Approfondimenti

Il male fa parte della natura umana: perchè lo neghiamo?

In questa riflessione dal libro di Rudolf Steiner capiamo come le persone ritraggano sempre meno il male nelle persone attraverso le opere letterarie.

Quello che segue è stato scritto da Rudolf Steiner oltre 100 anni fa.

Però oggi come allora ci permette di capire l’origine del demonio.

Una caratteristica della letteratura odierna è che raramente menziona il male. Il materialismo sembra avere spiegazioni per la sofferenza, la malattia e la morte, ma non si preoccupa del male. Nel regno animale si può parlare di ferocia e crudeltà, ma non si può applicare il concetto di male agli animali. Il male è confinato nel regno umano. Ma la scienza naturale moderna cerca di trarre la conoscenza degli esseri umani dalle indagini sugli animali, e poiché tutte le differenze vengono ignorate, il male viene ignorato. Bisogna entrare nelle profondità delle caratteristiche umane per scoprire l’origine del male. Bisogna anzitutto riconoscere che l’umanità costituisce un regno a sé stante. Consideriamo ora questo problema alla luce della scienza spirituale.

Esiste una saggezza umana primordiale che penetra sotto la superficie fino all’essenza delle cose. Si conservava all’interno di circoli ristretti in cui nessuno era ammesso se non dopo severi controlli. Il guardiano della saggezza doveva essere convinto che chi cercava l’ingresso avrebbe usato la conoscenza solo per scopi disinteressati. Negli ultimi decenni gli aspetti elementari di questa scienza-saggezza sono stati resi pubblici; ci sono alcune ragioni per cui questo sta accadendo. Entrerà sempre più nella vita di tutti i giorni; siamo all’inizio di questo sviluppo.

Ma qual è il legame tra l’essenziale natura dell’essere umano e il male? Sono stati fatti vari tentativi di spiegare il male. Alcuni dicono che non c’è il male in quanto tale, solo un’assenza di bene; esso dovrebbe essere il grado più basso di bene. Altri dicono che proprio come il bene è una forza originaria, così è il male. La leggenda persiana di Ormuzd e Ahriman sottolinea particolarmente questo punto di vista. La scienza dello spirito è la prima a mostrare che per comprendere il male bisogna entrare in profondità nella natura dell’essere umano, anzi in quella dell’intero cosmo. Negare la sua esistenza in quanto tale è chiudere la porta a qualsiasi comprensione del male. Dobbiamo guardare a come gli esseri umani si sono evoluti in passato e si evolveranno in futuro, quindi cercare di scoprire il compito, la missione del male nel mondo.

La scienza spirituale indica il fatto che ci sono individui altamente sviluppati chiamati “iniziati”.

In ogni epoca ci sono state scuole segrete dove si insegnava come, attraverso esercizi di meditazione e concentrazione, una persona potesse raggiungere stadi di sviluppo più elevati. Tali esercizi portano a una visione profonda che non può essere raggiunta per mezzo dei cinque sensi e dell’intelletto. Il lavoro meditativo interiore permette all’anima di liberarsi dai sensi; accade qualcosa in un individuo che è paragonabile a ciò che accade in un cieco nato e la cui vista è ripristinata. Ha luogo un processo interiore attraverso il quale si aprono gli occhi e le orecchie spirituali. L’intera umanità raggiungerà questo stadio, ma solo dopo lunghi periodi di tempo. È essenziale che coloro che cercano uno sviluppo superiore non trascurino in alcun modo le faccende mondane e quotidiane; l’asceta che fugge dal mondo non raggiungerà la visione spirituale, poiché la nuova chiaroveggenza è il frutto delle esperienze acide raccolte nel mondo fisico. I filosofi greci hanno paragonato l’anima umana all’ape che raccoglie il miele, dicendo che il mondo del colore e della luce offre il miele all’anima umana, per portarla su mondi superiori. Il compito dell’anima umana è spiritualizzare le esperienze sensoriali e portarle su mondi superiori.

Ma qual è il suo compito una volta che l’anima si libera dal corpo?

Qui tocchiamo una legge fondamentale e significativa: ogni volta che gli esseri raggiungono uno stadio più elevato dell’evoluzione, diventano i leader e le guide degli esseri appartenenti alle forme di esistenza attraverso cui sono loro stessi passati. Quando una persona è diventata spiritualizzata e non ha più bisogno di un corpo fisico, diventerà una guida spirituale e lavorerà su un nuovo pianeta dall’esterno. A quel punto il nostro pianeta attuale avrà compiuto la sua missione e passerà ad un’altra incarnazione. Sorgerà una nuova esistenza planetaria e l’umanità sarà divinizzata su quel pianeta. La natura corporea umana, abbandonata dallo spirito, costituirà un regno inferiore. Essa è già duplice, costituita da ciò che regnerà sul prossimo pianeta e da ciò che sarà un regno inferiore. La terra passerà in una nuova incarnazione, proprio come è passata attraverso quelle precedenti. Gli esseri umani saranno dei sul prossimo pianeta, proprio come gli esseri che ora ci guidano erano esseri umani sul pianeta precedente. Questo illustra come la terra sia connessa con il passato e il futuro. Gli Elohim, i creatori e i leader dell’evoluzione umana, erano una volta allo stadio che abbiamo raggiunto sulla terra. Sul pianeta futuro gli esseri umani saranno avanzati per essere leader e guide.

