Nuovo Ordine Mondiale (Rivelazioni incredibili)Membership

La terra è cava e all’interno vive un’antica civiltà (ecco le prove?) – Parte 2

Immagina un mondo segreto, nascosto sotto la crosta terrestre. Nella seconda emozionante parte, esploriamo la sorprendente teoria che al centro della Terra vive un’antica civilizzazione. Con nuove prove e testimonianze, ci addentriamo nelle profondità del nostro pianeta alla scoperta di verità che potrebbero rovesciare tutto ciò che pensiamo di sapere.

Cosa si nasconde sotto i nostri piedi?

Probabilmente una delle persone più famose associate alla teoria della Terra cava è il Vice Ammiraglio Richard Burke della Marina degli Stati Uniti, che è riuscito a vedere il mondo sotterraneo con i propri occhi e ha registrato tutto nei dettagli nel suo diario segreto. Quello che differenzia la sua storia dalle altre è il fatto che suo figlio ha pubblicato il suo diario personale dopo la sua morte. Era un distinto aviatore pioniere ed esploratore polare che volò sul Polo Nord il 9 maggio 1926 e guidò numerose spedizioni in Antartide, incluso un volo sul Polo Sud il 29 novembre 1929.

Cosa vide lì? Le anomalie che osservò: gli UFO lo circondavano, e ancora più scandaloso, incontrò letteralmente il loro leader, o il “signore della civiltà sotterranea”, come lo chiama lui. Cosa ha scoperto esattamente nelle sue numerose spedizioni al polo e come un ammiraglio di così alto grado osò rivelare segreti come questi? Scopriremo tutto insieme nel nuovo episodio delle “Origini Segrete”. Benvenuti.

Prima di trarre conclusioni, è importante capire che tipo di uomo era l’Ammiraglio Byrd. Richard Byrd è uno degli ufficiali più rispettati della storia: ufficiale di marina, aviatore, esploratore, prima persona a volare sui Poli Nord e Sud, riconosciuto da tutti con la Medaglia d’Onore, il più alto riconoscimento militare negli Stati Uniti. Era un vero leader e teneva dettagliati resoconti di ognuna delle sue avventure nel suo diario. Non era né un poeta né un autore né un narratore, ma un soldato. L’idea che una persona di questo rango inizi a inventarsi storie è inaccettabile. Secondo le note e le storie dei suoi colleghi, ha vissuto onorevolmente.

Era consapevole della responsabilità delle sue parole e delle scelte riguardo alle vite di coloro che dipendevano da lui e, naturalmente, del paese che serviva. Quando tornò dai suoi viaggi, fu intervistato dal vivo in televisione nel 1954, e ciò che disse è piuttosto misterioso, strano e in parte confuso. Dice qualcosa del tipo: “Voglio vedere il paese al di là del polo”. Non dice “al polo”, ma “al di là”. Lo chiama “la terra del Mistero Eterno”, il luogo più pacifico del pianeta, una vasta area di territorio che non appare su nessuna mappa, grande quanto gli Stati Uniti, ma nascosta alla gente, e un’altra cosa, il luogo più prezioso e importante del pianeta per la scienza.

Dopo la sua spedizione del 1947, affermò: “Questa è la spedizione più importante nella storia dell’umanità”, e ciò che ripeteva di più era: “Questo è il centro del grande sconosciuto”. Tutto ciò suona estremamente strano considerando che non esistono luoghi così visibili sul pianeta, se parliamo dell’Antartide e del ghiaccio. Definirlo un luogo pacifico con una vera pace è piuttosto strano per un ufficiale militare. Come uno degli uomini di grado più elevato nel campo militare, era naturalmente giurato a mantenere molti segreti. Forse questa è la ragione del suo modo strano di esprimersi.

Nel febbraio del 1947, Byrd disse: “Voglio vedere la terra al di là del polo, il centro del grande sconosciuto”. Milioni di persone lo sentirono alla radio e lo lessero sui giornali, ma di cosa stava parlando? Se guardiamo la mappa, tutto ciò che è noto dista al massimo 320 chilometri, e lui disse che, anche dopo 2.700 chilometri, non avevano raggiunto la fine di questa terra. Avrebbe dovuto vedere solo un oceano coperto di ghiaccio, ma invece volò sopra chilometri interi di natura verde, montagne e laghi. Fu pubblicato che scoprì due zone sconosciute con una distanza di oltre 6.400 chilometri, ma la sua storia scomparve misteriosamente.

