Religione

Sacerdozio femminile: si o no?

Riflessioni sul ruolo della donna nella Chiesa Cattolica, sull’opportunità di aprire al sacerdozio femminile, argomento discusso dai semplici fedeli oltre che dagli stessi consacrati.


AIUTACI A RAGGIUNGERE PIU' PERSONE POSSIBILI. Creare l'informazione libera ha un costo ed abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti. Potrai ACCEDERE SUBITO A 4280 VIDEO ESCLUSIVI ed i corsi sull’oro, criptovalute e la creazione della comunità grazie a 5 giorni di prova GRATUITA. CLICCA QUI ADESSO


7 comments

Fede & Scienza 06/01/2023 at 15:12

Grazie per questo video, hai spiegato benissimo la situazione. Purtroppo la chiesa odernista massonica è anche portavoce di un insano femminismo. Che dire? Maranatha

Numero 6 24/05/2022 at 11:15

Grande Susanna

Susanna Azara 24/05/2022 at 13:11

Grazie a tutti!

Michele Tamponi 22/05/2022 at 08:33

Grazie Susanna per questo illuminante intervento. La Chiesa cattolica riconosce che Gesù Cristo di fatto non ha conferito il ministero sacerdotale alle donne.
La Chiesa dice anche che Cristo in questa sua determinazione non è rimasto vittima della cultura del tempo innanzitutto perché a quei tempi qua e là si trovavano sacerdotesse e profetesse.
Ai teologi spetta di comprendere i motivi di questa decisione di Nostro Signore.
Va detto che in tutta la Chiesa cattolica di qualsiasi rito non c’è nessuna donna e non ci sarà alcuna donna ordinata sacerdotessa. Perché questo è di diritto divino e irriformabile.
Citando il Concilio di Trento ripreso dal Denzinger-Hünermann, si ribadisce che per quel che riguarda il sacerdozio ministeriale, la Chiesa riconosce che l’impossibilità di ordinare donne appartiene alla «sostanza del sacramento» dell’ordine. E «la Chiesa non ha capacità di cambiare questa sostanza, perché è precisamente a partire dai sacramenti, istituiti da Cristo, che essa è generata come Chiesa». Non si tratta quindi «solo di un elemento disciplinare, ma dottrinale, in quanto riguarda la struttura dei sacramenti, che sono luogo originario dell’incontro con Cristo e della trasmissione della fede».

laudetur Iesus Christus

Fonti: Padre Angelo (Amici domenicani) , Gianni Cardinale (Avvenire – Osservatore Romano)

Susanna Azara 22/05/2022 at 08:44

Semper laudetur. Grazie Michele per aver apprezzato il video e per averlo arricchito con un commento appropriato e preciso.

Susanna Azara 14/05/2022 at 13:58

Esatto Gabriella, è come dici tu. Grazie mille per il commento.

Gabriella Pittalis 14/05/2022 at 10:34

Parole sacrosante, Susanna. La veggente Maria Simma, che riceveva le visite e le richieste di preghiere delle anime del Purgatorio, riferisce che le anime lamentavano grande sofferenza nel vedere tante donne salire sull’altare…
Alla donna è stato riservato un onore diverso, non minore.

Scrivi un commento

Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info