Approfondimenti

I 10 segreti sul Pentagono che nessuno ti vuole dire

Il pentagono è la sede centrale più grande degli Stati Uniti nella quale vengono prese le decisioni militari più segrete. La maggior parte di noi cittadini non ha idea di cosa succede dentro i misteriosi confini di questo quartier generale militare.

Vediamo insieme di cosa stiamo parlando.

 

LEGGI IL TESTO DEL VIDEO

Il pentagono copre l’incredibile area di 6,6 milioni di metri quadrati, i suoi labirintici corridoi oltre coprono oltre 17 miglia mentre invece è alto solo 77 piedi; un giro intorno all’esterno dell’edificio è quasi un miglio intero.

Ci sono leggende che narrano che prima che i telefoni venissero posizionati su ogni scrivania una serie di messaggeri utilizzavano pattini a rotelle per portare informazioni da una parte all’altra dell’edificio. 

Esso è ancora classificato come il secondo edificio per il numero di uffici più grande degli Stati Uniti.

La struttura è estremamente iconica per via del suo design; esistono infatti pochissime strutture edificate su di un pentagono perfetto, è stato originariamente progettato in questo modo per adattarsi ad un terreno con confini su cinque lati. Gli architetti e i designer

hanno ideato un piano pentagonale unico per l’edificio che massimizzasse le dimensioni dispari dei suoi confini; ciascuno dei cinque confini sarebbe formato da diversi anelli concentrici di spazi adibiti agli uffici collegati tra loro tramite corridoi. Un cortile sarebbe posto al centro del complesso

ma dopo una dura battaglia con gli ambientalisti che temevano che l’edificio avrebbe bloccato le ampie vedute di Washington dal cimitero, il presidente Franklin d Roosevelt ha deciso che la nuova sede avrebbe dovuto invece essere eretta sul sito attuale che si trova ai piedi del confine della Virginia. La nuova posizione copre 80 acri scavati da Fort Meyer e quasi 147 acri del vecchio aeroporto di Washington Hoover sono stati scelti in parte perché un complesso residenziale di bassifondi noto come “fondo dell’inferno” poteva essere rimosso. Il governo alla fine ha sfrattato gli occupanti per far posto al pentagono, nacquero così molte controversie dopo questo episodio perché il fondo dell’inferno era un’area a reddito estremamente basso e molti dei residenti avevano lottato per trasferirsi.

Con 23000 dipendenti il ​​pentagono ha un disperato bisogno di ampie strutture ma il fatto è che ci sono quasi il doppio dei bagni rispetto al necessario e questo era dovuto alle leggi di Jim Crow che erano in vigore al momento della sua costruzione che portarono alla segregazione dei bagni.

Secondo lo storico Steve Vogel, nonostante l’impressione creata da alcuni film hollywoodiani del dopoguerra che raffiguravano truppe bianche e nere che combattevano fianco a fianco, parte della seconda guerra mondiale fu invece combattuta da parte degli Stati Uniti in maniera disgiunta, questo fino al 1948.

Tre anni dopo la fine della guerra, il presidente Harry Truman emanò un ordine esecutivo che chiedeva l’uguaglianza di trattamento per tutte le persone nelle forze armate senza riguardo alla religione, al colore o alla nazionale di origine. Il

divario razziale che esisteva in tempo di guerra e la carenza di manodopera creata dalla guerra colpì anche i lavoratori civili che lavoravano duramente nel cantiere del pentagono. Ci sono state tensioni razziali anche nel fanatismo dilagante tra i lavoratori edili e alla fine l’architetto è stato costretto a costruire un pentagono segregato. Questo episodio rappresentò un periodo buio del passato americano, ovviamente l’edificio non è più separato ma l’abbondanza di bagni serve a ricordare l’oscuro passato del pentagono e della sua storia.

Il pentagono non è noto per la sua frugalità ma a quanto pare si adottarono diverse opzioni volte a tagliare i costi, diventati troppo eccessivi; dopo molti anni di test venne introdotta una gomma da masticare da combattimento per aiutare a compensare gli oltre 100 milioni di dollari spesi in cure odontoiatriche per i soldati.