Perché tutto ciò di cui parlava è stato improvvisamente soppresso? Considerato come il più grande esploratore del mondo, l’Ammiraglio Byrd menziona che la nuova terra ha suscitato grande interesse, ma dopo ciò, queste dichiarazioni scomparirono istantaneamente. I commenti sulle sue scoperte, tutte le notizie e le foto che Byrd mostrò, sparirono presto dalla vista del pubblico. Byrd aveva davvero scoperto una nuova terra, una scoperta che avrebbe potuto fornire nuove informazioni sulla creazione e lo sviluppo del nostro pianeta? Byrd stava cercando di dire ciò che sapeva? È chiaro che sapeva qualcosa, ma cercò di esprimerlo in modo non del tutto chiaro e diretto.

Per aggiungere un po’ di mistero a questo caso, nel 1956, Ray Palmer, editore della rivista Flying Saucer, scrisse una dettagliata storia sulle scoperte dell’Ammiraglio. Curiosamente, poco prima della pubblicazione, quasi tutte le copie scomparvero, e quelle poche che furono trovate erano in pessime condizioni, per dir poco.

Nel 1926, dieci anni prima dell’Operazione Highjump, Richard Byrd tentò un volo sopra il Polo Nord il 9 maggio. Il famoso esploratore americano decollò dall’isola artica norvegese di Svalbard con il suo pilota Floyd Bennett, cercando di essere il primo a volare al Polo Nord. Circa quattro ore dopo, la coppia tornò sull’isola nel loro aereo Focke-Wulf Fw 200, sostenendo di aver effettivamente compiuto l’impresa. Byrd consegnò i suoi registri di navigazione alla Marina degli Stati Uniti e a un comitato della National Geographic Society, uno dei suoi sponsor, che confermò l’impresa. Secondo le biblioteche dell’Università statale dell’Ohio, Byrd fu acclamato come un eroe, ricevendo la Medaglia d’Onore e proseguendo per volare sopra il Polo Sud, oltre a raggiungere molti altri traguardi nell’esplorazione polare.

Ma dal 1926 in poi, non tutti credevano che Byrd e Bennett avessero effettivamente raggiunto il Polo Nord. L’argomento si basava sul fatto che l’aereo avrebbe potuto coprire la distanza in sole 15 ore e 44 minuti, mentre si supponeva che il volo avrebbe richiesto circa 18 ore, data la velocità del velivolo. Nel corso degli ultimi 90 anni, molte persone hanno preso posizione nel dibattito, alcune accusando Byrd di frode e altre sostenendo la sua causa, utilizzando prove diverse, compresi i registri di Byrd del giorno. Byrd fu accusato di mentire riguardo ad essere il primo a volare sopra il Polo Nord.

Anche con le sue ricerche che mettono in dubbio Byrd, Newsome, un professore di astronomia dell’Ohio State, esprime comunque rispetto per il viaggio pionieristico di Byrd, fatto in un’epoca in cui la navigazione aerea era molto più difficile e pericolosa, specialmente sopra l’arido Artico. In sintesi, uscire indenni dalla cabina di pilotaggio e dai pericoli del congelamento è una grande realizzazione, e il fatto che siano arrivati dove dovevano andare dimostra che Byrd sapeva come navigare correttamente con la sua bussola a mano, secondo Newsome.

Ma il fatto che l’Ammiraglio Byrd avesse mentito riguardo all’espedizione, sulle persone con lui, su ciò che ha visto e sull’intero diario, che esamineremo tra un momento con dettagli di eventi per date e orari, sembra strano per un uomo del suo status. Un’altra cosa condivisa da Byrd è che i poli sono concavi, non convessi come si pensava. È documentato che c’è stata una grande impennata di temperatura man mano che si avvicinavano al polo, ma una delle più grandi incognite potrebbe essersi verificata subito dopo la fine della seconda guerra mondiale. L’1 febbraio 1947, la spedizione chiamata Operazione Highjump, pianificata per otto mesi di lavoro, arrivò in Antartide nell’area della Terra della Regina Maud. La spedizione dell’Ammiraglio Byrd fu considerata rigorosamente scientifica, ma fu finanziata dalla Marina degli Stati Uniti.

