Medicina e Scienza

La polizia preventiva sarà presto reale come in Minority Report?

Era il 2002, di recente l’attore Tom Cruise aveva partecipato all’ennesimo film dell’epoca: Minority Report.
Questa pellicola rappresentava una società quasi utopica, dove gli omicidi non esistono perchè sono prevenuti prima della loro realizzazione tramite la visione dei Precog, ibridi uomo-macchina. Non a caso quello che sembra una benedizione per la tranquillità dei cittadini mostra i propri limiti quando nella storia il personaggio di Tom Cruise viene considerato erroneamente come un criminale.
In questo video vediamo come alcuni elementi mostrati nel film stanno diventando sempre più reali col passare degli anni.
Quello che ci disturba di più è la presenza della polizia preventiva, cioè una forza armata che ti può portare in carcere per fatti che non esistono. Una possibilità sempre più reale…
Cosa ne pensi delle considerazioni in video? Cos’è che ti spaventa di più?

TESTO DEL VIDEO

 

Il 4 Luglio 2002 è uscito il film Minority Report di Steven Spielberg con l’attore Tom Cruise come protagonista.

 

Lo so che starai pensando cosa può esserci di interessante in un film di 20 anni fa ma quello che ti sto per rivelare è molto importante.

 

Il film Minority report ha di fatto predetto 9 evoluzioni tecnologiche che si sono avverate in 20 anni dall’uscita del film.

 

La storia si svolge in una distopica unità PreCrime di Washington DC del 2054 che cerca di prevenire gli omicidi prima che accadano. 

 

Per un film uscito nel 2002, in cui i Nokia 6100 erano dei telefonini enormi, la gente iniziava a mandare i primi sms e  l’iphone ancora non era stato inventato, Steven Spielberg è riuscito a prevedere moltissime cose che poi si sono rivelate realtà.

 

 Dover sopportare un film di due ore e mezza girato nei primi anni 2000 potrebbe sembrare arduo, ma Minority Report resiste alla prova del tempo.

 

Posizionato come un oscuro futuro sulla vita dopo l’11 settembre, Minority Report affronta apertamente la crescente ansia collettiva che circonda un governo americano che invade la privacy in nome della sicurezza nazionale, dando vita a un futuro immaginario così realistico che nel 2020 è diventato più realtà che finzione.

 

Il film infatti ha predetto alcune evoluzioni tecnologiche che erano impensabili all’epoca e soprattutto ci ha aperto gli occhi e la mente su quello che ci può aspettare in un imminente futuro.

 

Le prime previsioni che si sono avverate è per esempio quella di un computer collegato al nostro cervello.

 

Nel film, Spielberg immagina i PreCog che predicono il futuro tramite la tecnologia cervello-computer. 

 

Sebbene questa versione non sia ancora possibile oggi, una tecnologia simile è stata applicata per controllare altri computer ed altri macchinari già da diversi anni. 

 

Alcuni dispositivi infatti possono ricevere segnali elettrici dalla pelle e usarli per muovere un arto meccanico. Questa può sembrare un’invenzione positiva ma sappiamo che l’uomo vuole spingersi sempre oltre ed è per questo che tra le società responsabili di questa invenzione c’è anche la Neuralink di Elon Musk, famosa per condurre test sui cervelli delle scimmie.

A parte Neuralink ci sono altre società degne di nota: Neurable, Emotiv, Kernel e Nextmind.

Tutte società incentrate nel collegare il nostro cervello ad un computer, partire con l’idea che saremo noi a comandare la macchina fino a quando non sarà la macchina a comandare il nostro cervello.

 

Chiaramente oltre a questo futuro distopico una delle previsioni di Minority report più famosa è stata quella delle interfacce controllate dai gesti.

 

Qui abbiamo al primo posto Microsoft con Hololens and kinetics.

 

L’altra previsione sono stati gli smart glasses. 

 

Invece di utilizzare un visore VR o AR nel film, Tom Cruise utilizza un grande pezzo di vetro intelligente che mostra tutto ciò che deve vedere in un colpo solo. 

 

Tutti quanti conosciamo i Google Glass e sappiamo che presto arriveranno gli occhiali della Apple che possiamo vedere azione in questo concept video.

In realtà le società principali dietro questa tecnologia sono Vuzix, Imec, Mister Spex ed Epson.

La sostanza però cambierà poco visto che alla fine oltre ad avere un telefonino in tasca, l’orologio intelligente avremo anche gli occhiali che andranno a completare la registrazione a 360 gradi di quello che facciamo, diciamo e dove siamo.

Una delle previsioni che sono diventate realtà e che fanno più paura nel film è quella della retina facciale.

Quando la polizia in Minority Report amministra un arresto, scansiona gli occhi degli autori per l’identificazione. Nel film, Cruise cerca di nascondersi dalla scansione della retina subendo un pericoloso trapianto di occhi al mercato nero. Sebbene questo tipo di chirurgia non sia ancora disponibile, i pazienti possono invece farsi sostituire la cornea.

Il problema con la scansione della retina è che è invasiva e richiede tempo rispetto al software di riconoscimento delle impronte digitali o del viso e dell’iride.

Tuttavia, il miglioramento esponenziale della tecnologia della fotocamera ha consentito a queste funzionalità di essere incorporate e facili da usare ogni giorno nel moderno iPhone.

Un’altra previsione sono stati gli ologrammi

Quando Cruise torna a casa, guarda i video fatti in casa della sua famiglia che sembrano fluttuare nell’aria in 2D.

