Attualità e Politica Video Degli Utenti

Il Presidente della Camera censura Sara Cunial senza darle l’opportunità di citare le fonti

Incredibili sequenze di dittatura alla Camera!
L’Onorevole Sara Cunial prova a presentare ai suoi colleghi fonti e fatti riguardo i nini e cosa succede?
Viene censurata!

Riportiamo le fonti che l’onorevole voleva citare:

LE MORTI SUI GIORNALI


AIUTACI A RAGGIUNGERE PIU' PERSONE POSSIBILI. Creare l'informazione libera ha un costo ed abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti. Potrai ACCEDERE SUBITO A 2380 VIDEO ESCLUSIVI grazie a 5 giorni di prova gratuita. CLICCA QUI ADESSO


ARTICOLI CORRELATI

Sara Cunial Viene censurata su Facebook perchè ha detto la verità

Anonymous
  • Caro Morris, se ti pare che anche questo sia “dissenso controllato”…. visto che dici sempre tanto che fanno parte tutti di un unico sistema, e menzioni spesso anche la Cunial.

    Qua non è questione di simpatia o antipatia politica, ma da come si evince anche da questo estratto, il Presidente non l’ha fatta più replicare, e mi pare che le cose candide e per come sono le abbia dette ed E-S-P-O-S-T-E !!!!
    Senza poi contare le varie censure da altre parti che ha comunque subito pure lei.

    Se poi anche te ti aspetti che la Cunial cambi e stravolga la politica italiana…campa cavallo e continua ad abitare dall’altra parte del mondo allora.
    È chiaro che un stravolgimento si avrà da un’altra forma.

    Ripeto, non è questione di simpatia, anche perché non seguo né lei né altri, ma è ora di far basta di considerare tutta l’erba un fascio…

    Lascio a chi legge la sua personale opinione e dunque capacità di discernimento su quello che anche io ho scritto.
    Perché, se pur vero che la politica è corrotta e marcia, questi interventi devono far ad ogni modo riflettere…

    Da qualche parte si dovrà pur cominciare a cambiare e parlare delle cose, non certo stando sempre ad additare Tizio o Caio.

  • Bravissima, più chiara e più esauriente di così non poteva essere. Sappiamo che non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire, e loro non vogliono sentire queste cose, comunque lei le ha dette. Non possono più dire di non essere stati informati. Il resto sono pretesti.

  • Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info

    >