Si recarono in Antartide accompagnati dalla portaerei Casablanca con 25 aerei e 7 elicotteri a bordo, un sottomarino, un rompighiaccio e 12 petroliere su cui vi erano 4.800 persone. All’epoca, la dichiarazione ufficiale era che la missione principale della spedizione era quella di trovare carbone e altre risorse. La storia fu successivamente cambiata per includere addestramento militare sul campo, preparazione e creazione di una base di intelligence. Nel frattempo, non possiamo fare a meno di chiederci perché avessero bisogno di 32 aerei, 13 navi e quasi 5.000 persone, molte delle quali morirono successivamente. Si seppe in seguito che il vero scopo della missione era recuperare i leader nazisti scomparsi dalla loro base in Antartide.

Vennero condotti lavori su larga scala in un’area fotografica e una stazione polare fu attrezzata, ma in seguito iniziarono a comparire molti messaggi strani nell’aria: “Ci stanno attaccando! Subiamo pesanti perdite!” Non si sa contro chi fosse in guerra l’Ammiraglio Byrd, ma il 3 marzo 1947, tutto il lavoro si fermò improvvisamente e l’equipaggio tornò precipitosamente in America. I materiali della spedizione furono immediatamente classificati e non venne riferito nulla riguardo alle ragioni della fuga dell’Ammiraglio dall’Antartide. Il segretario della Marina James Forrest cominciò a parlare, ma il presidente Truman lo costrinse a dimettersi e fu presto mandato in un istituto psichiatrico, dove fu rinchiuso in una stanza senza finestre e gli fu vietato di parlare o vedere chiunque, compresa sua moglie.

Dopo un po’ di tempo, l’uomo di così alto grado fu trovato morto e il caso fu classificato come suicidio. Se non c’era nulla, perché lo avrebbero rinchiuso in una clinica in cui gli era vietato parlare con qualcuno? Forrest parlò con un reporter del giornale cileno El Mercurio, dicendo che non voleva spaventare nessuno, ma affermava con fermezza che, se ci fosse stata un’altra guerra, gli Stati Uniti sarebbero stati attaccati da oggetti volanti che potevano volare da polo a polo a incredibile velocità. Ecco dove entra in gioco questo diario.

Poco dopo la morte di Byrd, suo figlio pubblicò un diario dal titolo “Il Diario Mancante dell’Ammiraglio Richard Byrd”, svelando una prospettiva completamente diversa rispetto alle informazioni ufficiali. Ma abbiamo effettivamente prove che la Terra sia cava e che esistano civiltà sotterranee? Il diario inizia così: “Sto scrivendo questo diario in segreto e non capisco completamente a cosa si riferisca. Il mio volo artico del 19 febbraio 1947. Viene un momento in cui l’inevitabilità della verità oscura la razionalità. Non mi è permesso divulgare la seguente documentazione al momento della scrittura. Non verrà mai rilasciata al pubblico, ma è mio dovere scrivere tutto affinché un giorno venga letto in un mondo di avidità e sfruttamento.

Sicuramente l’umanità non sarà più in grado di sopprimere la verità.” Questo conferma il suo carattere onorevole e il fatto che forse era davvero giurato al segreto.

9:10 del mattino: entrambe le bussole magnetiche ed euro iniziano a girare e a ondeggiare. Non riusciamo a mantenere il corso tramite strumenti, utilizziamo la bussola solare, ma tutto sembra in ordine. Il timone sembra essere ritardato e risponde in modo lento, ma nessuna indicazione di congelamento. 9:15 del mattino: si vedono qualcosa come montagne in lontananza. 9:49 del mattino: 29 minuti di tempo trascorso dal primo avvistamento delle montagne. Non è un’illusione: sono montagne e consistono in una piccola catena simile a quella che non ho mai visto prima. 10 del mattino: superiamo la piccola catena di montagne e continuiamo a nord fino a quanto si può determinare. Dietro la catena montuosa c’è una sorta di valle con un ruscello o un fiume che attraversa la parte centrale. Non dovrebbe esserci una valle verde sotto di noi. Qualcosa qui è sicuramente sbagliato e insolito. Dovremmo trovarci sopra ghiaccio e neve.