Ogni anno la gomma aromatizzata alla menta era prevista per le truppe schierate in ambienti difficili senza acqua corrente, ma con il progredire del lavoro i ricercatori dell’istituto di ricerca chirurgica dell’esercito americano hanno visto una necessità più ampia, l’intento dell’esercito sarebbe stato quello di prescrivere la gomma da masticare ed i soldati raccontarono che gli sarebbe stato chiesto di masticare la gomma per 20 minuti tre volte al giorno dopo ogni pasto, lo sforzo avrebbe dovuto ridurre la placca e quindi la carie. Masticare la gomma senza zucchero stimola inoltre il flusso di saliva in bocca più a lungo e se la mastichi più a fondo neutralizza gli acidi presenti nella placca. La gomma da combattimento è anche priva di zucchero ma la formula dell’esercito prevede un ingrediente aggiuntivo denominato “ksl-w” una sequenza sintetica di peptidi antimicrobici che attivano le difese contro i batteri

uccidendo le molecole che si trovano naturalmente nella saliva. I peptidi agiscono molto velocemente uccidendo i batteri entro cinque minuti.

 

Un ufficiale ha spiegato che gli eventi dell’11 settembre 2001 sono impressi nella memoria collettiva degli americani; ovunque la tragedia è incentrata su una serie di importanti punti di riferimento statunitensi tra i quali anche il ​​pentagono. 

La mattina presto dell’11 settembre un aereo passeggeri si schiantò contro il

pentagono causando caos e panico diffuso. L’accaduto fu orribile e tutte le perdite in quel giorno furono devastanti, le analisi dei danni strutturali rilevarono che il bilancio delle vittime al pentagono poteva essere peggiore se non fosse stato per alcune decisioni ingegneristiche prese 60 anni prima.

La costruzione del pentagono iniziò poco prima dell’inizio della seconda guerra mondiale, nel momento in cui l’acciaio veniva razionato. Per questo motivo il pentagono fu costruito con cemento armato, un materiale che alla fine avrebbe limitato gli effetti dell’esplosione dell’11 settembre, inoltre, pensando che il pentagono avrebbe bisogno di immagazzinare pesanti cache di record per il lungo raggio, il corpo di ingegneri dell’esercito americano lo costruì con una forza eccessiva e finì in questo modo per salvare centinaia e potenzialmente migliaia di vite l’11 settembre. Sebbene molti dipendenti del pentagono siano venuti a mancare durante l’attentato i sopravvissuti furono presenti alla ristrutturazione dello stesso. La sede del dipartimento della difesa del il pentagono ospita numerose armi all’avanguardia della tecnologia militare, tra le armi che si dice siano in produzione ci sono quelle ad energia diretta che funzionano come laser e possono disintegrare oggetti, oppure dispositivi acustici a lungo raggio, si tratta di fasci sonori spesso usati per il controllo della folla e per esplosivi magnetici idrodinamici, munizioni che possono cercare i loro obiettivi attraverso il magnetismo e nel 2018, dopo aver ottenuto un contratto da 928 milioni di dollari dall’aeronautica statunitense per costruire un numero indefinito di armi d’attacco convenzionali ipersoniche, un rappresentante di Lockheed Martin osservò che la compagnia non sarebbe stata in grado di farlo.

Ci sono stati diversi dibattiti su questo argomento, a causa della sua natura sensibile, molti hanno ipotizzato che questi missili ipersonici sarebbero stati in grado di contrastare qualsiasi potenza straniera se avessero tentato di attaccare gli Stati Uniti ed hanno anche sviluppato qualcosa soprannominato una “bomba ninja” che sarebbe in grado di far cadere 100 libbre di coltelli su di un bersaglio da lontano. Furono poi idealizzate palle di razzi che costituivano l’ultima arma segreta del pentagono ad essere pubblicizzata. Si trattava di sfere con un foro al loro interno fatto di carburante per razzi gommato e quando queste venivano accese diventavano molto calde al loro interno ed espellevano uno scarico ad alta temperatura attraverso lo scafo, la spinta portava la sfera a rimbalzare sui muri e in questo modo li abBatteva.

