Interviste Scomode Economia e Finanza Gratis

Intervista a Riccardo Corongiu: Matrix, Sistema Finzanziario

Morris San ha intervistato Riccardo Corongiu il 23/10/2020.

Chi è Riccardo Corongiu?

Riccardo Corongiu ha conseguito la maturità scientifica e poi si è iscritto in Biologia a Cagliari dove ha conseguito 16 esami dopodichè ha abbandonato gli studi perché non interessato agli sbocchi lavorativi che si prospettavano e ha deciso di partire oltre i confini.

Londra e poi una breve esperienza a Stoccarda, in Veneto e di nuovo a Londra per diversi anni.

Lavorava come bartender in club o ristoranti molto conosciuti in Città.

Ha fatto qualche stagione estiva in Sardegna in Hotel o posti esclusivi per circa 10 anni.

Con l’obbiettivo di salire di livello si è iscritto in economia aziendale ed imprese turistiche di Olbia dove ha conseguito una triennale con la Tesi sulla “Teoria dei Cicli Economici” grazie alla quale ha iniziato a studiare la Storia dell’ economia e a vedere il Sistema non più come una entità ma come un organismo ben strutturato ed efficiente, costruito minuziosamente tramite l’utilizzo ed i vincoli dei contratti commerciali e diffuso capillarmente in tutto il Mondo per indebitare ogni singolo Stato e di conseguenza ogni singolo essere umano che nasce e viene registrato in un qualsiasi Stato.

Si è poi trasferito a Berlino dove si è stabilito e vive la sua vita da libero pensatore.

Le domande poste a Riccardo Corongiu durante l’intervista:

  • Chi è Riccardo Corongiu?
  • Che visione hai del Mondo? 
  • Se il Mondo è una Holding allora chi sono i veri proprietari? 
  • Cosa succederà alle Banche e quale è come sarà il nuovo Sistema Bancario che ha in mente l’Èlite? 
  • La Moneta Scritturale, pensi sia la soluzione? E il SES di Tiamat?
  • Che differenze ci sono tra la GST Virtual ed il SES? Possono coesistere?
  • Cosa ne pensi di Morris San?

ACCEDI SUBITO A 1,680 VIDEO ESCLUSIVI grazie a 5 giorni di prova gratuita. CLICCA QUI ADESSO


  • Bellissima intervista, si è discusso per 80% di cose che ora sanno anche i muri ma è sempre bello ascoltare qualcuno che condivide il tuo punto di vista. Speriamo che il messaggio giri ed apra la mente a chi ancora non c è arrivato. Da Davos (che sta fallendo) un abbraccio a Riccardo, Morris e lo staf di numero6.

  • Fantastico Grande Riccardo, una bomba!! Che bella persona:)
    Si cellule… Infatti, tutto è iper logico… Il telefonino che ci hano incollato addosso agli inizi lo hanno chiamato “cellulare”. Perché serve come dici a connetterci al loro sistema parassitario, in modo da suicchiarci le linfa vitale direttamente e individualmente.
    Una delle soluzioni finali, alla fine di questa Apocalisse, sarà di BUTTARE tutti questi arnesi e utilizzare la telepatia per comunicare tra noi a distanza. Tutta questa ferraia marcia va buttata.
    Giancarlo di Tiamat è un Grande conoscitore di tutta questo imbroglio e ne conosce infatti non solo la parte contrattuale ma anche quella legata all’esoterismo, per meglio e semplicmente intenderci, parte energetica-animica (ancora una volta)… Le Parole, hanno una valenza energetica (!!imparare a parlare bene!!) e tutto ha un collegamento incredibile-diabolico nel loro piano… Ci hanno incastrati in un processo karmico. Chi ordina non paga karma, è chi esegue l’azione che paga… Scaricano sempre la merda al prossimo. Ma non sanno che la Legge Divina è molto più Grande del loro gioco malefico. Il diavolo fa le pentole ma non i coperchi. Dio, non fa solo pentole e coperchi, fa tutto!!! 🙂 Abbiamo capito il loro gioco. Il loro gioco siamo noi. “Il giochino si è rotto”.
    Nuova iscritta al tuo canale Riccardo:) UNITI siamo imbattibili. Hai spiegato benissimo la corporazione. In attesa del tuo libro!

  • Queste persone, non si rendono conto che possono predisporre e fare ma alla fine se vengono a toccare certi privilegi degli italiani; come case e conti il popolo insorge!
    Non dimentichiamo che non abbiamo i loro soldi ma Uniti e coesi li distruggiamo!
    Anche il cattivo da da mangiare ai suoi figli cose buone…

  • Davanti ad Ingegneria veniva un vecchietto Filippo Bellissima, diceva “Ignoranza che Nasce nell’ Univesità e si diffonde nelle persone”. I Professori fondamentalmente ti danno 30 non quando studi dai libri ma quando copi il suo PNL. Se ti guardi un libro che magari e’ in più ti danno 27, non lo sa nemmeno il professore. Ma la gente vuole il voto e l’appartenenza ad una classe piu elevata e se studi a memoria, sei perfetto per fare carriera. Addirittura ho sentito dire che se ti Laurei nel tempo perfetto 24-25 anni con un voto 105-108 per le multinazionale sei perfetto, perche’ sei giovane ambizioso e ti possono “programmare”.. io ho sentito dire queste cose. Se ti laurei a 27 anni hai già lavorato, allora vai bene per una piccola impresa…

  • Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info

    >