Sul lato sinistro della tavola, ci sono grandi foreste che crescono sulle pendici della montagna. I nostri strumenti di navigazione girano ancora, il giroscopio oscilla avanti e indietro. 10:05 del mattino: cambio altitudine a 1400 piedi e faccio una brusca svolta a sinistra per esplorare meglio la valle sottostante. È verde, con muschio o una specie di erba spessa. La luce sembra diversa qui. Non riesco a vedere più il sole. Facciamo un’altra svolta a sinistra e avvistiamo qualcosa come un grande animale sotto di noi. È come un elefante, no, sembra più simile a un mammut. È incredibile, ma eccolo lì. Scendo a 1000 piedi e prendo il binocolo per studiare meglio l’animale. È confermato: è sicuramente un animale simile a un mammut. Lo sto segnalando alla base.

Lo shock continua mentre la temperatura segna 23 gradi Celsius. Sta cercando di contattare la base, ma le apparecchiature non funzionano. Improvvisamente si rende conto che dischi volanti stanno arrivando intorno a lui. 10:30 – Altre colline verdi si vedono sotto. La temperatura esterna segna 23 gradi Celsius. Continuiamo il nostro corso. Gli strumenti di navigazione sembrano ora normali. Non riesco a spiegare le loro azioni. Sto cercando di contattare la base, ma la radio non funziona.

11:30 – I dintorni sotto di noi sono più piatti e normali (se posso usare quella parola). Davanti vediamo qualcosa che sembra una città. È impossibile. L’aereo sembra leggero e stranamente fluttuante. L’aereo non può essere controllato da noi. Mio Dio, a sinistra e a destra delle ali, ci sono alcuni strani aerei. Si stanno avvicinando rapidamente da un lato. La loro forma è simile a quella di un disco e brillano. Sono ormai abbastanza vicini da vedere i loro segni: è un tipo di svastica. È fantastico. Dove siamo? Cosa sta succedendo? Tiro di nuovo la manetta. Non risponde. Siamo presi da una sorta di presa invisibile.

11:30 – La radio trasmette, e una voce in inglese con un leggero accento nordico o tedesco si sente. “Benvenuto ammiraglio nel nostro dominio. Ti atterreremo esattamente in sette minuti. Rilassati, ammiraglio, sei tra buone mani.” Ho notato che i motori del nostro aereo si sono fermati. L’aereo è sotto un qualche strano controllo e ora sta girando da solo.

11:40 – Ricevuto un altro messaggio radio. “Abbiamo già iniziato il processo di atterraggio.” Per alcuni istanti, l’aereo trema leggermente e inizia a scendere come se fosse intrappolato in un’enorme ascensore invisibile. Il movimento verso il basso è trascurabile, e atterriamo con un leggero rimbalzo. 11:45 – Faccio una rapida ultima annotazione nel registro di bordo. Diversi uomini si avvicinano, camminando a piedi. Sono alti con capelli biondi. In lontananza, c’è una grande città scintillante pulsante di un arcobaleno di colori. Non so cosa accadrà ora, ma non vedo alcun segno di armi sugli avvicinanti. Ora sento una voce che mi comanda di aprire la portiera di carico, obbedisco. Fine del registro di bordo di Richard Byrd. Da qui in poi, scrivo tutti gli eventi successivi dalla mia memoria.

È al di là dell’immaginazione e sembrerebbe follia se non fosse successo. Lì, Burr è stato accolto nel luogo che gli abitanti chiamano Agartha. Dopo essere usciti dall’aereo, sono stati messi su un veicolo senza ruote e guidati a alta velocità verso una città luminosa che sembrava fatta di cristallo. Gli è stato dato un drink strano, dopo di che Byrd è stato portato attraverso molti corridoi con pareti luminose fino a un enorme buco dove ha incontrato il sovrano di Agartha, il Maestro. Lui disse a Byrd di essere stato ammesso ad Agartha perché l’Ammiraglio aveva un carattere nobile.