 

Tra giugno e ottobre del 1999 uno degli episodi più incredibili nella storia dell’hacking è stato effettuato dal dipartimento della difesa degli Stati Uniti che ha scoperto una serie di intrusioni a società private tra le quali i sistemi scolastici così come il dipartimento della difesa stesso e anche la nasa. La cosa interessante, riguardo a tutto questo è che queste intrusioni furono opera di un giovane di appena 15 anni originario di Miami, si trattava di Jonathan James che operava sotto lo pseudonimo di camrade ed è considerato uno dei più grandi hacker della storia grazie alla sua grande capacità di accesso privato ai sistemi.

Tra il 29 e il 30 giugno Jonathan è riuscito a violare la sicurezza della NASA e ad accedere a 13 computer da cui ha rubato software e informazioni per un valore di 1,7 milioni di dollari che hanno causato la chiusura dell’agenzia

L’operazione del giovane sarebbe costata 35000 euro in riparazioni e perdite.

Chiunque avesse pensato che il pentagono fosse profondamente sicuro è stato smentito quando si è scoperto che è stato sventato da un adolescente.

Il ragazzo a vicenda conclusa è diventato il primo hacker minore ad essere condannato al carcere dove ha trascorso sei mesi del suo sedicesimo anno sulla terra.

 

Il Vietnam è stata la prima guerra nella storia degli Stati Uniti ad affrontare una diffusa disapprovazione; specialmente i giovani avevano una particolare 

ostilità per la guerra e fecero tutto il possibile per esprimere la loro rabbia.

Nel 1967 un gruppo di hippy decise di esprimere questa rabbia in modo assurdo, una semplice marcia non avrebbe fatto del male a nessuno ma invece tentarono di far saltare il pentagono.

Iniziarono a prendere d’assalto gli uffici militari per circa 6,5 milioni di metri quadrati.

Abby Hoffman, uno dei due leader insieme ad un suo amico, si tenevano per mano con gli altri membri e giravano intorno all’edificio.

“Tutti sanno che una figura a cinque lati è malvagia” ha spiegato Hofmann, i membri della rivolta cominciarono a girare intorno alla struttura in maniera circolare formando un cerchio fino a quando le guardie di sicurezza si precipitarono fuori dal pentagono e li arrestarono per aver sporcato poiché misero alcuni volantini sui parabrezza delle auto nel parcheggio.

Gli esponenti della rivolta furono portati davanti ad un amministratore del servizio generale a quel punto i due spiegarono che avrebbero voluto ottenere un permesso per far saltare in aria il pentagono per formare un cerchio che incarnasse i diritti di esorcismo aramaico. La mostruosità in questo modo si sarebbe alzata nell’aria, diventando arancione e vibrando finché tutte le emissioni malvagie potessero fuggire.

La guerra in questo modo sarebbe finita immediatamente.

La maggior parte del pubblico trovava le loro imprese divertenti anche se non furono mai in grado di eseguire il loro rito di esorcismo. 

è risaputo che il pentagono tiene segreti su ogni aspetto del governo degli Stati Uniti, ma nel 2005 c’è stata una massiccia fuga di documenti noti come documenti del pentagono ufficialmente intitolati storia del processo decisionale statunitense in Vietnam 1945-68.

I documenti del pentagono sono uno studio delle origini e dello sviluppo della guerra del Vietnam che furono commissionati nel giugno del 1967 dal segretario alla difesa Robert Mcnamara dopo aver sviluppato dubbi sulla moralità della guerra e divennero oggetto di un’importante causa della corte suprema New York Times vs

Stati Uniti in merito alla censura e alla libertà di stampa contenuta nelle informazioni presenti nei files.

Massicci programmi di sorveglianza elettronica statunitensi e britannici progettati per spiare terroristi e cittadini comuni raccoglievano i loro dati personali, il giornale pubblicava le informazioni da un mese rifiutando le richieste del governo di fermarsi.

Quando le autorità si sono presentate hanno rilasciato numerosi abusi governativi delle libertà civili sia dei cittadini statunitensi che di quelli stranieri, screditando infine gran parte del lavoro del pentagono attuato negli ultimi decenni.

