Tg Giornaliero Gratis

Tg del 13.05.2021: Co- vid: In un mese quasi dimezzati i ricoveri, Mr Fauci interrogato sulla creazione del moscone di Wuhan


AIUTACI A RAGGIUNGERE PIU' PERSONE POSSIBILI. Creare l'informazione libera ha un costo ed abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti. Potrai ACCEDERE SUBITO A 3280 VIDEO ESCLUSIVI grazie a 5 giorni di prova gratuita. CLICCA QUI ADESSO


ARTICOLI CORRELATI

Intervista a Gabriella Mereu: Omeopatia, Autocura, Prevenzione

Morris San

Intervista a My Little Crocodile: Microchip ed Alieni

Morris San

Mille grazie da parte di Morris San

Morris San

Antonio Ferrero: “Ciao! Mi presento…”

Antonio Ferrero

Strike e attacchi hacker per censurare Morris San (live 30/10/2020)

Morris San

Il Conte Chiacchiera ringrazia Macron

Antonio Ferrero

47 comments

willy 13/05/2021 at 20:57

Dai Morris cambia la gingle del tg …. metti qualcosa di allegro! Non si può più sentire….

Anna Regano 14/05/2021 at 09:59

… quando le cose cominceranno a cambiare.. Morris cambierà il gingle.😘😊😀

MorganDF 13/05/2021 at 20:56

Ciao a tutti , vi sento come miei fratelli…
Bel tg grazie MORRIS…..

Morris San 13/05/2021 at 22:38

Grazie Morgan

simone bardi 13/05/2021 at 20:55

il btc non sarà mai la moneta di usabilità,la vera e unica moneta sarà quella centralizzata dove già la si può usare in 194 paesi.. io già uso questa moneta abbiamo un dealshaker(ecommerce)dove puoi comprare 100% o 50/50 euro/criptomoneta…questa moneta ha un kyc non è speculativa ecc

abraster 13/05/2021 at 20:54

nieuws in belgio,la parte fiamminga 98/100 de i piu 65 anni si sono fatto puntura,bugia?come posso sappere se e vero?

Lorena Ietri 13/05/2021 at 19:42

Ciao Morris
Grazie per tutto quello che fai per noi 🙂
Potresti intervistare Valdo Vaccaro e Andrea Colombini?

Morris San 13/05/2021 at 22:39

ciao, segnalalo alla nostra redazione
numero6.org/contattaci

germana c 13/05/2021 at 19:36

L’ultimo video è un comico che percula Neri Marcorè quando perculava Alberto Angela.

Morris San 13/05/2021 at 22:39

si, lo trovo simpatico

Nik 13/05/2021 at 19:10

Nel corso della storia in diverse parti del mondo, è stato commesso un numero incalcolabile di atrocità di una gravita indescrivibile, molto spesso in nome di dio. Nelle guerre e nelle rivoluzioni di ogni tempo, ma anche in altre manifestazioni di crudeltà di vario tipo, hanno perso la vita milioni di militari e di civili. Durante la sua ineguagliabile campagna militare, Alessandro Magno distrusse l’impero persiano e conquistò tutti i paesi tra la macedonia e l’india. Le ambizioni secolari e religiose – dall’espansionismo dell’impero romano alla diffusione dell’islam, fino alle crociate del mondo cristiano – hanno trovato espressione nell’uso spietato della spada e del fuoco. Nell’antica Roma un numero incalcolabile di cristiani e di prigionieri di ogni parte dell’impero fu sacrificato nelle arene per offrire alle masse uno spettacolo estremamente popolare.
Nel medioevo centinaia di migliaia di vittime innocenti sono state torturate, uccise e bruciate vive negli autodafè della santa Inquisizione.
In America centrale i soldati delle tribù sconfitte dagli Aztechi, se non erano stati uccisi in battaglia, venivano sgozzati sugli altari per i sacrifici. La crudeltà azteca trovò poi un parallelo nelle sanguinose imprese dei conquistadores spagnoli.
Le orde Mongole di Gengis Khan e di Tamerlano travolsero l’asia intera massacrando, saccheggiando e mettendo a fuoco e fiamme città e villaggi.
Il colonialismo britannico e di altri paesi europei, così come le guerre napoleoniche, sono solo altri esempi di violenza e avidità inarrestabili. Questa tendenza è proseguita senza soluzione di continuità nel ventesimo secolo. Le perdite di vite umane nel corso della prima guerra mondiale è stata stimata in dieci milioni di militari e venti milioni di civili, ma altri milioni di umani sono morti per le carestie e le epidemie diffuse dalla guerra. Durante la seconda guerra mondiale le perdite sono raddoppiate. Lo stesso secolo ha dovuto assistere all’espansionismo della Germania nazista e agli orrori dell’olocausto, alla sconsiderata dominazione stalinista dell’Europa orientale e il suo “arcipelago gulag”, così come al terrore della Cina comunista.
A tutto questo possiamo aggiungere le vittime delle dittature sudamericane, le atrocità e il genocidio perpetrate dai cinesi in Tibet e alle efferatezze dell’Appartheid in Sudafrica. Le guerre in Corea e in Vietnam, i conflitti mediorientali e le stragi dell’ex Jugoslavia e del Ruanda, sono ulteriori esempi dell’insensato spargimento di sangue del quale siamo stati testimoni solo negli ultimi cento anni.
Il ventunesimo secolo ha portato la violenza dell’umanità ad un nuovo livello, dando vita al terrorismo globale. Alle missioni suicide dei fondamentalisti islamici, alla invasione ingiustificata dell’Iraq e alla minaccia di una guerra santa tra musulmani, ebrei e cristiani.
L’avidità umana ha trovato anche nuove forme di espressione, meno violente, nelle strategie politiche delle economie capitaliste, focalizzate sull’aumento del prodotto interno lordo, sulla crescita illimitata, sull’consumismo sfrenato e sull’obsolescenza programmata, ai quali si devono il saccheggio sconsiderato delle risorse naturali rinnovabili e l’inquinamento industriale.
Come se non bastasse, gran parte di questa politica economica basata sullo spreco e sulle sue disastrose conseguenze di natura ecologica è stata sostenuta dalla corsa agli armamenti, che ha portato a produrre ordigni sempre più potenti e distruttivi, con l’innalzamento del rischio di disastro globale.
ecc ecc..

“Stanislav Grof”

ingli biasin 13/05/2021 at 19:09

Spero non ci farai attendere molto per farci vedere l’intervista del Grandissimo Don Curzio Nitoglia e spero ti abbia convertito. Ciao Morris

Gina Guidi 13/05/2021 at 19:04

Morris pensavo che oggi ti prendevi un giorno di pausa ed é una bella sorpresa vedere che ci sei sempre 😊
Un gran Tg 😘

Morris San 13/05/2021 at 22:36

Ciao Gina

gerardo grieci 13/05/2021 at 18:48

Non vedo l ora di vedere questo video.

1 2 3 4

Scrivi un commento

Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info