Gli disse che si trovavano nel paese degli Ariani, nella terra interna. Gli assicurò che non avrebbero interferito con la loro missione sulla superficie e, dopo il loro incontro, sarebbe stato riportato sano e salvo sulla superficie. La ragione per cui volevano incontrarlo era legata alla preoccupazione causata dall’uso delle bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki. Gli avvertì che una parte della nostra civiltà aveva portato a grandi distruzioni nel tempo e che loro, che vivevano ad Agartha, sarebbero stati lì per aiutare le persone che sopravvivevano. Il compito di Burr era di comunicare il messaggio del Maestro alle persone sulla superficie. Dopo la conversazione con il Maestro, Byrd è riportato al suo aereo.

Esoteric Jewell Cool afferma che, in base al suo channeling, è stato in grado di confermare che l’Ammiraglio Byrd ha effettivamente viaggiato verso l’interno della Terra come ha detto. Ha detto che c’è un sole nell’interno della Terra, ma è diverso dal nostro. Ha detto che l’Aurora Boreale non è causata dal sole dell’interno della Terra, ma da una fonte di luce diversa. Ha detto che le aperture dei poli sono molto ampie e navi e aerei possono entrarvi, tuttavia, sono naturalmente protetti da una sorta di campo energetico.

Le persone possono trovarle se le cercano davvero, ma sono leggermente mascherate da questo campo energetico. Ha confermato che ci sono ingressi verso l’interno della Terra in Egitto, Tibet, Yucatan e ha anche aggiunto che ci sono altre entrate nel Triangolo delle Bermuda, in Russia e in Africa. Ha detto che ci sono diverse razze nell’interno della Terra, proprio come sulla superficie della Terra, e alcune di esse sono piuttosto alte. Ha anche confermato che il governo degli Stati Uniti e altri paesi erano consapevoli dell’interno della Terra, ma stavano coprendo i fatti e che stavano comunicando con UFO ed extraterrestri.

Un anno dopo la fine della spedizione, iniziarono a comparire rapporti sulla stampa che non era tornata in modo completo. Una nave fu persa, 13 aerei furono danneggiati e circa 68 persone furono uccise. La nuova portaerei fu inviata urgentemente per le riparazioni. Apparvero rapporti sulla stampa che il Contrammiraglio Byrd, nell’aprile 1947, diede una spiegazione dettagliata in una riunione segreta della commissione presidenziale a Washington. Diverse versioni sono state date dalla stampa su questa strana guerra, inclusa quella secondo cui il Contrammiraglio combatté contro le forze del Quarto Reich o con New Swabia, basato nelle cavità dell’Antartide, e i dischi volanti erano sviluppi segreti del Quarto Reich.

Nel sommario della commissione, vi erano tali passaggi: “La nave e gli aerei della Quarta Spedizione Artica degli Stati Uniti sono stati attaccati da strani dischi volanti che uscivano dal suolo e muovendosi a grande velocità inflissero danni considerevoli alla spedizione.” L’Ammiraglio Byrd fu imprigionato in un ospedale psichiatrico per cinque anni, ma, cosa interessante, quando il Führer morì, uscì dalla psichiatria e tornò tranquillamente a ricoprire un posto di comando nella Marina degli Stati Uniti. Probabilmente il governo non lo considerava affatto pazzo. Dieci anni dopo, scrive il suo ultimo messaggio nel suo diario e un messaggio per tutti noi: “Gli ultimi anni dopo il 1947 non sono stati facili. Ora, voglio fare la mia ultima annotazione in questo diario. In conclusione, voglio dire che ho fedelmente custodito questo segreto tutti questi anni.

Riguardava i miei desideri e i miei valori. Ora, sento che i miei giorni sono contati. Il segreto non andrà con me nella tomba, ma come ogni verità, prima o poi trionferà. Questa può essere l’unica speranza per l’umanità. Ho visto la verità, e ha rafforzato il mio spirito e mi ha liberato. Rendo omaggio alla mostruosa macchina del complesso militare industriale. Non appena la lunga notte artica sarà finita, il fulgido diamante della verità risplenderà, e quelli nell’oscurità saranno sommersi dalla sua luce. Perché ho visto che la Terra oltre il polo è al centro del grande ignoto.” Le storie di Byrd sono state confermate anche da una registrazione trapelata dall’intelligence militare russa. Le immagini sono state riprese dalla stazione Meyer e mostrano un’enorme cavità in Antartide proprio come Byrd l’aveva descritta.

