Attualità e Politica Gratis

Aggiornamento n.2 sul caso Francesco Carbone e Virginia Cerullo – Violazioni dei diritti costituzionali

Aggiornamento del 27 febbraio 2021 sul caso Francesco Carbone / Cerullo – Violazioni dei diritti costituzionali

Ancora un aggiornamento sulla scandalosa gestione del caso Francesco Carbone, onesto cittadino INCENSURATO, nonchè Presidente dell’Associazione Governo del Popolo (a tutela dei diritti di tutti i cittadini) e della sua compagna Avv. Virginia Cerullo, due autentici Leoni (non da tastiera) nella lotta contro la corruzione di Enti pubblici, amministratori, magistrati, rappresentanti delle forze dell’ordine, presenti in Italia e collusi con associazioni a delinquere (anche di tipo “corporativo”).

Dopo che è stato di maltrattato, ferito, sequestrato, arrestato illegalmente, nel  tribunale di Salerno, in data 23 febbraio u.s., mentre procedeva all’arresto, secondo l’ex art. 383 del Codice di Procedura Penale, in flagranza di reato, del giudice che stava indebitamente portando avanti l’udienza di merito di una causa a seguito di denuncia effettuata strumentalmente contro la sua compagna Virginia Cerullo, grazie alle pesanti diffide alle autorità da parte di Virginia stessa, Francesco Carbone non è stato giudicato per direttissima (!!!) e in attesa di giudizio ordinario, è stato rilasciato dal carcere di Fuorni e messo agli arresti domiciliari.

Dopo il mio penultimo video sull’argomento:

https://numero6.org/attualita/urgente-aggiornamento-n-2-sul-caso-francesco-carbone-nuove-violazioni-dei-diritti-costituzionali/?aff=annaturletti

Eccovi quindi un aggiornamento video fatto in diretta da Virginia Cerullo (ringraziamo Igienista Mentale!) in data 27 febbraio, sempre per raccontarci la situazione incredibile e illegittima in cui versa Francesco Carbone, al quale tuttora e ancora sono impediti i necessari controlli medici.

Continuo a dire che non è più possibile mantenere una posizione neutra: o contro questo sistema corrotto o a favore.

Questa situazione antidemocratica è veramente sconvolgente.

Sosteniamo e seguiamo Francesco e Virginia, iscriviamoci alla loro Associazione Governo del Popolo

https://associazionegovernodelpopolo.wordpress.com/

per ottenere Giustizia e diffondiamo questo video con il link riportato nel mio post qui sotto!

E come di consueto continuate a seguirmi, iscrivetevi e fate iscrivere alla piattaforma Numero6, con questo link:

https://numero6.org/?aff=annaturletti
Grazie e  presto!
Anna

 


AIUTACI A RAGGIUNGERE PIU' PERSONE POSSIBILI. Creare l'informazione libera ha un costo ed abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti. Potrai ACCEDERE SUBITO A 2380 VIDEO ESCLUSIVI grazie a 5 giorni di prova gratuita. CLICCA QUI ADESSO


ARTICOLI CORRELATI

Francesco Carbone: Cosa è realmente accaduto?

Morris San

Arresto illegittimo di Francesco Carbone

Numero 6 Team

Il caso Francesco Carbone e Virginia Cerullo – Violazioni libertarie

ATur

Aggiornamento sul caso Francesco Carbone e Virginia Cerullo – Nuove Violazioni dei diritti costituzionali

ATur

Il Caso Carbone: Notizia POSITIVA! 10 marzo 2021

ATur

PRIMA LIVE di Francesco Carbone!

