Video Degli Utenti

Macho Man della polizia locale usa la violenza contro cittadino reo di non aver mostrato il Green Pazz

Un cittadino, privo di Green Pass, viene placcato senza senso e portato via dalla polizia locale perchè non ha con se i documenti per identificarsi.


AIUTACI A RAGGIUNGERE PIU' PERSONE POSSIBILI. Creare l'informazione libera ha un costo ed abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti. Potrai ACCEDERE SUBITO A 3280 VIDEO ESCLUSIVI ed i corsi sull’oro, criptovalute e la creazione della comunità grazie a 5 giorni di prova GRATUITA. CLICCA QUI ADESSO


24 comments

micky 19/08/2021 at 13:33

Io lo avrei pistato come l’ uva a sta me..a

Etienne 19/08/2021 at 12:57

Cari concittadini che vivete ancora in quel lagher chiamato italia l soluzioni sono 2:
– o si comincia quando succedono queste cose a pestere per bene gli sbirri e le loro famiglie
oppure ci si aiuta a vicenda e quando succedono questi episodi tutti addosso prima che chiamino 100 colleghi celebrolesi
dopo 3-4 episodi di sbirri che finiscono all’ospedale e non si sa chi è stato gli altri comincieranno a calmarsi

Drey Pîrat 20/08/2021 at 05:46

hahahahah quanto sono d’ accordo con te bisogna pestare tutta la razza anche i piccoli….era una delle massime del padre criminalissimo di un amico di infanzia…..devi pestare anche i figli che si ricordino bene quando crescono che non devono neanche piu’ sognarsi di alzare gli occhi verso di te….
li voglio tutti in ospedale con danni permanenti altro altro che 3 o 4 nessuna pieta’!!!!

Claudia 19/08/2021 at 07:37

Sempre detto che i vigili sono degli esseri frustrati, bullizzati da piccoli, si devono vergognare solo per il trauma che hanno provocato a quella bambina.
Io penso che due calci nelle palle glieli avrei tirati a quel demente che si sente forte solo perché indossa una divisa della quale non è degno.

al bar 19/08/2021 at 03:10

nome e indirizzo del vigile e aspettarlo fuori di casa

Tom Barkley 19/08/2021 at 00:45

L’ho commentato e visto su Radio Greg prima che venissi bannato da uno degli amministratori. Ormai non li tollero più questi qua, siamo al delirio, esiste la legge della giungla e si sentono macho man. Ringrazio Dio di non vivere in Italia però presto arriveranno con il green cazz ovunque, tattica simile a quella della tessera del tifoso per mezzo della gradualità progressiva o tattica della rana bollita.

Drey Pîrat 18/08/2021 at 22:06

VEDI FINCHE’ MI STRATTONI???? TI TOLGO IL FERRO DALLA FONDINA E TE LO SCARICO NELLA PANCIA E NEI COGLIONI A E TE…. E IN TESTA ALLA TUA COLLEGA!!!!! VAI A RINGRAZIARE IL GRAN MAESTRO DRAGHI DI MERDA E LE SUE LEGGI FINCHE’ VIVRAI DA MENOMATO IL RESTO DELLA TUA MISERABILE VITA DI CAGNACCIO DA GUARDIA……….tieni famiglia??? che muoiano anche loro per me di stenti e di fame ……che non gliene frega un cazzo a nessuno!!!!!

mauro 18/08/2021 at 21:41

È una vergogna.se mi capita a me, non so se riesco a trattenermi dal prenderli entrambi a schiaffoni.quel Signore e troppo buono ad assecondarli.!

Angelo Lamedica 19/08/2021 at 18:52

Lui da solo sarebbe finito male, diversamente se tutti i presenti avessero attaccato…l’unione fa la forza.
Cmq una merda…una bimba che piange e loro continuano…

Drey Pîrat 20/08/2021 at 06:16

Quel signore e’ la classica pecora italiana….e la corporation italia e’ di una cattiveria inaudita contro chi reagisce……un caramba mi ha tirato 2 calci nella schiena alle spalle, mi sono girato e gli ho detto affrontami da uomo….minacce a pubblico ufficiale il giudice voleva attaccarmi 3 anni!!!!
ho dovuto patteggiare per stare fuori da galera…….mi e’ costata 7000 euro….
era meglio se lo ammazzavo dove era…..e d’ ora in avantti sara’ cosi con questa gente…….credi di averla vinta con un giudice satanista vestito di nero in onore a saturno???
falli secchi e sparisci…..non esiste un altra soluzione…so di essere cinico ma mors tua vita mea….il fatto che portino una divisa e’ solo un aggravante per me……non sanno neanche per chi lavorano in realta’….non meritano di vivere….NESSUNA MERDA ANTROPOMORFA IN DIVISA….io li condanno morte a priori!!!!
ciao

1 2

Scrivi un commento

Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info