Ecco quali sono le restrizioni per viaggiare dei paesi Europei 3
Dove e come trasferirsi Gratis

Ecco quali sono le restrizioni per viaggiare dei paesi Europei

Abbiamo preparato per voi una breve descrizione dei requisiti per poter entrare negli stati dell’Europa.

Albania

L’Albania ha revocato le restrizioni sui voli. I viaggiatori devono presentare un test PCR con risultato negativo prima della partenza e sono sottoposti ad un’ulteriore test al momento dell’arrivo.

Austria

L’Austria ha aperto le sue frontiere ai viaggiatori in arrivo dagli Stati membri dell’UE, dall’area Schengen, da Andorra, Monaco, San Marino e dal Vaticano. I viaggiatori devono presentare un’autorizzazione pre-viaggio completa all’arrivo, presentare un certificato medico con un risultato negativo del test PCR COVID-19 emesso entro 72 ore prima dell’arrivo o fare un test entro 24 ore dall’arrivo e sono soggetti a 10- quarantena giornaliera.

Bielorussia

La Bielorussia non ha restrizioni all’ingresso, ma è in vigore un requisito di autoisolamento di 10 giorni per i viaggiatori che arrivano dai paesi della zona rossa.

Belgio

Il governo belga ha vietato tutti i viaggi non essenziali da e verso il Belgio . Alcune esenzioni si applicano per motivi familiari o professionali urgenti.

Bosnia Erzegovina

La Bosnia-Erzegovina ha ripreso i voli commerciali. I viaggiatori stranieri devono avere un certificato medico con un risultato negativo del test PCR COVID-19 emesso entro 48 ore prima dell’arrivo.

Bulgaria

La Bulgaria ha riaperto i suoi confini ai viaggiatori provenienti dalla maggior parte dei paesi europei. Tutti i viaggiatori devono presentare un certificato medico con un risultato negativo del test PCR emesso entro 72 ore prima dell’arrivo.

Croazia

La Croazia ha aperto le sue frontiere ai visitatori dell’UE / SEE e del Regno Unito. I cittadini al di fuori dell’UE possono anche richiedere online un pass d’ingresso.

Cipro

Cipro ha iniziato a consentire l’ingresso ai viaggiatori in arrivo da specifiche categorie di paesi e accetta iscrizioni online per il CyprusFlightPass.

Repubblica Ceca

I viaggiatori possono entrare nella Repubblica Ceca solo per scopi essenziali, come lavoro o studio. La Repubblica Ceca consentirà ora ai viaggiatori provenienti da paesi che considera a basso rischio di entrare senza essere tenuti alla quarantena.

Danimarca

I viaggiatori devono presentare un certificato medico con un risultato negativo del test PCR COVID-19 emesso entro 24 ore prima dell’arrivo e sono soggetti a test obbligatori e autoisolamento all’arrivo.

Estonia

I viaggiatori di alcuni paesi possono entrare in Estonia se non presentano sintomi di COVID-19. I viaggiatori in arrivo da un paese in cui il numero di casi di COVID-19 per 100.000 abitanti è stato superiore a 15 negli ultimi 14 giorni sono soggetti a una quarantena di 14 giorni.

Isole Faroe

Le Isole Faroe hanno limitato l’ingresso alla maggior parte dei cittadini stranieri non residenti che viaggiano da paesi diversi dagli Stati membri dell’UE, dai paesi Schengen e dal Regno Unito.

Finlandia

I confini della Finlandia rimangono chiusi ai cittadini stranieri non residenti che entrano nel paese, con alcune esenzioni. La Finlandia ha alleggerito le restrizioni sui viaggiatori in arrivo da alcuni paesi.

Francia

La Francia ha aggiornato i suoi regolamenti di screening. I viaggiatori dovranno compilare una “dichiarazione giurata” attestante che non soffrono dei sintomi del COVID-19 e non sono stati in contatto con casi confermati nelle due settimane precedenti. I viaggiatori devono presentare un certificato medico con un risultato negativo del test PCR COVID-19 emesso entro 72 ore prima della partenza. Inoltre, sono soggetti a un periodo di isolamento di 7 giorni e alla fine di questo periodo devono eseguire un altro test PCR COVID-19.

Germania

La Germania ha allentato le restrizioni all’ingresso per i viaggiatori che arrivano dallo Spazio economico europeo e dall’Australia, Nuova Zelanda, Singapore, Thailandia e Uruguay. Ai viaggiatori in arrivo da aree ad alto rischio possono essere applicate norme sui test e la quarantena.

Gibilterra

Il governo di Gibilterra ha determinate categorie di persone a cui è attualmente consentito entrare a Gibilterra per via aerea: questi includono Gibilterra registrati, residenti di Gibilterra, cittadini spagnoli e residenti in transito verso la Spagna e coloro che lavorano a Gibilterra.

Grecia

La Grecia è aperta ai viaggiatori in arrivo dall’UE / paesi Schengen, dal Regno Unito e dall’Australia, Israele, Corea del Sud, Nuova Zelanda, Russia, Thailandia e Emirati Arabi Uniti.

