Attualità e Politica

Hanno deciso le nostre sorti

Dopo giorni di pagliaccismi, i politicanti hanno la faccia tosta di fare la parte dei cittadini. La differenza è che loro hanno il fondoschiena al caldo, noi no.


AIUTACI A RAGGIUNGERE PIU' PERSONE POSSIBILI. Creare l'informazione libera ha un costo ed abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti. Potrai ACCEDERE SUBITO A 4280 VIDEO ESCLUSIVI ed i corsi sull’oro, criptovalute e la creazione della comunità grazie a 5 giorni di prova GRATUITA. CLICCA QUI ADESSO


10 comments

Gabriella Filippone 13/12/2022 at 01:53

La nuova esercitazione profetica di BILL GATES “Catastrophic contagion”: la prossima pandemia avrà un tasso di mortalità più elevato del Covid 19 e capacità di colpire con forza bambini e giovani
Da un articolo pubblicato Byoblu24
CATASTROPHIC CONTAGION: LA SIMULAZIONE DI UN NUOVO VIRUS FIRMATA BILL GATES
Da un articolo pubblicato Byoblu24
CATASTROPHIC CONTAGION: LA SIMULAZIONE DI UN NUOVO VIRUS FIRMATA BILL GATES
12 Dicembre 2022 Michele Crudelini
Si chiamano profezie che si auto avverano: previsioni che si realizzano per il solo fatto di essere state espresse. Predizione ed evento sono quindi in un rapporto circolare, secondo il quale la predizione genera l’evento e l’evento verifica la predizione.
Questo succede per due motivi: o ci troviamo di fronte ad un’effettiva capacità divinatoria oppure l’individuo che predice il futuro ha un potere materiale così esteso da poter muovere le pedine in funzione della previsione.
Tra Event 201 e profezie di nuovi virus
Era il 18 ottobre del 2019 quando l’università americana Johns Hopkins, la Bill & Melinda Gates Foundation e il World Economic Forum avevano organizzato la cosiddetta esercitazione Event 201: una simulazione di una pandemia da virus respiratorio. Due mesi dopo è stato certificato il primo caso di Sars Cov 2 in Cina.
Non contenti, nei mesi successivi, personaggi che erano presenti a quell’esercitazione hanno parlato a più riprese della possibilità dell’emergere di un nuovo virus, più pericoloso del Sars Cov2. Tra i principali profeti di nuove sventure c’è stato sicuramente Bill Gates. Gennaio 2022, in un’intervista rilasciata al Financial Times il fondatore della Microsoft aveva preannunciato un futuro di pandemie: “Stiamo vivendo in quella che penso sia un’era di epidemie e pandemie più frequenti e complesse”.
Maggio 2022, Bill Gates ci riprova, questa volta pubblicando addirittura un libro dal titolo profetico: “Come prevenire la prossima pandemia”. Quindi la domanda non è più se ci sarà un’altra emergenza, ma quando e come sarà? Il fondatore della Microsoft ha già la risposta pronta, che gli farà fruttare miliardi di dollari, come successo con il Sars Cov2 e come denunciato da un’inchiesta del quotidiano Politico.
La nuova esercitazione “Catastrophic contagion”
La data della prossima emergenza potrebbe però essere molto più vicina di quanto si pensi. La John Hopkins University e la Bill & Melinda Gates Foundation l’hanno rifatto di nuovo: un’altra esercitazione in vista della prossima pandemia. Si chiama Catastrophic Contagion, un nome non di certo incoraggiante, e ha riguardato lo scoppio di un’epidemia inizialmente localizzata, ma che si potrà tramutare rapidamente in una pandemia con un tasso di mortalità più elevato rispetto al Covid 19 e con la capacità di colpire con particolare forza bambini e giovani.
L’esercitazione si è svolta in collaborazione con l’Organizzazione Mondiale della Sanità, ente che ricordiamo essere finanziato a maggioranza proprio dalla Bill & Melinda Gates Foundation. Oltre ad aziende private ed enti sovranazionali hanno partecipato anche i Ministri della Sanità di alcuni Paesi africani e asiatici tra cui: Senegal, Ruanda, Nigeria, Angola, Liberia, Singapore e India. È un po’ come se con questa simulazione si volessero superare i limiti del Covid19 tra cui la bassa letalità, la pressoché nulla pericolosità per i giovani e l’assenza di letalità rilevante in alcune parti del mondo, come per esempio il continente africano.
Quanto è davvero vicino il prossimo virus?
Gli organizzatori tengono a sottolineare come queste simulazioni rappresentino la normale prassi di chi vuole trovarsi preparato al peggio. Tuttavia diventa difficile pensare bene quando la scorsa edizione è stata il preludio di una vera emergenza, da cui uno degli organizzatori ha tratto enormi profitti. E lo stesso organizzatore ha poi passato i mesi successivi nel sostenere l’imminente diffusione di un altro virus.
Queste esercitazioni sembrano avere la stessa funzione dei cosiddetti esperimenti gain of function, ossia del potenziamento di virus già esistenti. Pratiche che vengono presentate come prevenzione, ma che in realtà possono essere il preludio e la causa di sciagure imminenti.

https://gabriellafilippone.blogspot.com/2022/12/la-nuova-esercitazione-profetica-di.html

Paolo L. 12/12/2022 at 10:15

Sempre un piacere ascoltarti

Ariel 09/12/2022 at 04:12

Scusa Greg, ora si vede!

Ariel 09/12/2022 at 04:10

Acci…non c’è il video!!!!

Numero 6 07/12/2022 at 10:32

Ben detto Greg

Gina Guidi 06/12/2022 at 21:44

Tempo fa una persona vaninata, mi disse con un mezzo sorriso… Voglio vedere quando sarai obbligata, cosa farai per non perdere il lavoro …
Il karma torna… questa persona trivaninata é stata licenziata, é senza lavoro e non proprio in salute…
A tomar por culo …

enzo minet 06/12/2022 at 17:55

FINALMENTE SEI TORNATO

Elisa Caccia 06/12/2022 at 17:38

Discorso meraviglioso.condivido tutto

GIORGIO GOIA 06/12/2022 at 17:07

Esatto

Fabio Lencioni 06/12/2022 at 17:31

Tutto verissimo… specialmente quando dici andate all’estero almeno non capite e vivete meglio…ho fatto proprio così…e sto’ da Dio…e cmq me ne frego..

Scrivi un commento

Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info