Dash 3
Indice Coin e Token

Dash

Cos’è Dash (DASH)?

Dash è una blockchain open source e una criptovaluta focalizzata sull’offerta di una rete di pagamenti globale veloce ed economica di natura decentralizzata. Secondo il white paper del progetto, Dash cerca di migliorare Bitcoin (BTC) fornendo una maggiore privacy e transazioni più veloci.

Dash, il cui nome deriva da “digital cash”, è stato lanciato nel gennaio 2014 come fork di Litecoin (LTC). Da quando è stato lanciato, Dash è cresciuto fino a includere funzionalità come una rete a due livelli con nodi incentivati, inclusi “masternodes” e governance decentralizzata del progetto; InstantSend, che consente pagamenti regolati istantaneamente; ChainLocks, che rende la blockchain di Dash immediatamente immutabile; e PrivateSend, che offre ulteriore privacy opzionale per le transazioni.

Chi sono i fondatori di Dash?

Dash è stata fondata dagli sviluppatori di software Evan Duffield e Kyle Hagan. Il progetto era originariamente chiamato XCoin, cambiando il suo nome in Darkcoin due settimane dopo prima di rebranding di nuovo in Dash nel marzo 2015 nel tentativo di cambiare positivamente la sua immagine.

Prima di lanciare Dash, Duffield era uno sviluppatore di software con esperienza nella finanza, sin dai tempi in cui lavorava presso Hawk Financial Group, nonché nelle pubbliche relazioni, avendo sviluppato algoritmi di apprendimento automatico e motori di ricerca. Ha concepito per la prima volta Dash nel 2012 come un modo per aggiungere più anonimato a Bitcoin, quindi, originariamente chiamandolo Darkcoin. Duffield ha affermato di averlo iniziato come hobby, programmandolo in un solo fine settimana. Duffield è stato CEO di Dash Core Group, la società che supporta lo sviluppo continuo, le integrazioni e altre attività di Dash, fino a dicembre 2017, quando si è dimesso per concentrarsi su altre iniziative strategiche.

Hagan è coautore del white paper originale Darkcoin insieme a Duffield. Tuttavia, ha lasciato il progetto all’inizio del dicembre 2014.

Cosa rende Dash unico?

Secondo il suo sito web, l’obiettivo di Dash è “essere la criptovaluta focalizzata sui pagamenti più user-friendly e scalabile al mondo”. Per ottenere ciò, il progetto si basa su una rete di masternodes, che sono server supportati da garanzie detenute in Dash progettati per fornire servizi avanzati in modo sicuro e governance sul sistema di proposte di Dash. In cambio di una parte dei premi del blocco, i masternodes forniscono un secondo livello di servizi alla rete. Facilitano funzioni come InstantSend, PrivateSend e ChainLocks.

Dash è commercializzato sia per i singoli utenti che per le istituzioni, inclusi commercianti, servizi finanziari, commercianti e coloro che devono inviare rimesse internazionali. Nell’ottobre 2020, Dash Core Group ha riferito che i suoi obiettivi strategici per il futuro includono la costruzione del suo ecosistema e del marchio, garantire che gli utenti siano soddisfatti e far progredire ulteriormente la tecnologia alla base della rete.

Il sistema di governance di Dash, o tesoreria, distribuisce il 10% dei premi del blocco per lo sviluppo del progetto in modo competitivo e decentralizzato. Ciò ha permesso la creazione di molte organizzazioni finanziate, incluso Dash Core Group. Inoltre, la Dash Foundation, che sostiene l’adozione della criptovaluta, riceve donazioni e offre iscrizioni individuali e istituzionali a pagamento.

Quante monete Dash (DASH) ci sono in circolazione?

Il numero massimo di token Dash che possono essere emessi è 18.921.005. Tuttavia, questa cifra dipende in ultima analisi da come la governance decide di allocare il 10% dei premi in blocco riservati alle proposte di budget. Se nessuno fosse mai assegnato, solo 17.742.696 DASH sarebbero mai stati emessi. I nuovi token Dash vengono creati tramite un algoritmo di mining proof-of-work in cui il tasso di emissione dei token viene ridotto di un quattordicesimo, o circa il 7%, ogni 210.240 blocchi o circa ogni 383 giorni.

Circa il 45% del nuovo DASH viene assegnato ai miner, il 45% ai masternodes e il 10% al finanziamento di proposte future. Nell’agosto 2020 è stata approvata una proposta che, una volta in vigore, cambierà il rapporto tra monete assegnate a miners e masternodes rispettivamente da 50/50 a 40/60.

Entro le prime 48 ore dal lancio di Dash, sono stati estratti circa 2 milioni di monete, il che ha notevolmente superato il programma di emissione previsto. Dash è stato originariamente biforcato da Litecoin, che ha subito un problema simile al suo lancio a causa di un bug nel suo algoritmo di regolazione della difficoltà. Sebbene sia ben documentato che Dash abbia ereditato il bug da Litecoin, ci sono state comunque speculazioni diffuse sul fatto che la miniera veloce risultante fosse intenzionale a beneficio dei primi minatori.

Come viene protetta la rete Dash?

Dash utilizza una rete a due livelli per proteggere le sue transazioni. Il primo livello è costituito da nodi che eseguono operazioni di mining sotto un protocollo di consenso proof-of-work, il che significa che competono per risolvere problemi crittografici complessi e almeno il 51% dei nodi deve approvare una transazione per aggiungerla alla blockchain.

L’algoritmo PoW utilizzato da Dash si chiama “X11”, un algoritmo di hashing personalizzato sviluppato dal fondatore di Dash Duffield che utilizza una sequenza di 11 algoritmi di hashing. Secondo la documentazione di Dash, X11 è “uno degli hash crittografici più sicuri e sofisticati utilizzati dalle moderne criptovalute”.

Il secondo livello è costituito da masternode che operano con un algoritmo di consenso proof-of-service in cui i masternode sono classificati in base alla loro storia di fornitura di buoni servizi alla rete. I Masternodes supervisionano la rete e hanno il potere di rifiutare i nuovi blocchi aggiunti dai nodi se sono stati approvati in modo improprio. Abilitano anche la funzione ChainLocks di Dash, che aumenta la sicurezza perché ogni 12 ore, un gruppo rotante di masternode osserva e conferma tutti i nuovi blocchi aggiunti alla blockchain. Gli sviluppatori di Dash hanno affermato che questo protegge la rete dagli attacchi del 51%.

Dove puoi acquistare Dash (DASH)?

Essendo uno degli altcoin più popolari, Dash può essere acquistato sulla maggior parte degli scambi di criptovaluta, inclusi Binance, Coinbase Pro, Huobi Global, Kraken e OKEx. Può essere scambiato con valute legali, criptovalute come Bitcoin ed Ether (ETH) e stablecoin come Tether (USDT) e USD Coin (USDC). Può essere acquistato e venduto sia sul mercato spot che su quello dei derivati.


AIUTACI A RAGGIUNGERE PIU' PERSONE POSSIBILI. Creare l'informazione libera ha un costo ed abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti. Potrai ACCEDERE SUBITO A 2380 VIDEO ESCLUSIVI grazie a 5 giorni di prova gratuita. CLICCA QUI ADESSO


Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info

>