ATur
  • Complimenti per il lavoro che fate. Ho seguito da poco le vicende di Francesco e Virginia e devo dire che sono due combattenti nati. E soprattutto lo stanno facendo per tutti noi, anche se non lo meritiamo, come ha descritto Pina. Siamo un popolo di debosciati. Ma non mi voglio demoralizzare perché conosco molte persone e gruppi che più o meno rumorosamente stanno combattendo per la libertà del popolo. Anche se non si vede siamo in tanti, ma frammentati, divisi e ognuno cerca di lavorare per la propria cappella. Servirebbe unire tutti gli sforzi, ma mi rendo conto che è difficile. Il dottor Amici sta facendo ad esempio un lavoro straordinario e mi aspetto che arriveranno a fermarlo in qualche modo. E come lui molti altri. Morris è uno di questi ed il lavoro che fa di divulgazione è importantissimo. Solo portando alla luce le schifezze che il popolo non vede si può veramente cambiare qualcosa. Sto seguendo da un pò anch’io la possibilità di uscire dal sistema costruito per rendere l’uomo servo e schiavo del sistema stesso attraverso al Legale Rappresentanza. Un esercito di migliaia di persone lo ha già fatto negli ultimi anni e sta diventando una realtà importante. Mi piacerebbe che cominciaste anche voi a trattare questo argomento. Vi lascio il sito molto ben fatto e soprattutto GRATUITO, con tutte le indicazioni che chiunque può seguire per liberarsi delle catene della schiavitù della Republic of Italy, iscritta alla SEC e che opera come una Corporation, una vera e propria Azienda Privata. Conosco molte persone che si dannano l’anima come Francesco e Virginia per portare alla luce le verità nascosta da anni di menzogne, a cominciare come hai detto tu Anna dai certificati di nascita, un tranello in cui ci finiamo tutti inconsapevolmente e in buona fede. Se vuoi ti lasci o il link al sito: https://www.popolounicoevoluzione.org/ e se serve puoi anche rispondermi alla mia email: [email protected]. Provo anch’io a condividere i vostri sforzi.

    • Grazie Fabio, anche per la tua disponibilità. Ne terrò conto. Sicuramente sarà importante approfondire e vi daremo aggiornamenti sulle questioni della rappresentanza legale, di cui per altro Morris ha parlato anche nell’intervista alla Banco. Per quanto mi riguarda continuerò anche a spingere, come faccio da tempo, verso l’unità di intenti e di azione, che se fosse già in atto ci avrebbe già portato fuori da questa situazione, e inoltre continuerò a dare voce e visibilità a persone oneste e coraggiose come Francesco e Virginia, nonchè allo stesso Mariano Amici con cui sono in contatto costante e al quale ho già dedicato un video (l’hai visto?): https://numero6.org/influencers/riflessioni/senza-paura-contro-le-menzogne-il-dottor-mariano-amici/?aff=annaturletti
      Grazie per il tuo supporto e a presto!
      Anna

  • MI DISPIACE MA IO DEVO FARE UN BRUTTO COMMENTO…IO VIVO IN USA DAL 1993..SOPPORTO MORRIS SAN PERCHE’ FA UN LAVORO INFORMATIVO CORRETTO ED ONESTO..SOPPORTO ANCHE CARBONE E VIRGINIA PERCHE’ SONO I VERI ITALIANI ED APPARTENGONO VERAMENTE AL PAESE ITALIA..
    MI DISPIACE VEDERLI COMBATTERE PER UN POPOLO CHE IO NON CHIAMEREI ITALIANI PERCHE’ NON SI COMPORTANO DA TALI..MA E’ UN POPOLO VIGLIACCO ED SENZA LE PALLE..SENZA CERVELLO E SENZA CORAGGIO…FRANCESCO CARBONE E VIRGINIA IO SONO D’ACCORDO DI COMBATTERE PER IL NOSTRO BELLISSIMO PAESE PIU’ BELLO DEL MONDO..MA PER UN POPOLO CHE NON CONSIDERO AFFATTO ITALIANI NO…PERCHE’ SIETE SOLI, VEDO SU YOUTUBE CHE AVETE SOLO 10.000 ITALIANI CHE VI SOPPORTANO . QUANDO DOVREBBERO ESSERE MILLIONI …
    MA CHE RAZZA DI POPOLO E’ QUESTO????? TRADITORI , VIGLIACCHI,MAFIOSI, DELIQUENTI ED ALTRO…MA DOVE SONO GLI ITALIANI CHE C’ERANO UNA VOLTA , SONO MORTI TUTTI?????
    IO VI SOPPORTERO’ SEMPRE ANCHE DA LONTANO, PERCHE’ IO AMO IL MIO PAESE ITALIA..QUANDO SARA’ LA POSSIBILITA’ DI VIAGGIARE DI NUOVO (SPERIAMO)..VERRO’ A SOPPORTARVI DI PERSONA IN QUALUNQUE POSTO VI TROVERETE…FRANCESCO CARBONE E VIRGINIA SONO I VERI ITALIANI, IL RESTO???????????

