Economia e Finanza Membership

Prelievo forzoso: il caso di Giuliano Amato


ACCEDI SUBITO A 1,480 VIDEO ESCLUSIVI. Scoprirai la verità su quello che sta succedendo attualmente nel mondo. CLICCA QUI ADESSO


ARTICOLI CORRELATI

Come Rilanciare l’economia in Italia?

Morris San

Rivolta a Lampedusa: I patrioti protestano contro gli sbarchi

Anonymous

Solinas: “Ecco come vogliamo i Sardi”

Numero 6 Team

In Toscana Tamponi Falsi

Anonymous

Per non dimenticare: le finte bare di Bergamo

Anonymous

Diretta a Torino tra robot mascherati e aria da regime

Opinioni Libertarie
  • Questo paese è ridotto così male perché è stato sbranato come cane da disonesti politici. Uno di questi fu Giuliano Amato (che Berlusconi voleva come Presidente della Repubblica) che di notte senza dire nulla a nessuno mise il prelievo forzoso del 6 per mille sui nostri sudori, mentre lui segretamente aveva trasferito all’estero i suoi capitali.
    Un altro caso fu Prodi che con questa moneta criminale ci ha ridotto a terra con un cambio allucinante, poi Monti (imposto da Bruxelles) che portò la macelleria sociale nel paese massacrando di tasse disumane il popolo e il ceto medio.
    Come vedete hanno sempre fatto i froci con il culo degli altri comportandosi da comunisti con i beni degli altri e da capitalisti con i beni loro.
    Ora San Draghi completerà l’opera di disfacimento del paese!

  • Intollerabile per me accettare di ascoltare le parole del vice presidente della Corte Costituzionale,sul Corriere….proprio lui in questo Golpe.Lo conosciamo da sempre dal PSI di Craxi.Il dottor Sottile……Se non le hanno cancellate andatevi a vedere le immagini di “telefono giallo” con Corrado Augias in seguito all abbattimento del aereo di Ustica.Non perdetevelo una performance indimenticabile.OraLUI l uomo di scorta della Repubblica( sic vocavit Giuliano Ferrara) e’ li’ ,e noi in dittatura.INACCETTABILE PER ME.

  • Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info

    >