiarizzare con questi “segnali a una candela” può essere molto utile. Nell’immagine qui sotto riportata, vedi quattro segnali utilizzati abitualmente a una sola candela:

  1. Un’ombra lunga superiore potrebbe indicare una tendenza ribassista. Gli investitori vogliono vendere e trarre profitto. Quanto più lunga è l’ombra superiore, tanto più accentuata è questa tendenza.
  2. Un’ombra lunga inferiore potrebbe essere un indicatore di una tendenza rialzista. Gli investitori vogliono acquistare, facendo salire i prezzi. Più lunga è l’ombra inferiore, più affidabile è il segnale.
  3. Una candela Doji non ha corpo, perché i prezzi di apertura e chiusura sono i medesimi. Si tratta di segnali che vengono interpretati come un’indecisione sul mercato e che potrebbero indicare un un’imminente inversione di prezzo. (Perché “doji”? I grafici a candele giapponesi sono stati utilizzati per la prima volta dai commercianti giapponesi di riso nel XVIII secolo. “Doji” significa l’errore, presumibilmente perché è inusuale che il prezzo di apertura e chiusura sia il medesimo. )
  4. Gli ombrelli hanno uno stoppino inferiore molto lungo. Un ombrello rosso è denominato anche martello. Quando vedi un martello significa spesso che ci sono azioni di acquisto che riguardano il titolo e il prezzo potrebbe salire in breve tempo. Agli ombrelli verdi, invece, è riservato un soprannome inquietante: impiccati. Spesso sono un segnale che indica che i venditori sono pronti a incassare, invertendo il ciclo di rialzo.

È importante notare che i segnali a una candela possono essere un indizio importante, ma una lettura accurata del mercato richiede una comprensione del contesto più ampio. E non è facile individuare tendenze e modelli nei grafici a candele giapponesi. Se non sai quale sia la strategia di investimento adatta alle tue esigenze, rivolgiti a un consulente professionale.