Ungheria

L’Ungheria ha limitato l’ingresso alla maggior parte dei viaggiatori stranieri , ad eccezione dei cittadini ungheresi, residenti, militari, diplomatici, umanitari, voli di transito e cittadini stranieri che partecipano o partecipano ad alcuni eventi sportivi.

Islanda

L’Islanda ha limitato l’ingresso a tutti i viaggiatori che non sono cittadini di Stati membri SEE / EFTA, Andorra, Monaco, San Marino, Svizzera o Città del Vaticano. I viaggiatori dovranno compilare un modulo di pre-registrazione prima della partenza e scaricare l’app Rakning C-19. I viaggiatori devono avere un certificato medico con un risultato negativo del test PCR COVID-19 emesso entro 72 ore prima della partenza e sono soggetti a test e quarantena all’arrivo.

Irlanda

A partire dal 26 agosto, i viaggiatori di età pari o superiore a 16 anni devono compilare un modulo di localizzazione passeggeri COVID-19 prima dell’arrivo.

Italia

L’Italia ha limitato l’ingresso nel Paese alla maggior parte dei cittadini stranieri, ad eccezione dei cittadini e residenti nell’UE, nell’area Schengen, Andorra, Monaco, San Marino, Città del Vaticano, i viaggiatori con un permesso di soggiorno di lungo periodo o un visto “D” a lungo termine rilasciato dalla Svizzera o da uno Stato membro del SEE. I viaggiatori devono presentare un risultato del test molecolare o antigenico negativo rilasciato entro 48 ore prima dell’ingresso in Italia e possono essere soggetti ad autoisolamento al momento dell’ingresso.

Kosovo

Il Kosovo ha riaperto il suo aeroporto ai voli internazionali. I viaggiatori devono presentare il risultato negativo del test PCR effettuato 72 ore prima del viaggio.

Lettonia

La Lettonia ha limitato l’ingresso di tutti i viaggiatori ad eccezione dei cittadini lettoni, estoni e lituani, nonché dei residenti permanenti e dei viaggiatori che sono cittadini del SEE e che viaggiano dall’interno del SEE o da altri paesi elencati in verde dall’UE.
Ai viaggiatori è richiesto un test PCR prima della partenza e devono effettuare un periodo di quarantena.

Liechtenstein

La Svizzera si occupa di immigrazione e questioni doganali per il Liechtenstein. I requisiti per l’ammissione sono gli stessi della Svizzera.

Lituania

La Lituania ha richiesto ai viaggiatori di compilare un questionario, avere un certificato medico con un risultato negativo del test COVID-19 rilasciato entro 48 ore prima dell’arrivo o in Lituania entro 24 ore dall’arrivo e sono soggetti a un autoisolamento di 10 giorni.

Lussemburgo

Il Lussemburgo ha limitato l’ingresso ai viaggiatori in arrivo da paesi extra UE che non sono cittadini / residenti dei paesi dell’UE / dell’area Schengen e ai loro familiari. Tutti i viaggiatori devono presentare un certificato medico con PCR COVID-19 negativo o risultato del test dell’antigene virale emesso entro 72 ore prima del volo. I viaggiatori in arrivo da paesi extra UE o dall’area Schengen sono soggetti a test all’arrivo.

Malta

Malta ha introdotto un elenco di paesi ad “alto rischio”; i viaggiatori provenienti da questi paesi sono tenuti a presentare un test COVID-19 negativo emesso entro 72 ore prima dell’arrivo.

Moldavia
La Moldavia ha limitato l’ingresso alla maggior parte dei viaggiatori stranieri, ad eccezione dei cittadini e dei loro familiari stretti; persone in possesso di visto, permesso di soggiorno; volo diplomatico, umanitario e di transito.

Montenegro

Il Montenegro ha consentito l’ingresso su tutti i valichi di frontiera a cittadini e viaggiatori stranieri senza avere un test per COVID-19. I viaggiatori provenienti dal Regno Unito devono avere un certificato medico con un risultato negativo del test COVID-19 PCR emesso entro 72 ore prima dell’arrivo.

Olanda

I Paesi Bassi hanno iniziato ad accettare i turisti in arrivo dai paesi dell’UE / area Schengen. I viaggiatori che arrivano da un paese che non è nell’elenco dei “ paesi di origine sicuri ” dell’UE e che sono esenti dal divieto di viaggio dell’UE applicabile ai Paesi Bassi devono avere un risultato del test PCR COVID-19 negativo ufficiale emesso entro 72 ore prima dell’arrivo e una dichiarazione di prova negativa compilata e firmata. Alcuni viaggiatori sono soggetti a un’auto-quarantena di 10 giorni.

Macedonia del Nord

La Macedonia del Nord ha ripreso i voli commerciali. Attualmente non ci sono restrizioni per i viaggiatori che entrano nella Macedonia del Nord.

Norvegia

La Norvegia ha limitato l’ingresso a tutti i viaggiatori che non sono cittadini e residenti in Norvegia, o un familiare stretto. I viaggiatori devono completare un modulo di registrazione prima dell’arrivo, presentare un certificato medico con risultati negativi del test COVID-19 PCR emesso entro 24 ore prima della partenza e sono soggetti a test obbligatori e quarantena all’arrivo.

