Numero6.org
UFO & Arte: La  vera storia dell'umanità? 48
Extraterrestri ed UFO Approfondimenti

UFO & Arte: La vera storia dell’umanità?

“Se mi chiedi cosa sono venuto a fare in questo mondo, io, un artista, ti risponderò: sono qui per vivere e dare forma a quello che vedo ed ai miei pensieri”
-Émile Zola-

C
osì esordiva Émile Zola in un’intervista quando gli chiesero cosa pensasse dell’arte e che ruolo esso ricopriva.

Ebbene sì, l’arte è uno degli elementi che contraddistingue l’uomo da ogni altra creatura su questo pianeta. 

L’abilità di rappresentare quello che accade intorno a te e dare forma i tuoi pensieri è da sempre stata elemento cardine dell’umanità. 

Se l’arte è un modo di raccontare la realtà, allora come possiamo interpretare la presenza di oggetti non identificati o extraterrestri in numerosi sculture, dipinti e petroglifi? 

Andiamo a vedere insieme, alcuni pezzi di arte che hanno segnato la storia tra UFO ed Umanità.

1. UFO e Medio-Oriente

Iniziamo dal Medio Oriente, la figura di sinistra rappresenta un dipinto Cinese, dove appaiono degli uomini su degli strani ingranaggi avvolti dalle nuvole. La descrizione dice:”Ji Gung Land: le persone potevano costruire macchine volanti che viaggiavano lontano con un vento adatto”. 

L’altra, è stata trovata in Giappone e racconta di una caccia che avviene in due modi: la prima, la più classica, fatta da uomini a piedi. L’altra, da uomini che volano in cielo, con strane navicelle e con altrettanto strani fucili.

China UFO
Japan UFO

Il misterioso dipinto di leonardo Da Vinci

In questo famoso dipinto, se  reso speculare si nota una inquietante figura, guardate bene . .

leonardo Da Vinci

E’ necessario aggiungere che Leonardo Da Vinci, in stuta la sua carriera ha lasciato traccia tra manoscritti, sculture e dipinti, di presenze ed esseri che non erano propriamente adatti all’epoca e che riconducono a presenze extraterrestri.

Aert De Gelder e quell’oggetto nel cielo

Aert De Gelder invece, ha chiaramente rappresentato quello che noi oggi chiameremmo un UFO, direttamente come quell’oggetto che ha “illuminato” il Battesimo di Gesù.

Another

Un astronauta nel 4000 A.C.

In questa piccola scultura, rinvenuta a Kiev, è stato rappresentato un uomo che stranamente veste una strana tuta, che riconduce alle tute degli astronauti. 

Un uomo di quel genere, con quel vestiario in quell’epoca era davvero difficile da poter incontrare.

ufokiev

Queste sono solo alcune delle testimonianze artistiche che dimostrano un punto di convergenza tra umanità e presenze aliene, già raggiunto durante i secoli e le ere passate.

Basi pensare alla stupenda Machu Pichu, una città costruita interamente con blocchi enormi di roccia, ad un altitudine di circa 25000 metri sopra il livello del mare.

Se è così, allora a quando il prossimo incontro?

  • Seguo con passione le teorie di Erich von Däniken dal 1984 con il suo libro: Der Tag an dem die Götter kamen. 11 August 3114 v. Chr. e tutte le sue opere successive cosi come tutte le trasmissioni televisive alla TV tedesca . Sono sicuro che conoscete già Erich v. Däniken. Sono davvero tanti i segni sparsi sulla terra, che lasciano pensare ad una “visita” in passato di extraterrestri. Che siamo stati magari “visitati” in un’epoca in cui non eravamo evoluti, gli extraterrestri non lo potevano sapere….
    Supponiamo che noi oggi avremmo a disposizione dei mezzi per intraprendere dei viaggi verso altre galassie, non possiamo sapere se i mondi che incontriamo ospitano vita intelligente o magari troviamo vita che si trova in uno stato simile ai nostri avi dell’anno mille. Anche loro vedendo le nostre navicelle, le raffigurerebbero come “carri celesti”……

  • Seguo con passione le teorie di Erich von Däniken dal 1984 con il suo libro: Der Tag an dem die Götter kamen. 11 August 3114 v. Chr. e tutte le sue opere successive cosi come tutte le trasmissioni televisive alla TV tedesca . Sono sicuro che conoscete già Erich v. Däniken. Sono davvero tanti i segni sparsi sulla terra, che lasciano pensare ad una “visita” in passato di extraterrestri. Che siamo stati magari “visitati” in un’epoca in cui non eravamo evoluti, gli extraterrestri non lo potevano sapere….
    Supponiamo che noi oggi avremmo a disposizione dei mezzi per intraprendere dei viaggi verso altre galassie, non possiamo sapere se i mondi che incontriamo ospitano vita intelligente o magari troviamo vita che si trova in uno stato simile ai nostri avi dell’anno mille. Anche loro vedendo le nostre navicelle, le raffigurerebbero come “carri celesti”……

  • volevo chiedere ma il dipinto di san giovanni battista e uno,qui ne vedo due,come se fosse vicino ad uno specchio…in pratica il viso del alieno e meta’,percui meta’ viso nel solo quadro non so se uno vede un viso a meta’…bisognerebbe chiedere a leonardo cosa voleva rappresentare,ma visto che è morto da secoli ognuno puo’ dire la sua….sembra un alieni visto cosi’…ho fatto una foto col cellulare e sopra la testa si vede una spece di corona …visto doppio ovviamente

  • volevo chiedere ma il dipinto di san giovanni battista e uno,qui ne vedo due,come se fosse vicino ad uno specchio…in pratica il viso del alieno e meta’,percui meta’ viso nel solo quadro non so se uno vede un viso a meta’…bisognerebbe chiedere a leonardo cosa voleva rappresentare,ma visto che è morto da secoli ognuno puo’ dire la sua….sembra un alieni visto cosi’…ho fatto una foto col cellulare e sopra la testa si vede una spece di corona …visto doppio ovviamente

  • Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info

    >