La storia dell’Ammiraglio Byrd è una storia straordinaria di un uomo straordinario. Suo figlio ha pubblicato un intero diario per minare l’autorità del prestigioso ufficiale navale che amava tanto come padre, o è stato l’Ammiraglio di guerra a scrivere tutto ciò per prendere in giro i suoi principi e il suo lascito? È tutto vero? È una realtà nascosta, e ci hanno mentito tutto questo tempo? Per favore, dicci nei commenti qui sotto. Credi che la Terra sia cava e che esistano civiltà interne? Possiamo essere certi di una sola cosa: se continuiamo a cercare, se continuiamo a indagare, un giorno, per quanto ci possa volere, scopriremo la verità. Ci inchiniamo a voi e vi ringraziamo per aver visto un altro episodio di Origini Segrete. Ci rivedremo presto.


AIUTACI A RAGGIUNGERE PIU' PERSONE POSSIBILI. Creare l'informazione libera ha un costo ed abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti. Potrai ACCEDERE SUBITO A 8260 VIDEO ESCLUSIVI grazie a 5 giorni di prova gratuita. CLICCA QUI ADESSO


ARTICOLI CORRELATI

ANTARCTICA || Un Mondo Perduto

NATVS

Antartide: sono queste le foto proibite che ci tengono nascoste?

Anonymous

E se la Terra fosse piatta?

NATVS

Seguimi nelle acque dell’Antartide

Alfa Omega Channel

L’Antartide è davvero come ce lo hanno raccontato?

Dino Tinelli

Viaggio in Antartide? Ascolta questa canzone !

Dino Tinelli

6 comments

Ariel 17/08/2023 at 17:24

Credo a tutto quello che avete detto, credo che la terra sia cava e abitata da esseri migliori rispetto a noi qui sopra. Penso che sia piatta e mi piace immaginarla così. Credo a quei siti dove ci sono le entrate ma riservate a chi è più preparato e puro anche se i potenti che vi hanno accesso (antartide?)di puro hanno ben poco….
Che bel mistero.

01blade unscared 16/08/2023 at 22:27

1) Nei messaggi di Eugenio Siragusa, (il contattista degli Alieni divenuto famoso negli anni passati), vi sono alcuni messaggi in cui i cosiddetti “alieni” parlano della terra Cava e dei passaggi ai Poli, inoltre in altri messaggi si fa riferimento alla preoccupazione degli stessi dell’uso sbagliato dell’energia Nucleare e di come i governi mondiali abbiano tenuto nascoste svariate verità!!

2) Tempo fa (prima delle varie censure su Youtube) era comparso un video con commenti in lingua Russa e in bianco e nero che a detta dei vari commentatori (funzionari e militari Russi di alto grado) era una parte del filmato della battaglia di Byrd al polo Sud, tra l’altro si vedevano vari particolari dei dischi volati che uscivano dall’acqua e volavano in aria, come in un unica traiettoria, ingaggiando una battaglia con alcune navi di Byrd e le stesse prendevano fuoco e venivano colpite durante la navigazione.

raffaele Cicino 16/08/2023 at 14:22

eccellente racconto, la verita’ non la sapremo mai, tutto cio che vediamo o sentiamo ha origini extraterrestre ma nessuno ne parla. Complimenti per il servizio comunque.

francesca partipilo 15/08/2023 at 21:57

Ha ragione Monik. Senza polemiche. Chi fa queste rivelazioni rischia la vita. Un grande abbraccio al team di Moris San per il loro coraggio

monik GUARNERI 15/08/2023 at 21:05

Anche solo per sensazione, ho sempre creduto alla tera cava, al sole interno e ad Agartha!!!!

Marco Pupo 15/08/2023 at 20:35

La terra è piatta.

Scrivi un commento

Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info