Controllare le emozioni che ti bloccano

Finora abbiamo esplorato molti aspetti diversi dei mercati finanziari e delle tecniche di trading. Ma c’è una componente chiave che influenza il successo di ogni operazione che fai, e sei tu.

Non importa quanto tu possa essere forte o equilibrato, sei un essere umano, quindi hai emozioni. E naturalmente i tuoi sentimenti possono influenzare il tuo pensiero e il tuo comportamento nel trading.

Il trading è un’attività eccitante e coinvolgente che può portarti momenti di euforia quando le cose vanno bene, mentre allo stesso modo può essere psicologicamente difficile se i mercati vanno male.
Comprendendo le emozioni che potresti provare in ogni momento mentre fai trading, puoi prepararti mentalmente a gestirle in modo efficace. In questo modo, i tuoi sentimenti non ostacoleranno il tuo processo decisionale né danneggeranno i tuoi potenziali profitti.

In questo corso, esamineremo alcune delle emozioni che potresti dover affrontare quando fai trading.

ANSIA E DUBBIO

È bello essere cauti durante il trading, ma se le tue preoccupazioni ti stanno paralizzando è controproducente.

Il passaggio ad un vero account di trading dopo aver utilizzato il denaro finto dell’account demo, è un passo che preoccupa alcuni trader. È un po’ come fare un lancio con il paracadute: hai imparato la teoria e fatto tutta la preparazione, ma fare quel salto richiede comunque coraggio.

Ci sono tuttavia delle cose che puoi fare per renderlo un po’ meno scoraggiante:

  • Riflettere sulle lezioni che hai imparato mentre usavi l’account demo
  • Applicare le stesse strategie che ti portavano al successo durante il trading in demo
  • Seguire un piano
  • Iniziare a fare trading in maniera contenuta finchè non hai maggiore confidenza con gli strumenti
  • Usare gli strumenti di gestione del rischio, come lo stop-loss (limite di perdita)

Fin quando farai trading in maniera ragionevole, usando le abilità e le conoscenze che hai già acquisito e mantenendo le tue posizioni modeste, ci sono tutte le ragioni per aspettarsi il successo. Certamente farai degli errori (tutti noi li facciamo), ma gestendo i rischi attentamente, ridurrai al minimo le tue perdite.

PAURA DI PERDERE

Un altro momento in cui potresti provare paura è quando una posizione sta andando male e inizi a vedere una perdita crescente.

ESEMPIO: Immagina di aver acquistato EUR / USD perché la tua analisi suggerisce che sta per aumentare. Hai considerato il rischio coinvolto e impostato uno stop loss.
Tuttavia, con il passare del tempo, la coppia di valute sembra essere bloccata in una tendenza al ribasso. Non ha raggiunto il tuo limite, ma l’aumento che hai previsto rimane sfuggente.
Inizi a sentirti nervoso: dovresti chiudere la posizione adesso e ridurre le perdite? Dovresti regolare il tuo stop perdite?
Prima di intraprendere qualsiasi azione, chiediti:

  • La mia analisi iniziale era imprecisa?
  • Le circostanze che hanno influenzato questo mercato sono cambiate da quando ho aperto la mia posizione?
  • Ho piazzato il mio stop perdita ad un livello sbagliato?

Se tutto suggerisce che la tua analisi iniziale è ancora valida, e se hai posizionato lo stop perdita correttamente da proteggerti da una perdita, non ci sono ragioni di alterare o interrompere la posizione. Abbi fiducia nel tuo giudizio originale e lascia che le cose si risolvano: la tua perdita potrebbe trasformarsi in un profitto.

RIEPILOGO DELLA LEZIONE

  • Il tuo stato emotivo può avere una forte influenza sui profitti del tuo trading, quindi è importante imparare a gestire i tuoi sentimenti
  • Non permettere che dubbi e paure ti paralizzino. I mercati si muovono rapidamente e l’esitazione può portare a opportunità perse
  • Seguendo un piano, facendo trading a piccole dosi e utilizzando strumenti di gestione del rischio, ti sentirai più sicuro e fiducioso nelle tue decisioni di trading