fbpx

ARTICOLI CORRELATI

Manifestazione a Londra!

Anonymous

Intervista alla nonnina NINATA in Inghilterra

Antonio Ferrero

Il Principato di Sealand: storia e curiosità

Anonymous

La Verità sulla Gloriosa Rivoluzione Inglese e la nascita delle Banche Centrali: La moneta Debito

Elettrone Libero

Inghilterra e Germania iniziano le proteste. E in Italia?

Antonio Ferrero
    • Temo proprio di sì, Tom.
      E le informazioni che stanno emergendo in queste ultime ore, mi permetto di dire, iniziano a dare ragione ai dubbiosi…
      Grazie per il tuo commento!
      Anna

  • Sinceramente io sono per il passaporto sanitario cartaceo. Non sono troppo favorevole a quello elettronico. Col primo se mai dovessi trovarmi per strada e avessi un attacco di colite improvviso cercherei subito un angolo nascosto per liberarmi e risolverei anche il relativo problema che si presenterebbe dopo utilizzando il prezioso supporto cartaceo…. Con quello elettronico come faccio? Fuori dallo scherzo ormai è chiaro che l’intenzione è quella di barattare un finto ritorno alla normalità in cambio della veccinazione. In questa maniera metteranno anche persona contro persona. Immaginate un ristoratore che è costretto a rimanere chiuso perchè i suoi clienti o parenti o amici non vogliono fare il vaccino? Additerebbe subito i “no vax” come responsabili del suo fallimento. Immagino già le tv pronte a mettere alla gogna i maledetti reietti che non vogliono immunizzarsi come responsabili del perdurare della situazione d’emergenza. Temo che nel 2021 continueremo a vederne delle belle.

    • Temo, infatti, che tu abbia proprio ragione.
      In effetti qui non si tratta solo di un attacco alle libertà individuali e costituzionali, come ho avuto modo di ribadire in diversi video-reportage, soprattutto in “Noi protagonisti cavie del 2021”, ma anche di una serie di azioni psicologiche (le chiamavano “psy ops” in tempo di guerra e non solo) per dividere l’umanità tra “buonisti credenti pavidi” e “cattivi miscredenti ribelli” alle regole del regime.
      Chissà che l’arrivo del va… ccino e dei suoi possibili effetti tutt’altro che benefici non faccia aprire gli occhi a qualche “buonista”? In effetti tra fine 2020 e nel 2021 ne vedremo delle belle…e soprattutto, chi vivrà, vedrà!

  • Attenzione dentro i vaccini possono tranquillamente mettere virus peggiori di quelli che noi conosciamo x sterminarci tutti! preferisco rinunciare a viaggiare ma nn farmi vaccinare. Poi ognuno faccia quello che meglio crede.

    • Grazie per il tuo commento.
      Da quanto sto verificando, sulla base delle moderne nanotecnologie, ormai possono inserire qualsiasi sostanza “particolare” (nel senso di nanoparticelle) ovunque…la situazione è decisamente delicata e ognuno, come giustamente evidenzi tu, è responsabile delle proprie scelte e quindi delle relative conseguenze sulla propria salute.

  • per chi non lo sapesse ,zio bill nel 2015,collaborazione con l’ospedale universitario di Losanna,stavano implementando delle nanotecnologie, da inserire nei nini per il morbillo,a detta di loro serviva solo per sapere, che tipo di nino era stato somministrato. questo quasi 6 anni fa!!! quella del passaporto cartaceo è l’ennesima buffonata per i non pensanti, si perché saranno i non pensanti a chiedere in grande coro, un certificato non falsificabile, nelle prossime settimane probabilmente, i media parleranno di certificati falsificati, fino al punto, che qualcuno dirà abbiamo la soluzione per risolvere questo grosso problema!!!!! sarà per caso il brevetto del azienda di zio bill ??? il brevetto (WO2020060606) del 26 marzo 2020 del azienda micr…. spiega in un grafico :sensore sulla persona, (sensore o sostanza ?)leggibile da un device (un normale cellulare con NFC) collegato ai server, e questi in base alla tua attività corporea, potrà caricare criptovaluta ??? sarà un tatuaggio quantico??(un semplice cerotto con dei microaghi?) sarà delle nanotecnologie inserite direttamente nel liquido del nino?? chi lo sa??? le tecnologie ci sono, è non servono per la finta pandemia !!!! la bibbia in apocalisse 13 parla di un marchio della bestia 666 sulla mano destra ,chi non avrà il marchio non potrà ne vendere ne comprare, dice anche, che tutti ricchi e poveri avranno il marchio!! il certificato cartaceo falsificabile è l’ennesimo inganno , è il popolo non pensante richiederà un marchio indelebile non falsificabile !!!!!