Tuttavia, non si deve pensare che lo stesso si ripeta; niente succede mai due volte. Mai prima d’ora c’è stata un’esistenza come la nostra. L’evoluzione della Terra rappresenta il cosmo dell’amore; il pianeta precedente il cosmo della saggezza. Sulla terra l’amore deve svilupparsi dallo stadio più elementare a quello più elevato.

La saggezza, sebbene nascosta, permea le fondamenta dell’esistenza terrena; di conseguenza, non dovremmo parlare della natura fisica di una persona come “inferiore”, perché è in realtà l’aspetto più perfetto del suo essere. Per riconoscerlo basta guardare una struttura ossea piena di saggezza, come l’osso della coscia. Qui troviamo la soluzione perfetta al problema: come si possa strutturare il minimo dispendio di materiale per sostenere il massimo peso, oppure pensare alle meravigliose forme del cuore e del cervello. Il corpo astrale non è certamente ad uno stadio superiore; è il bon viveur che attacca continuamente la forma saggia del cuore. Il corpo astrale avrà bisogno di lunghi secoli per diventare perfetto e saggio come il corpo fisico, sebbene lo farà nel corso dell’evoluzione. Il corpo fisico ha attraversato uno sviluppo corrispondente; si è evoluto dalla mancanza di saggezza e dall’errore alla saggezza.

La saggezza si è sviluppata prima dell’amore; finora l’amore è tutt’altro che perfetto, ma anche adesso si trova a tutti i livelli dell’esistenza, negli esseri vegetali, animali e umani, dal più basso amore sessuale al più alto amore spiritualizzato. Un numero incalcolabile di esseri che hanno sviluppato l’impulso all’amore vengono distrutti nella lotta per l’esistenza. Dove c’è amore c’è conflitto, ma l’amore vincerà il conflitto e lo trasformerà in armonia.

La caratteristica della natura fisica è la saggezza; l’evoluzione della terra è iniziata quando la saggezza è stata permeata dall’amore. Come oggi c’è conflitto sulla terra, così ci sono stati errori sul pianeta precedente. Curiose creature leggendarie vagavano, errori della natura incapaci di evoluzione. Proprio come l’amore si evolve dal non amore, così la saggezza si evolve dalla non saggezza. Coloro che raggiungono l’obiettivo dell’evoluzione terrestre porteranno l’amore sul prossimo pianeta, poiché la saggezza è stata originariamente introdotta nell’evoluzione terrestre. L’umanità terrena guarda agli dei come portatori di saggezza; l’umanità sul prossimo pianeta guarderà agli dei come portatori di amore. Sulla terra, la saggezza è concessa agli esseri umani come rivelazione divina attraverso esseri che erano umani sul pianeta precedente. Pertanto, tutti i regni sono interconnessi. Se non ci fossero le piante, l’aria sarebbe presto inquinata. Le piante emanano ossigeno vitale inalato da esseri umani e animali, che a loro volta esalano acido carbonico che distruggerebbe l’aria se non fosse inalato dalle piante. A questo proposito, il superiore dipende dall’inferiore per il soffio stesso della vita.

Questa interdipendenza si applica a tutti gli stadi e regni. Proprio come gli esseri umani e gli animali dipendono dal mondo delle piante, così gli dei dipendono dai mortali. La mitologia greca lo esprime poeticamente, dicendo che dai mortali gli dei ricevono nettare e ambrosia, entrambe parole che significano amore. L’amore nasce attraverso gli esseri umani e l’amore è cibo per gli dei. L’amore generato dai mortali è respirato dagli dei. Questo può sembrare molto strano, eppure è un fatto più reale, diciamo, dell’elettricità. All’inizio l’amore appare come amore sessuale e si evolve verso il più alto amore spirituale, ma tutto l’amore, sia il più alto che il più basso, è il respiro degli dèi. Si potrebbe dire: se è così, allora non può esserci alcun male. Ma bisogna ricordare che, come la saggezza nasce dall’errore, così l’amore può evolversi e raggiungere la perfezione solo attraverso il conflitto. Tuttavia, l’amore sarà guidato dalla saggezza che è il fondamento del mondo.

Non tutti gli esseri sul pianeta precedente hanno raggiunto l’altezza della saggezza. Alcuni sono rimasti indietro e sono a un livello di sviluppo tra dei e umani. Sebbene abbiano ancora bisogno di qualcosa dagli esseri umani, non possono più rivestirsi di corpi fisici. Sono designati come esseri luciferini, o collettivamente dal nome del loro capo: Lucifero. L’influenza di Lucifero sugli esseri umani è molto diversa da quella degli dei. Gli dei si avvicinano a ciò che è più nobile nella natura umana; non possono e non devono avvicinarsi alla natura inferiore di un mortale. Solo alla fine dell’evoluzione la saggezza e l’amore possono essere uniti. Gli esseri luciferini si avvicinano alla natura inferiore di una persona, l’elemento non sviluppato dell’amore, costruiscono un ponte tra saggezza e amore, provocando così una mescolanza dei due, con il risultato che ciò che dovrebbe rimanere impersonale si intreccia con ciò che è personale.