Negli ultimi anni il sostegno pubblico per il pentagono è precipitato poiché le persone iniziarono ad associarlo alla tortura e alle spese impazzite,

per non parlare del monitoraggio illegale dei cittadini statunitensi; il 29 gennaio 1975 un’esplosione ha scosso il quartier generale del dipartimento di stato degli Stati Uniti a Washington DC, nessuno è rimasto ferito ma il danno è stato di grande impatto. Ore dopo un’altra bomba è stata trovata in un centro militare di reclutamento a Oakland in California ed è stata fatta esplodere in sicurezza.

Un gruppo di studenti chiamato “the weather underground” ha rivendicato la responsabilità per entrambe le bombe originariamente chiamate il Weatherman, un nome preso da una frase in una canzone di Bob Dylan.

 

Promuovere i cambiamenti sociali negli anni successivi è stato ritenuto un avvenimento controverso e il programma prese il nome dal testo della canzone di Bob Dylan: non serve un meteorologo per sapere da che parte soffia il vento.

Il blues nostalgico di sottofondo di Dylan era anche il titolo di un documento distribuito in una convenzione a Chicago il 18 giugno 1969. Questo documento fondante richiedeva che una forza combattente bianca fosse alleata con il movimento di liberazione nero e altri movimenti radicali per ottenere la distruzione dell’imperialismo statunitense e formare un mondo comunista senza classi.

Sebbene molti critici lo considerino una forma di propaganda soft, il pentagono finanziò i film di hollywood se ritraevano il pentagono in una luce positiva e fu una questione di pubblico dominio; il pentagono ha un ufficio di collegamento per l’intrattenimento dal 1948. La cia ha stabilito una posizione simile nel 1996. Entrambe le organizzazioni hanno sfruttato i cambiamenti di sceneggiatura per dipingerli in una luce più lusinghiera in cambio di un permesso di utilizzare luoghi e attrezzature come portaerei per esempio nei film di guerra. Non solo fornì tutte le armi e veicoli per il film, ma fornì anche ranger di formazione per gli attori. Molte persone credono che i militari sarebbero dovuti rimanere fuori dall’industria dello spettacolo ma il coinvolgimento del pentagono a hollywood ha sicuramente aiutato la sua immagine nel corso degli anni.


AIUTACI A RAGGIUNGERE PIU' PERSONE POSSIBILI. Creare l'informazione libera ha un costo ed abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti. Potrai ACCEDERE SUBITO A 4280 VIDEO ESCLUSIVI ed i corsi sull’oro, criptovalute e la creazione della comunità grazie a 5 giorni di prova GRATUITA. CLICCA QUI ADESSO


ARTICOLI CORRELATI

USA: Il Pentagono rilascia video ufficiali di UFO

Numero 6

LE AMMISSIONI DEL PENTAGONO SUGLI UFO

Sarenka

Nessun aereo ha colpito il Pentagono – Generale Albert Stubblebine

Dino Tinelli

Il Pentagono ha ucciso il presidente di Haiti? Colpevole di non voler ninare la popolazione

Numero 6

3 comments

Elisabetta 16/03/2021 at 19:35

Grazie anche per questo servizio..

Il giovane hacker Jonatan James che riuscì a all’età di 15 anni ad entrare nei sistemi pentagono, fu incriminato per crimine informatico..Nacque nel 1983 e morì nel 2008 nella sua casa per una ferita d’arma da fuoco autoinflitta..

Numero 6 16/03/2021 at 13:29

Ciao ragazzi che ne pensate?

Sergio Salvelli 16/03/2021 at 12:14

Non esiste differenza tra operativita'”strategica” tra UK e Usa ma tattica.Nel senso che per presenza e storico sui territori,le due facce della stessa medaglia, pur a disegno strategico unificato, si occupano e applicano con piu’ cura a determinati settori. Collaboratori , appaiono ,gli altri paesi appartenenti a Nato, Seato ecc,con problematiche, tecniche e metodologie differenti ma sempre aderenti al fine unico di Dominio.Ampie le fasi coadiuvanti con altri schieramenti per teatri contingenti.Sia in senso di centri studi che in piani applicativi e poi esecutivi.Guardare i continui passaggi tra uomini e donne Bilderberg e centri studi politici e strategici internazionali,UE , Nato Seato ecc.

Scrivi un commento

Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info