Ecco quali sono le restrizioni per viaggiare dei paesi del Sud America 3
Dove e come trasferirsi Gratis

Ecco quali sono le restrizioni per viaggiare dei paesi del Sud America

Abbiamo preparato per voi una breve descrizione dei requisiti per poter entrare negli stati del Sud America.

Argentina

L’Argentina ha limitato l’ingresso alla maggior parte dei viaggiatori stranieri, ad eccezione di cittadini e residenti, rimpatrio, voli medici, umanitari e turisti dai paesi vicini.

Bolivia

I viaggiatori devono presentare un certificato medico con un risultato negativo del test PCR COVID-19 emesso entro 7 giorni prima dell’arrivo, certificato da un consolato boliviano. I viaggiatori senza certificato medico con risultato negativo del test PCR COVID-19 sono soggetti a quarantena.

Brasile

Il Brasile richiede al viaggiatore di avere un risultato del test RT-PCR negativo valido e di completare un modulo di dichiarazione sanitaria del viaggiatore prima della partenza.

Cile

Il Cile ha riaperto il suo aeroporto, gli stranieri non residenti potranno entrare in Cile attraverso l’aeroporto di Santiago. I viaggiatori devono avere un certificato medico valido con un risultato negativo del test PCR COVID-19, aver completato un passaporto sanitario e una prova della polizza di assicurazione sanitaria e sono soggetti a quarantena.

Colombia

La Colombia ha ripreso i voli commerciali internazionali. I viaggiatori devono compilare il modulo Check-Mig e presentare un test PCR con risultato negativo.

Ecuador

I viaggiatori possono entrare in Ecuador, ma devono avere un test RT-PCR negativo e possono essere soggetti a ulteriori test antigeni e / o quarantena all’arrivo.

Isole Falkland 

Le Isole Falkland hanno limitato l’ingresso a tutti i viaggiatori che non sono residenti o titolari di permesso di lavoro.

Guyana francese

La Guyana francese ha limitato l’ingresso a tutti i cittadini stranieri.

Guyana

La Guyana ha ripreso i voli commerciali. I viaggiatori devono presentare un test COVID-19 PCR-RT negativo emesso entro 7 giorni prima dell’arrivo e compilare un modulo di localizzazione passeggeri online almeno 24 ore prima dell’arrivo.

Paraguay

Il Paraguay ha riaperto l’Aeroporto Internazionale Silvio Pettirossi. I viaggiatori devono avere un certificato medico con un risultato negativo del test COVID-19 RT-PCR emesso entro 72 ore prima dell’arrivo, compilare un modulo di informazioni sanitarie del viaggiatore.

Perù

L’aeroporto internazionale Jorge Chavez ora accetta voli in arrivo da determinate destinazioni. I viaggiatori devono avere un certificato medico con un risultato negativo del test Coronavirus COVID-19 RT-PCR, rilasciato entro 72 ore prima della partenza e completare un’autodichiarazione di salute.

Suriname

Gli aeroporti del Suriname sono chiusi.

Uruguay

L’Uruguay ora consente ai viaggiatori di entrare per motivi di ricongiungimento familiare.

Venezuela

Il Venezuela ha sospeso tutti i viaggi internazionali, ad eccezione dei voli umanitari, medici e di rimpatrio. I viaggiatori devono avere un certificato medico con risultati negativi del test COVID-19 emesso entro 72 ore prima dell’arrivo.


Le informazioni cambiano quotidianamente quindi è consigliato informarsi bene prima della partenza. Questi dati sono aggiornati al 19 Marzo 2021. Fai riferimento alla nostra tabella che spiega esattamente se bisogna rifare il test, se è necessario effettuare la quarantena e acquistare un’assicurazione sanitaria extra.


ACCEDI SUBITO A 1,680 VIDEO ESCLUSIVI grazie a 5 giorni di prova gratuita. CLICCA QUI ADESSO


ARTICOLI CORRELATI

Ecco quali sono le restrizioni per viaggiare dei paesi del Nord America

Numero 6 Team

Ecco quali sono le restrizioni per viaggiare dei paesi dell’America Centrale

Numero 6 Team

Ecco quali sono le restrizioni per viaggiare dei paesi dei Caraibi

Numero 6 Team

Ecco quali sono le restrizioni per viaggiare dei paesi Europei

Numero 6 Team

Gli stati e paesi con le frontiere aperte, senza quarantena e tamponi

Numero 6 Team

Ecco quali sono le restrizioni per viaggiare dei paesi dell’Africa

Numero 6 Team
  • Fortunatamente in sud America ci sono stata nel 2019. È un continente bellissimo e variegato ma già due anni fa c’erano problemi di natura politica riguardo lo sfruttamento dell’Amazzonia, la foresta definita polmone del mondo, per la questione petrolifera. Di quella foresta ora non so che cosa rimanga… forse ben poco. Il Venezuela invece era già chiuso all’epoca, per gravi motivi politici. Francamente mi viene un po’ di tristezza!

    Grazie comunque per questo video informativo!

    Ciao e never give up!
    Anna

  • Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info

    >