    • Grazie Fabio temo anche io sia proprio così. Ti invito a leggere quanto sotto ho scritto in risposta a Pina.
      in ogni caso ti ringrazio per il tuo messaggio e per aver visto il mio video e nel frattempo ti chiedo gentilmente di diffondere questo video con questo link:
      https://numero6.org/attualita/urgente-francesco-carbone-a-casa-nuovo-aggiornamento-caso-carbone-cerullo-violazioni-dei-diritti-costituzionali/?aff=annaturletti
      e di aiutarmi a diffondere anche gli altri video, e le iscrizioni con questo link:
      https://numero6.org/abbonamenti/?aff=annaturletti
      Grazie e alla prossima!
      Anna

    • Cara Pina, temo che tu abbia proprio ragione. E ha ragione anche Morris che fin dall’inizio ha parlato di un solo 3% (ma mi sa che siamo solo l’1%) di popolazione che ha aperto gli occhi, mentre tutti gli altri sono pavidi, ruffiani, servili e per di più sono una zavorra per chi, come noi, sta lottando per la libertà e la verità.
      Tre casi che ti riporto.
      Ho proposto manifestazioni di piazza per bloccare per giorni (come è successo con buoni risultati in Danimarca, Serbia etc.) strade e zone con palazzi del potere e mi sono sentita dire da più parti che in quel modo creavo bloccavo gli approvvigionamenti di cibo per chi aveva problemi.
      Ho proposto raccolte fondi per creare una base economica per aiutare con supporto di legali seri e professionisti, chi aveva ricevuto multe, chi era attaccato da denunce (illegittime) dello stato per aver cercato libertà, e ho ricevuto ben poche risposte positive.
      Ho ricordato e scritto pubblicamente che per aiutare le piccole realtà locali (piccole imprese, piccoli negozi) era sufficiente andare a comprare da loro e non nelle grandi catene di supermercati e tanto meno da aziende su Internet (Amazon etc.) e mi sono sentita dire che dovevano fare troppi Km per andare in questi negozi e che non ci avevano mai pensato.
      Insomma, io come Morris provo ogni giorno a presentare notizie VERE, serie e oneste, che facciano capire l’inganno globale che stiamo vivendo, ma onestamente con un popolo così che fa la rivoluzione dal divano e vuole che questa avvenga ma con il sangue degli altri, spesso viene solo da dire che hanno quello che si meritano (solo miseria e peggioramento della situazione).
      Chi vuole salvarsi, anche alla luce delle spiegazioni che diamo su questa piattaforma (e non solo) può farlo ma deve muovere le proprie terga dalle comodità.
      Grazie Pina per il tuo messaggio e nel frattempo ti chiedo gentilmente di diffondere questo video con questo link:
      https://numero6.org/attualita/urgente-francesco-carbone-a-casa-nuovo-aggiornamento-caso-carbone-cerullo-violazioni-dei-diritti-costituzionali/?aff=annaturletti
      e di aiutarmi a diffondere anche gli altri video, e le iscrizioni con questo link:
      https://numero6.org/abbonamenti/?aff=annaturletti
      Grazie e al prossimo video!
      Anna

    • Grazie a te Sergio, e ancora grazie anche da parte di Virginia per preziosi consigli.
      Un cari saluto e a presto

  • Ho visto l’unico commento al video e ne prendo spunto per dire che,secondo me,ci sono molte persone e associazioni che portano avanti un giustissimo lavoro di reazione, avverso situazioni sempre più illiberali e contro il popolo,non solo in Italia e tra l’altro dimostrando molto coraggio ,visto che esporsi per primi, é veramente difficile,per dire che sarebbe auspicabile, riunire in un fronte comune, tutte queste realtà,per avere una maggiore forza di azione.
    Sicuramente grazie,almeno voi ci state provando.

  • piena solidarietà e onore a Francesco.
    ma le parole dell’Avvocato sono gravissime! Affermare che i tribunali sono delle aziende écosa nota da tempo ormai, sicuramente dal 2012 con i depositi di OPPT 1776.
    ma allora, se lo sapete , a cosa serve questa commedia?
    io voglio solo capire e mi permetto di chiedere come mai non vi unite con gente tipo Barbara Banco oppure Giancarlo di Tiamat? chi ha ragione?
    Ti chiedo gentilmente Anna di fare chiarezza sù questo, visto che tu sei onesta e brava nel tuo lavoro.
    grazie

