Approfondimenti

I sieri e la distruzione della pineale: cosa ne pensa Stefano Montanari?

La comparsa di un post dalle sale autoptiche sta allarmando il mondo. Ho chiesto a Stefano Montanari che cosa ne pensa. Ecco le sue riflessioni.
Il video é tratto dalla live di venerdì 24 giugno su Free Health Academy.


AIUTACI A RAGGIUNGERE PIU' PERSONE POSSIBILI. Creare l'informazione libera ha un costo ed abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti. Potrai ACCEDERE SUBITO A 8260 VIDEO ESCLUSIVI con solo 1 Euro. CLICCA QUI ADESSO


ARTICOLI CORRELATI

Stefano Montanari e Morris San a confronto

Morris San

Antonietta Gatti ci parla della loro iniziativa 10-20-30

Morris San

Il nino è DANNOSO: Il dr Montanari spiega come stanno le cose

Anonymous

Mediaset Circus contro Montanari

Anonymous

Montanari: perchè il “Gino” a -80°C?

Anonymous

Il giuramento di Ipocrita: dall’antitetanica all’epoca ModeRNA, i rischi per la fertilità – con il Dr. Stefano Montanari

Elettrone Libero

7 comments

Maria Guarino 18/08/2022 at 08:55

Grazie Sara. Sei una eccellente ricercatrice.

riccardomaria 22/07/2022 at 19:38

ondate di onde elettromagnetiche provenienti dal sole, per influenzare il “risveglio “( attraverso codici energetici) , vengono parzialmente filtrate dalle”scie chimiche”. Si puo’ovviare a cio’, guardando la luce del sole separata nei 7 colori da un prisma, meglio la mattina.

Tiago Dalia 22/07/2022 at 14:43

Informatevi sul fluoro, oltre che essere cancerogeno, e ci sono studi a dietro, inibisce la ghiandola pineale, ma purtroppo si trova quasi ovunque, nell’acqua, nel dentifricio, per non parlare dell’ aspartame e tante altre sostanze chimiche tossiche dannose per il cervello.

Numero 6 21/07/2022 at 11:02

Grande Sara! Molto interessante.

ATur 21/07/2022 at 09:06

Grazie SARA!!!!
Anna

Loredana Usai 20/07/2022 at 22:35

La ghiandola pineale ce la stanno cementizzando da tempo ..con le loro dinamiche..namaste

Scrivi un commento

Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info