Interviste Scomode Attualità e Politica Gratis

NUOVA intervista a Rosario Marcianò: “Mi vogliono arrestare!”

Morris San ha intervistato nuovamente Rosario Marcianò il 09/03/2021.

Chi è Rosario Marcianò?

Rosario Marcianò è nato a Saviano (NA) il 19.03.1961, residente a Sanremo (IM).

Dopo aver conseguito il diploma di geometra nel 1981 con la votazione di 44/60 ed aver successivamente insegnato, per diversi anni, disegno tecnico e tecnologia delle costruzioni in alcune scuole private, ha collaborato con architetti ed ingegneri alla progettazione di ville e di strutture pubbliche.

Dopo un decennale periodo durante il quale si è dedicato all’aerografia nel campo pubblicitario, si è specializzato, attraverso un’autoformazione, nel campo della sistemistica Microsoft.

Attualmente svolge attività di consulenza informatica e sicurezza dei dati; si occupa anche di multimedialità.

Dal 2005 si occupa di geoingegneria clandestina (o guerra climatica).

Il lemma fu coniato la prima volta dall’U.S.A.F., nel 1995, nel documento “Dominare il clima entro il 2025”.

Sul tema, ha scritto e pubblicato diversi libri.

Tra questi gli ultimi due sono “Scie chimiche: la guerra segreta” e “Attacco dal cielo – Geoingegneria clandestina ed altri crimini governativi”.

A proposito di “crimini governativi”, il suo impegno divulgativo sui falsi flag nonché sulla “guerra climatica”, gli ha procurato non pochi problemi giudiziari, visto che gli esecutivi che si sono succeduti, si sono impegnati, attraverso l’uso distorto della “Giustizia”, di neutralizzarlo.

Attualmente è quindi oggetto di persecuzione giuziaria, con un buon numero di processi a carico.

Se intendete sostenermi nelle spese processuali, ve ne sarò grato.

Donazione con IBAN: IT09B0503401753000000052068 – Swift (BIC): BAPPIT21A88.

Maggiori dettagli qui: http://www.tanker-enemy.com/donazioni.htm


ACCEDI SUBITO A 1,680 VIDEO ESCLUSIVI grazie a 5 giorni di prova gratuita. CLICCA QUI ADESSO


ARTICOLI CORRELATI

Intervista a Rosario Marcianò e la Guerra Climatica

Morris San
  • Questa storia mi fa più paura del “caso” Carbone. Mi vengono i brividi. Mi chiedo: ma se una persona spara cazzate su un argomento perchè, se sono appunto sciocchezze, deve essere perseguitata in modo così accanito? Non siamo in democrazia? Comunque Marcianò ha sbagliato a tenersi l’avvocato d’ufficio. E’ stato un errore grave. Gli faccio i miei migliori auguri perchè si risolva tutto per il meglio.

  • Persona coraggiosa Rosario,
    al punto di sacrificare la sua esistenza pacifica.
    Tutto quello che ha divulgato gli e’ costato tutto troppo,
    in termini monetari per difendersi da calunnie e processi e forse non e’ bastato per sfuggire al carcere, e a livello psicologico.
    In definitiva le scie chimiche continuano ad esserci piu’ di prima nel passato e nulla e’ cambiato.
    Onestamente io non farei mai quello che ha detto Rosario se il prezzo da pagare e’ quello di chi come lui ha il resto della vita un inferno.

  • Ti stimo rosario senza dubbio ti ascolto da anni, dici tutte verità. Ho capito tuo fratello, la pensione ecc ma vai via da quel paese del cazzo prendi e vai, prima che ti arrestano. È solo un ostacolo mentale. Tuo fratello trovate una soluzione per andare via. Se esistono a bizzeffe. Stai attento.

  • Bella intervista. Agghiacciante constatare che se sei un cittadino onesto che denuncia dei fatti gravi diventi tu automaticamente il criminale da perseguitare, la vittima, mentre i colpevoli sono intoccabili. Mi ricorda molto Francesco Carbone, anche lui perseguitato perché denuncia la corruzione di questo paese. Forse Marciano’ dovrebbe valutare bene il fatto di andare via da questo paese dove tutto funziona al contrario. Un abbraccio.

  • Se dici la verità dai fastidio. Se non hai soldi, provano a farti spendere milioni per difenderti, salvo scoprire che poi non eri colpevole. Mi permetto di chiedere se avete provato la via della richiesta dell’ asilo politico in un paese civile? Grazie mille per il vostro lavoro.

    • Ho pensato subito anche io all asilo politico da qualche parte ma dove ormai in questo mondo incasinato??
      comunque complimenti a quelli che ancora dicono che bisogna avere fiducia della giustizia e che bisogna fidarsi di magistrati etc etc non bisogna farsi prendere vivi da questi
      altroche’

  • Ormai è chiaro che siamo governati da un reggime militare.. io le le fotografio le scie chimiche e si vede che non sono naturali.. e solo non voler vedere.. in più ho conoscenze nell’ aeronautica militare… Loro sanno che ci sono aerei bianchi che decollano vaporizzano e scendono… Ho anche qualche foto..
    Di scie fatte a cerchi.. e li non puoi dire che gli aerei di linea fanno dei cerchi nel cielo…

  • E’ incredibile. Occorre denunciare la verità per capire bene in quale tipo di regime siamo finiti. E’ uno schifo totale. Giornalisti, procuratori e giudici vergognosi servi del sistema. Rosario è esemplare, un vero monito contro chi s’erge a banditore di verità ma non incontra problemi di sorta. Occorre darci un taglio e sostenere persone come Rosario, ed altri come Francesco Carbone. Grazie Rosario, Grazie Morris

  • morris, sentendo che ai aiutato anche rosario, e conoscendoti da 1 anno, o una certezza, qualcuno di molto importante si e incarnato nel tuo corpo di oggi, sei diventato una fiamma dentro l’oscurita’ , te lo volevo gia’ dire sta cosa. un’abbraccio.

  • MInkiaaa pure perche’ hai parlato del bataclan?? ma avete visto il video che fa vedere le scie di sangue che formano l occhio di horus??
    quello dove si vede lo sbirro che entra dopo pochi secondi appare uno con le mani legate con un mitra a tracolla e lo freddano??
    e che 40 giorni prima il proprietario askenazita aveva venduto tutto ed era gia’ col culo al caldo in israele….
    ma chi ci crede piu’ a questi attentati??

  • Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info

    >