    • Grazie Willy, per il tuo articolato messaggio.
      Ti consiglio anche di guardare i miei video procedenti e soprattutto il video-reportage (e se possibile di diffonderlo) con molti spunti di riflessione:
      https://numero6.org/influencers/riflessioni/noi-protagonisti-cavie-del-2021/?aff=annaturletti
      Per quanto hai scritto, seguendo da tempo le “prodezze” di zio Bill e Kaiser Melinda, non solo in Svizzera ma in svariate parti del mondo (con una straziante scia di morti), posso solo dire, effettivamente, che “Non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere…”.
      Chi non vuol capire che le “elite” dei disturbati, con le loro tecnologie “militari” in anticipo di 50/70 anni rispetto a quelle civili in uso ora, stanno facendo una “guerra” contro l’umanità, e chi mette la testa sotto la sabbia, andrà incontro al suo destino.
      “Chi è causa del suo mal, pianga se stesso”, dice un antico proverbio…
      Al prossimo video e grazie!
      Anna

    • Grazie a te, Manu X.
      Onestamente, per aver abitato (e ora non più…) in entrambe le nazioni la risposta è: in nessuna delle due…
      E, ti assicuro, non è una battuta. E per essere ancora più diretta, ti posso dire che allo stesso livello di “non abitabilità” mi viene da inserire anche altre nazioni quali Australia, Nuova Zelanda e altre…

      • Si ti credo, infatti quello che dici e’ interessante. Io sto affrontando questo dilemma. Secondo la tua personale esperienza quale nazione ti e’ sembrata “piu’ vivibile” o “meno peggio” ?

        • Per certi versi sembra meno peggio la GB, nel senso che per farti qualche esempio:
          – lo spostarsi in giro per la città, sembra meno controllato di quanto non lo sia in Italia (in zone rosse) dove trovi spesso pattuglie e posti di blocco (così mi riportano persone che conosco e sono là) pronti a darti multe salate
          – i ragazzi delle scuole medie/superiori inglesi non hanno pressoché mai smesso di frequentare di persona le lezioni, a differenza dell’Italia dove sono già da settimane relegati in casa con la formazione su internet (l’odiata DAD, didattica a distanza)
          – le grandi aziende inglesi o le infrastrutture pubbliche, così mi risulterebbe, non sono sul punto di essere cannibalizzate da società straniere che fanno speculazioni con i nostri beni (pensa alle acque potabili italiane che sono, in diverse regioni, in fase di svendita a colossi francesi del settore, oppure al porto di Trieste in fase di passaggio di controllo sotto un’azienda tedesca, o quello di Gioia Tauro ceduto di fatto ai Cinesi).
          Per il resto, sentivo da Morris, che al contrario, in UK si fatica molto a prelevare contante dai bancomat, che Londra è semideserta e piena di negozi chiusi e, da quanto so io, nonostante questa crisi, per andare ad abitarci il prezzo degli affitti non è sostanzialmente sceso (è sempre molto alto…)….Insomma esistono pro e contro in entrambe le scelte…e molto dipende anche dalla personale situazione di chi deve fare questa non facile scelta…spero di averti dato qualche parametro di valutazione in più…
          Ciao!
          Anna

    • Grazie Sergio, è mio preciso compito e impegno tenervi aggiornati!
      E tra poche ore esce il mio nuovo scottante video-reportage che, come sempre, vi chiedo di aiutarmi a diffondere in modo virale!!!
      A presto
      Anna

  • Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info

    >