Stacks 3
Indice Coin e Token

Stacks

Che cosa sono gli stack (STX)?

Stacks è una soluzione blockchain di livello 1 progettata per portare contratti intelligenti e applicazioni decentralizzate (DApp) su Bitcoin (BTC). Questi contratti intelligenti vengono trasferiti a Bitcoin senza modificare nessuna delle caratteristiche che lo rendono così potente, inclusa la sua sicurezza e stabilità.

Queste DApp sono aperte e modulari, il che significa che gli sviluppatori possono costruire le app l’una sull’altra per produrre funzionalità che semplicemente non sono possibili in un’app normale. Poiché Stacks utilizza Bitcoin come livello di base, tutto ciò che accade sulla rete è regolato sulla blockchain più utilizzata, probabilmente la più sicura in funzione: Bitcoin.

La piattaforma è alimentata dal token Stacks (STX), che viene utilizzato per alimentare l’esecuzione di contratti intelligenti, elaborare transazioni e registrare nuove risorse digitali sulla blockchain di Stacks 2.0.

La piattaforma era precedentemente nota come Blockstack, ma è stata rinominata Stacks nel quarto trimestre del 2020 per “separare l’ecosistema e il progetto open source da Blockstack PBC”, la società che ha creato i protocolli originali.

La mainnet per Stacks 2.0 è stata lanciata nel gennaio 2021.

Chi sono i fondatori di Stacks?

Stacks è stato inizialmente finanziato da una serie di importanti fondi di capitale di rischio, tra cui Y Combinator, Digital Currency Group e Winklevoss Capital. È stato sviluppato da Blockstack PBC, con sede a New York.

Blockstack PBC ora opera sotto il nome di Hiro Systems PBC e si unisce a una vasta gamma di aziende che costruiscono sulla piattaforma di Stacks.

Blockstack PBC è stata fondata da Muneeb Ali e Ryan Shea. Dopo essersi laureato alla Princeton University con un master e un dottorato in informatica, Muneeb Ali ha co-fondato Stacks nel 2013 e lavora ancora oggi con la piattaforma come CEO di Hiro Systems PBC.

Il secondo co-fondatore della piattaforma, Ryan Shea, è stato anche co-CEO tra il 2013 e il 2018, prima di sbarcare dal progetto per perseguire altre iniziative, tra cui la co-fondazione di una nuova startup tecnologica che sta attualmente operando di nascosto. Prima del suo ruolo in Stacks, Shea ha lavorato come ingegnere del software.

Cosa rende gli stack unici?

Stacks cerca di prendere ciò che rende Bitcoin così potente e lo estende con funzionalità aggiuntive, senza la necessità di biforcare o modificare la blockchain originale di Bitcoin.

Lo fa collegandosi direttamente con la blockchain di Bitcoin attraverso il suo meccanismo di consenso proof-of-transfer (PoX), che prevede che i minatori paghino in BTC per coniare nuovi token Stacks (STX). Inoltre, i possessori di token STX possono anche impilare (non stake) i loro token per guadagnare Bitcoin come ricompensa.

Stacks introduce un nuovo linguaggio di programmazione per contratti intelligenti noto come Clarity, progettato per essere sicuro e facile da costruire grazie alla sua sintassi univoca. Questo linguaggio di programmazione smart contract-centric viene utilizzato anche dalla blockchain Algorand (ALGO).

Inoltre, Stacks è stata la prima criptovaluta a ricevere la qualifica SEC per una vendita negli Stati Uniti, consentendole di lanciare un’offerta di vendita in contanti Reg A + da 28 milioni di dollari per i suoi token STX a luglio 2019.

Quante monete Stacks (STX) ci sono in circolazione?

Secondo la politica economica recentemente rinnovata lanciata con Stacks 2.0, la fornitura della STX appena sbloccata in circolazione sarà ridotta di circa il 10% da qui al 2020 rispetto al programma originale.

In totale, si prevede che entro il 2050 saranno in circolazione circa 1,82 miliardi di STX, rispetto ai circa 739,7 milioni in circolazione a gennaio 2021.

Secondo la bozza del white paper di Stacks 2.0 (v0.1), nei primi quattro anni verrà rilasciato un totale di 1.000 STX per blocco, che scenderanno a 500 STX / blocco nei successivi 4 anni, 250 STX / blocco nei prossimi quattro anni , e poi 120 STX / blocco per sempre.

In totale, il 6,6% della fornitura iniziale di genesis (1,32 miliardi di STX) è stato assegnato al fondatore e un ulteriore 7,9% al team di Stacks. Questi sono soggetti a un programma di sblocco di tre anni, con i token che verranno sbloccati nel novembre 2021.

Come viene protetta la rete degli stack?

Stacks utilizza la blockchain di Bitcoin come livello di base. Come blockchain basato su Proof of Work (PoW), Bitcoin utilizza gli sforzi combinati di migliaia di minatori e nodi per proteggere la rete dagli attacchi, rendendo impossibile dal punto di vista computazionale ed economico sovvertire la rete.

Inoltre, Stacks introduce il proprio modello di consenso, noto come proof-of-transfer (PoX), che è un nuovo meccanismo di mining che vede gli utenti trasferire la valuta di base (BTC) al mio STX, avviando efficacemente la sicurezza degli Stacks blockchain utilizzando BTC.

Dove puoi acquistare gli stack (STX)?

STX è disponibile per il trading su diverse importanti piattaforme di scambio, tra cui Binance e KuCoin. Per un elenco completo delle coppie di trading disponibili e delle piattaforme supportate, vedere la sezione dei mercati.


AIUTACI A RAGGIUNGERE PIU' PERSONE POSSIBILI. Creare l'informazione libera ha un costo ed abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti. Potrai ACCEDERE SUBITO A 2380 VIDEO ESCLUSIVI grazie a 5 giorni di prova gratuita. CLICCA QUI ADESSO


Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info

>