La saggezza era istintiva sul pianeta precedente, come l’amore è istintivo ora. Sul pianeta precedente regnava un istinto creativo di saggezza, come ora un istinto creativo d’ amore. Così, gli esseri umani erano un tempo guidati dalla saggezza istintiva; poi ha ritirato la sua guida e siamo diventati coscienti e consapevoli di noi stessi come esseri indipendenti.

Ci viene raccontato nella storia del Paradiso: “… e videro che erano nudi”. Ciò significa che gli esseri umani hanno visto se stessi per la prima volta; in precedenza avevano visto solo il mondo esterno. Avevano coscienza della terra, ma non autocoscienza. Quest’ultimo ha permesso loro di mettere la saggezza al servizio del sé Da quel momento in poi esisteva non solo l’amore disinteressato per il mondo circostante, ma anche l’amore per se stessi; il primo era buono, il secondo era cattivo.

Senza Lucifero, l’autocoscienza umana non si sarebbe mai mescolata all’amore. Il pensiero e la saggezza ora diventarono servitori del sé; una persona potrebbe scegliere tra il bene e il male. Ma l’amore non dovrebbe essere diretto a se stesso che per metterlo al servizio del mondo: la rosa dovrebbe adornarsi solo per adornare il giardino. Questo deve essere profondamente inciso nel cuore di coloro che cercano uno sviluppo superiore. Per avere un sentimento per ciò che è buono, dobbiamo anche avere un sentimento per ciò che è male. Gli dei ci hanno dotato di un entusiasmo per ciò che è superiore; ma senza il male non avremmo alcun sentimento del sé, nessuna libera scelta del bene, nessuna libertà.

Il bene avrebbe potuto diventare realtà senza Lucifero, ma non la libertà. Per scegliere il bene, dobbiamo anche avere davanti a noi il male; deve esistere dentro di noi come amor proprio. Quando la forza dell’amor proprio si sarà sviluppata e ampliata fino a diventare l’amore di tutti, il male sarà vinto. Il male e la libertà derivano dalla stessa fonte originaria. Lucifero ha acceso l’entusiasmo umano per il divino. Egli è il portatore di Luce; gli Elohim sono la Luce stessa. Lucifero ha portato la luce negli esseri umani accendendo in loro la luce della saggezza, sebbene mescolata con l’ombra nera del male. La saggezza che Lucifero porta è rimpicciolita e macchiata, ma penetra nei mortali; porta la scienza esterna al servizio dell’egoismo. Questo è il motivo per cui allo studente esoterico è richiesto l’altruismo riguardo alla conoscenza. Lucifero viene dal vecchio pianeta; il suo compito su questo è paragonabile a quello che significa il lievito della pasta vecchia per il pane nuovo. Il male è un bene rimosso dal suo posto; ciò che era buono sul vecchio pianeta non lo è più quando è stato trasferito nel nostro. Il bene assoluto su un pianeta porta parte di sé come male su un nuovo pianeta. Il male è una parte necessaria dell’evoluzione.

Non si deve dire che il mondo è imperfetto o incompleto perché contiene il male; piuttosto è completo proprio per questo motivo. Quando un dipinto raffigura meravigliose figure di luce, insieme a diavoli oscuri, l’immagine sarebbe rovinata se i diavoli fossero rimossi. Il creatore del mondo aveva bisogno del male affinché il bene potesse evolversi. Un bene è buono solo se ha superato la prova del male. Perché l’amore raggiunga il suo obiettivo più alto, l’amore di tutti, deve passare attraverso l’amore di sé. Nel Faust, Goethe giustamente fa dire a Mefistofele: “Io sono un aspetto del potere che sempre intende il male e crea sempre il bene”.

 


AIUTACI A RAGGIUNGERE PIU' PERSONE POSSIBILI. Creare l'informazione libera ha un costo ed abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti. Potrai ACCEDERE SUBITO A 8260 VIDEO ESCLUSIVI con solo 1 Euro. CLICCA QUI ADESSO


4 comments

KAROT 27/06/2023 at 04:36

Molto interessante grazie. Spero facciate altri video su questo argomento

Raffaele Randazzo 24/04/2022 at 13:13

Questo video e di una bellezza unica non capisco come mai non ci sono commenti e non tanti mi piace complimenti al Tim numero 6.org lo trovo molto profondo e di tanta verità…

Numero 6 25/04/2022 at 11:14

Grazie Raffaele, condividilo sui tuoi social se ti é piaciuto.

Raffaele Randazzo 25/04/2022 at 17:26

si volentieri

Scrivi un commento

Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info