Tg GiornalieroGratis

Tg del 20.04.2021: Monti: Un grave errore riaprire, Beppe Grillo: Arrestate me non mio figlio


AIUTACI A RAGGIUNGERE PIU' PERSONE POSSIBILI. Creare l'informazione libera ha un costo ed abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti. Potrai ACCEDERE SUBITO A 4280 VIDEO ESCLUSIVI ed i corsi sull’oro, criptovalute e la creazione della comunità grazie a 5 giorni di prova GRATUITA. CLICCA QUI ADESSO


ARTICOLI CORRELATI

Intervista a Gabriella Mereu: Omeopatia, Autocura, Prevenzione

Morris San

Intervista a My Little Crocodile: Microchip ed Alieni

Morris San

Mille grazie da parte di Morris San

Morris San

Antonio Ferrero: “Ciao! Mi presento…”

Antonio Ferrero

Strike e attacchi hacker per censurare Morris San (live 30/10/2020)

Morris San

Il Conte Chiacchiera ringrazia Macron

Antonio Ferrero

103 comments

Ariel 04/05/2021 at 07:00

Maestre dementi! E assassine. Bastarde.

marco maina 28/04/2021 at 23:46

Credo che questi personaggi quando non serviranno piu’ai Veri padroni verranno dati in pasto alla popolazione e allora ci sara’ da ridere….

silvia taglioretti 21/04/2021 at 22:44

Ciao Morris , ho visto il tuo tg del 20 aprile. Per favore, vorrei conoscere i nomi degli individui che ci stanno rovinando attualmente. Puoi rendere pubblico questo elenco? Ti ringrazio per il grande lavoro che stai facendo. Silvia

Paola Munafo' 21/04/2021 at 20:05

Beppe Grillo, uno squallido…già peraltro scampato alla giustizia molti anni fa,quando guidando ubriaco precipitò con l’auto in un burrone…Lui si salvo’, schizzando fuori dal finestrino, ma gli atri passeggeri, due o tre, morirono nello schianto…E x questo non ha mai pagato…!
Ora difende in maniera ignobile il figlio, responsabile di uno dei reati più infami contro una donna: lo stupro…
Prosegue Grillo,urlando come un pazzo, nel suo delirio…: ” Perché allora non lo hanno messo ai domiciliari,come di norma ?Perché le indagini sono durate ben 2 anni…?
Già..xché?? Forse xché sulla poltrona del Ministero di Giustizia c’era uno del M5stelle..?( Forse…)
Il figlio, poverino, si stava solo divertendo..i filmati lo dimostrano..passo dopo passo, è tutto registrato…Già compresa la scena in cui la ragazza strattonata x i capelli è costretta a ingurgitare vodka..E altre scene disgustose su cui non mi voglio soffermare..
È nauseante vedere un padre che difende il figlio ..,e x farlo ovviamente, deve infangare la vittima, umiliarla e denigrarla pubblicamente, una seconda volta..Ma del resto in questi anni quante volte abbiamo visto i genitori
di figli macchiatisi di stupro, difenderli a spada tratta, offendendo la vittima, senza nemmeno pietà x il suo dolore e quello della sua famiglia…? Ecco perché molte donne ci pensano bene,prima di denunciare e spesso poi non ne fanno di nulla…
“…

Giacomo Cossu 21/04/2021 at 16:10

Dovrebbe andarci comunque in galera il porco genovese per i danni che ha fatto con i 5 merde

Domenico 21/04/2021 at 15:47

Caro Morris, volevo solo dire che non è il caso di generalizzare sugli statali, definendoli parassiti; io sono uno statale, eppure vorrei che tutte le attività riaprissero immediatamente. Non è assolutamente vero che siamo contenti di stare a casa vedendo l’economia che cade a pezzi e le persone che si suicidano!

erasmo crotti 21/04/2021 at 15:09

Ciao, prova a vederla la puntata di Domenica in della sardina a scorsa dove ha intervistato Facchinetti dove dice che è meglio essere poveri

Iris Biffi 21/04/2021 at 14:00

Ciao, il coprifuoco, come altre cavolate dei dpcm, non lo rispetto da sempre perché sono una donna libera, incensurata ed mi sento in diritto d’ andare ovunque e a qualunque ora. Se facessimo tutti così saremmo fuori da questa dittatura, senza manifestazioni, blocchi…

Michele Riolo 21/04/2021 at 11:15

Il mio grande sogno e’ vedere i reporter giornalastri condannati a vita a spalare merda! Karma negativo o legge dantesca del contrappasso, chiamatela come volete

1 6 7 8

Scrivi un commento

Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info