Polonia

La Polonia ora accetta viaggiatori in arrivo dall’UE, Norvegia, Svizzera, Georgia, Giappone, Canada, Tailandia, Nuova Zelanda, Corea del Sud, Tunisia e Australia e richiede loro un test PCR prima della partenza con esito negativo.

Portogallo

Il Portogallo ha riaperto i suoi confini ai viaggiatori in arrivo dall’UE, Area Schengen, Australia, Cina (compresi Hong Kong e Macao), Corea del Sud, Nuova Zelanda, Ruanda, Singapore, Thailandia e Uruguay. I viaggiatori devono presentare un certificato medico con un risultato negativo del test PCR COVID-19 emesso entro 72 ore dalla partenza e potrebbero essere soggetti a quarantena per 14 giorni.

Romania

La Romania ha limitato l’ingresso a tutti i viaggiatori che non sono cittadini della Romania, dei paesi SEE o della Svizzera.

Russia

La Russia ha iniziato a revocare alcune restrizioni sui voli internazionali con alcuni paesi. I viaggiatori stranieri devono avere un certificato medico con un risultato negativo del test PCR Coronavirus (COVID-19) emesso entro 72 ore prima dell’arrivo.

Serbia

La Serbia ha riaperto i suoi confini. I viaggiatori che entrano in Serbia dalla Croazia, Macedonia del Nord, Bulgaria o Romania, esclusi i cittadini serbi, devono arrivare con un test PCR negativo eseguito nelle 48 ore precedenti l’arrivo.

Slovacchia

La Slovacchia ha aperto i suoi confini ai viaggiatori di un elenco selezionato di paesi.

Slovenia

La Slovenia ha riaperto le sue frontiere ai cittadini dell’UE e Schengen e a coloro che viaggiano all’interno della zona Schengen; tuttavia speciali restrizioni di quarantena si applicano ai viaggiatori in arrivo da paesi con alti tassi di COVID-19.

Spagna

La Spagna ha limitato la maggior parte dei viaggiatori in arrivo da paesi extra UE / Schengen e paesi con accordi reciproci per l’accettazione dei viaggiatori. I viaggiatori che arrivano da paesi a rischio devono presentare un certificato medico con un risultato negativo del test COVID-19 TMA, LAMP o PCR emesso entro 72 ore prima dell’arrivo.

Svezia

La Svezia  consente l’accesso dei viaggiatori e richiede loro un test PCR con risultato negativo.

Svizzera

La Svizzera ha consentito l’ingresso ai viaggiatori con passaporto svizzero o permesso di soggiorno valido in Svizzera. La restrizione all’ingresso può essere applicata a tutte le altre persone. I viaggiatori devono compilare un modulo di ingresso prima dell’ingresso in Svizzera, presentare un certificato medico con un risultato negativo del test COVID-19 PCR o rapido dell’antigene emesso entro 72 ore prima dell’arrivo e potrebbero essere soggetti a quarantena.

Turchia

La Turchia ha ora revocato la maggior parte delle sue restrizioni di viaggio COVID-19.

Ucraina

L’Ucraina ha revocato le restrizioni all’ingresso di cittadini stranieri nel territorio dell’Ucraina. L’autoisolamento dipende dal paese di origine del viaggiatore.

Regno Unito

Il Regno Unito ha ripristinato il blocco nazionale. I cittadini stranieri sono soggetti alla normativa “Stay at Home”. Tutti i viaggiatori devono avere un certificato medico con un risultato negativo del test COVID-19 e sono soggetti a un autoisolamento di 10 giorni all’arrivo. Inoltre è richiesto un doppio tampone dopo l’arrivo.


Le informazioni cambiano quotidianamente quindi è consigliato informarsi bene prima della partenza. Questi dati sono aggiornati al 19 Marzo 2021. Fai riferimento alla nostra tabella che spiega esattamente se bisogna rifare il test, se è necessario effettuare la quarantena e acquistare un’assicurazione sanitaria extra.


ACCEDI SUBITO A 1,680 VIDEO ESCLUSIVI grazie a 5 giorni di prova gratuita. CLICCA QUI ADESSO


ARTICOLI CORRELATI

Ecco quali sono le restrizioni per viaggiare dei paesi del Nord America

Numero 6 Team

Ecco quali sono le restrizioni per viaggiare dei paesi dell’America Centrale

Numero 6 Team

Ecco quali sono le restrizioni per viaggiare dei paesi del Sud America

Numero 6 Team

Ecco quali sono le restrizioni per viaggiare dei paesi dei Caraibi

Numero 6 Team

Gli stati e paesi con le frontiere aperte, senza quarantena e tamponi

Numero 6 Team

Ecco quali sono le restrizioni per viaggiare dei paesi dell’Africa

Numero 6 Team
    • Grazie Dario per l’informazione!! Purtroppo la situazione è in continuo cambiamento e per noi risulta difficile aggiornare i dati quotidianamente ma proveremo a fare il nostro meglio!!

  • Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info

    >