Nel mondo reale al momento ci sono stati progressi nello spazio dell’ologramma, in cui sono state create vere forme 3D utilizzando laser ad alta potenza, ma sono pericolose in quanto possono bruciare la pelle.

Pertanto, i ricercatori giapponesi stanno sperimentando forme più sicure di tecnologia olografica per creare ologrammi fluttuanti che reagiscono al tocco umano. In Australia, un’altra azienda ha sviluppato una macchina per ologrammi laser funzionale che crea ologrammi 3D che fluttuano nell’oscurità, senza l’uso di occhiali o cuffie speciali.

Prima che ti dica qual è la previsione che ci preoccupa più di tutte voglio parlarti di un altro aspetto che il film ha predetto alla perfezione.

Le automobili che guidano da sole.

Forse la caratteristica più eccitante di questo futuro film mondiale è la rappresentazione di auto automatizzate e strade intelligenti.

Nel 2021, dei sei livelli di AV, abbiamo ottenuto il livello 1 (assistenza alla guida), il livello 2 (automazione parziale) e aziende come Tesla sono entrate nel livello 3 (automazione condizionale).

Tuttavia, Elon Musk ha ambiziosamente affermato che entro il prossimo anno, Tesla sarà completamente a guida autonoma, raggiungendo il livello 5.

Ci sono altre previsioni nel film che si sono avverate come la pubblicità personalizzata e le video chiamate con zoom e skype. Queste due invenzioni esistono da così tanto tempo che ci siamo ormai dimenticati che all’inizio del nuovo millennio erano in realtà solo presenti nei film fantascientifici.

La più importante previsione è quella che viene definita la POLIZIA PREVENTIVA.

Nel film Minority report il crimine è un ricordo del passato perchè il supercomputer può predire un crimine prima che lo stesso venga commesso.

Chiaramente il film finisce che questo super computer va distrutto perchè sta portando alla limitazione completa della libertà e della privacy.

Lo stesso è successo nel 2020 quando la polizia ha iniziato ad utilizzare strumenti di controllo simili che tramite una tecnologia chiamata HAWK-EYE schedava e controllava in tempo reale i manifestanti nella città di Baltimore California.

Il sistema in pratica controllava se tra i partecipanti alla manifestazione c’erano delle persone etichettate come criminali e permetteva alla polizia di rimuoverli dalla manifestazione.

Come sempre un uso di questo tipo di tecnologia in modo corretto potrebbe davvero permetterci di vivere in un mondo migliore ma purtroppo la cina ha dimostrato come questa tecnologia possa essere usata in modo completamente opposto.

La potenza dei supercomputer applicata a degli studi sulla personalità, può facilmente infatti individuare quando una persona vuole fare qualcosa che vada contro il proprio governo.

Non stiamo parlando naturalmente di atti di terrorismo ma magari semplicemente il condividere un contenuto od un’informazione che non rispecchi la visione totalitaria a cui stiamo andando incontro.

La nostra libertà è sempre più sotto controllo ed i telefonini ed invenzioni simili hanno semplicemente amplificato la costruzione di prigioni virtuali, dove ogni nostro singolo movimento è classificato e controllato.

I governi stanno solo aspettando il momento giusto per poter implementare l’utilizzo di sistemi che già esistono che gli permetteranno di giustificare la polizia preventiva:

Ti arresto perché stai per commettere un reato.

Come proprio mostrato nel film Minority report il sistema parte con una buona causa fino però dare la possibilità alla polizia di arrestare chiunque solo perchè l’algoritmo del computer ha previsto che quella persona, in un ben non precisato futuro, commetterà un crimine.

Lascio a te immaginare con quali capi di accusa verranno rinchiuse le persone che l’unico crimine che hanno commesso è voler difendere la propria libertà di pensiero.


AIUTACI A RAGGIUNGERE PIU' PERSONE POSSIBILI. Creare l'informazione libera ha un costo ed abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti. Potrai ACCEDERE SUBITO A 4280 VIDEO ESCLUSIVI ed i corsi sull’oro, criptovalute e la creazione della comunità grazie a 5 giorni di prova GRATUITA. CLICCA QUI ADESSO


ARTICOLI CORRELATI

La misteriosa scomparsa di Michael Rockefeller: Da milionario a cannibale in Papua Nuova Guinea

Numero 6

2 anni e mezzo dopo: le 8 fasi del nuovo ordine mondiale

Morris San

Il cambiamento climatico farà scomparire l’acqua nei prossimi anni

Numero 6

Contenuto Forte: i bambini Bacha Bazi, bottino per i talebani

Morris San

Il manuale del Covidiota: Nicola Nicoletti

Morris San

Matteo Gracis racconta il dietro le quinte del parlamento

Morris San

5 comments

Lilly G. 24/11/2022 at 01:28

Il famoso “processo alle intenzioni”? Poi, se c’era Spielberg, é tutto detto.

Gina Guidi 19/11/2022 at 13:30

I film informano sempre su quello che vogliono fare…Ma la piu parte delle persone non riescono a vedere …

Luca Ferri 18/11/2022 at 18:53

Mamma mia, l’inferno in terra nel 2023. Non preavalebunt

Marcella Dal Zotto 18/11/2022 at 09:37

Secondo me hanno già tutta questa tecnologia, solo che x il momento la tengono nascosta. Questo è il loro scopo, trasformarci in macchine e con la loro onnipotenza non capiscono ancora che alla fine non riusciranno più a gestire il tutto, perché saranno le macchine a comandare.

Patrizia Burgio 18/11/2022 at 09:25

Non sia mai, insieme a tutte le altre follie degli attuali governi, questa è istigazione al suicidio!

Scrivi un commento

Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info