    • Ciao Giuseppe, grazie innanzitutto per il tuo riconoscimento del mio impegno, non solo nel dare informazioni, ma nell’impegnarmi ad essere sempre onesta e obiettiva.
      Per quanto riguarda la questione dei tribunali, in effetti, ogni giorno si scoprono nuove collusioni e ingiustizie anche da parte di questo potere statale, tale per cui non ci si può illudere che sia più onesto degli altri due. Sentire dire che Francesco Carbone e la sua compagna avv. Virginia Cerullo, lottano da oltre 13 anni con denunce e atti per illeciti, che non hanno ancora portato a cambiamenti o correzioni essenziali nella magistratura, la dice lunga, senza parlare delle infiltrazioni in questo organo di interessi e personaggi mostruosi…
      Per quanto concerne quindi la necessità di essere coesi tra diverse associazioni oneste a tutela del cittadino è da un pò che nel mio piccolo, anche prima di pubblicare su questa libera piattaforma, ne parlavo e provavo a spingere, ma onestamente senza grossi risultati. E la cosa era di difficile spiegazione anche a giornalisti miei colleghi. Come a dire “ognuno nel proprio orto…”, cosa che mi ha sempre fatto arrabbiare.
      Da poco sto iniziando a informarmi a proposito di OPPC 1776, di Barbara Banco e di Giancarlo di Tiamat e per essere franca, prima di darti una mia personale opinione (cosa che farò e se mi dai una tua email personale, te la invierò) mi occorrerà ancora del tempo, dovendo nel frattempo portare avanti anche altri reportage.
      Una cosa però posso confermarla: a seguito di una mia partecipazione, come ospite silente, ad una riunione di avvocati di una regione italiana (che non scrivo per ragioni di sicurezza), è stato palesemente detto che a seguito della registrazione di ogni nuovo nato all’anagrafe, quest’ultimo diventa di fatto una entità proprietà dello stato stesso, che lo valuta e considera in funzione del suo reddito, del suo patrimonio (come succede per un dipendente di una corporation che lo vede in funzione di quanto produce…) e ne pretende un asservimento totale.
      Questa è esattamente la situazione evidenziata da Barbara Banco, da Giancarlo di Tiamat e qualche tempo fa (se non ricordo male anche da “Popolo unico”).
      Il problema è, come evidenziato bene da Virginia Cerullo in questo video, che oltre ad essere tutti coesi, noi dovremmo conoscere sicuramente molto meglio la nostra costituzione e i nostri diritti costituzionali, molto spesso dimenticati e violati.
      La nostra costituzione infatti, se ben evidenziata e fatta rispettare anche dai politici, dagli amministratori, dalle forze dell’ordine e dai magistrati stessi, ci potrebbe infatti tutelare da soprusi e abusi che, se sopportati e perpetrati, legittimano purtroppo la nostra essenza di proprietà dello stato.
      Già ora infatti si parla di introduzione di trattamenti sanitari (va((ini e c.) obbligatori, erogati addirittura tramite l’esercito (così sta disponendo Draghi, in violazione dell’articolo 32 della nostra Costituzione), o addirittura di pass vaccinali che dovrebbero servire per tornare ad una vita “normale” (!!!!) che permetterebbero (permetteranno!) di creare discriminazioni in vari ambiti e violazioni dei nostri articoli costituzionali n.3, 4, 13, 16, 17, 32)…
      In sostanza penso approfondirò necessariamente questi temi essenziali e ci riaggiorneremo…
      Nel frattempo ti chiedo gentilmente di diffondere questo video con questo link:
      https://numero6.org/attualita/urgente-francesco-carbone-a-casa-nuovo-aggiornamento-caso-carbone-cerullo-violazioni-dei-diritti-costituzionali/?aff=annaturletti
      e di aiutarmi a diffondere anche gli altri video, e le iscrizioni con questo link:
      https://numero6.org/abbonamenti/?aff=annaturletti
      Grazie e al prossimo video!
      Anna

    • Sarò lieto di aiutarti a diffondere queste notizie. Ma voglio darti un contributo ancora maggiore per comprendere la situazione giuridica italiana con un aneddoto della mia famiglia molto pertinente la questione OPPT.
      Mio nonno nella neonata repupplica criminale italiana, nel 1950 si é autodichiarato repubblica autonoma indipendente ed ha combattuto contro il sistema, anche rifiutandosi di iscrivere i figli all’anagrafe. In privato ti racconterò tutto nei dettagli con nomi, cognomi, documenti e dati storici a riguardo. Io ho avuto la fortuna di crescere affianco ad un grande uomo e sin da piccolo masticavo pane e rivoluzione.
      Ti lascio la mia mail
      [email protected]
      e non esitare a contattarmi, anche perché ritorno a vivere in italia ad aprile.
      A presto e grazie ancora per il tuo impegno

  • Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info

    >