Numero6.org
Anonymous: Il gruppo segreto alla ricerca di Anarchia 47
Sicurezza e Privacy Approfondimenti

Anonymous: Il gruppo segreto alla ricerca di Anarchia

Le persone non dovrebbero avere paura del loro governo. I governi dovrebbero avere paura del loro popolo “

-Alan Moore, V per Vendetta-

A
nonymous è un gruppo decentralizzato di hacker internazionali, conosciuto al mondo intero per  attacchi hacker ai danni di diversi governi ed istituzioni pubbliche e private. Sono caratterizzati non solo per la loro pericolosità ma anche per indossare, nelle loro ridotte apparizioni di persona online, la maschera di Guy Fawkes.

Hanno anche ispirato un film, chiamato “V per Vendetta” che parla, per l’appunto di politica, antropologia e sociologie odierna, rivelando come il sistema che abbiamo creato non sia altro che una fragile struttura, pronta a crollare addosso a tutti noi. 

Scopriamo insieme questo gruppo di hacker che ha destabilizzato l’intero mondo.

download
unnamed

Le origini ed i primi hack

Anonymous nasce nel 2003, sulla piattaforma “imageboard 4chan”, un blog informatico conosciuto a livello mondiale. 

Si sono presentati per la prima volta come una mente artificiale che lavora per sostenere il concetto di anarchia e libertà di parola.

Il primo vero e proprio hack mondiale, che li fece diventare famosi è stato fatto ai danni della “Chiesa di Scientology” nel 2008. 

Iniziarono programmando scherzi, immagini video e privazione di dati ai dati del gruppo che, all’epoca stava riscuotendo successo, essendo una sorta di culto e/o religione in voga tra i più ricchi del pianeta e membri del jet set. 

Inizialmente, vennero osannati per questa azione e per avere contrastato i “i ricchi”, ottenendo così proseliti in tutto il mondo.

scientology1

L’evoluzione e la minaccia globale

Nel corso degli anni, Anonymous ha attaccato siti governativi (ad esempio quello Americano ed Israeliano) ed ha organizzato numerose proteste in le più grandi città del mondo. 

Una peculiarità di questo movimento è che hanno combinato non solo attacchi digitali ed informatici a proteste per strada, incitando all’anarchia in particolar modo giovani ragazzi/e, ovviamente ognuno con la classica maschera che li contraddistingue.

Durante le due crisi del 2008-2009 e del 2011-2012, hanno organizzato numerose proteste davanti i maggiori centri finanziari, in particolar modo fece scalpore quello davanti Wall Street, in quello che hanno definito “Occupy Wall Street” (“Occupiamo Wall Street”).

anonymous-name-police-officer-responsible-macing-peaceful-occupy-wall-street-protester
fc-620-w-anonymous-occupywallstreet-nyc-2011
Occupy-Wall-Street-Anti-B-007

Anonymous: Il risultato del disordine sociale

Nel corso degli ultimi anni, Anonymous è sempre stata attiva nel rispondere con attive proteste, in strada e poi proseguite online (ad esempio più volte sono stati legalmente perseguiti per avere completamente demolito il sito di previdenza sociale belga, oppure per avere cercato di attaccare e demolire database segreti FBI).

Ogni singolo accadimento, aveva un’automatica risposta sotto forma di protesta dal gruppo, da Charlie Hebdo, dalla Primavera Araba oppure  “Operation KKK”, che puntava a rivelare i nomi dei leader del movimento di estrema destra americano o anche “OpISIS” che mirava a sabotare i siti nel Dark Web del gruppo criminale che ha seminato terrore alcuni anni fa .

Dunque, come si può notare non hanno un vero e proprio schieramento politico o ideale, se non quello di ANARCHIA e LIBERTA’.

Una struttura così libera che implode dall’interno

Questo gruppo è inoltre caratterizzato dall’abilità di mobilitare persone per strada e al contempo effettuare atti completamente illegali oppure di combattere i “cattivi”. 

Gli studiosi sostengono che ci sono state numerose battaglie interne perché, perseguendo questa identità liberale, non è facile mantenere una stessa visione, generando disorganizzazione e incoerenza che hanno, specialmente negli ultimi anni, smembrato il gruppo dall’interno, separandoli in diversi gruppi minori.

56e9d825dd08955e388b4635

Una cosa è certa, se tornassero insieme, soprattutto durante questo momento di caos e panico, la verità potrebbe davvero saltare fuori creando così davvero la Rivoluzione che tutti cerchiamo per un Mondo migliore

  • Purtroppo è vero, negli ultimi tempi ci sono state molte divisioni. Il problema è che gli esseri umani son ancora legati a molti condizionamenti e nazionalismi. Meno male che una buona parte è rimasta a occuparsi della lotta contro la pedofilia.

  • Purtroppo è vero, negli ultimi tempi ci sono state molte divisioni. Il problema è che gli esseri umani son ancora legati a molti condizionamenti e nazionalismi. Meno male che una buona parte è rimasta a occuparsi della lotta contro la pedofilia.

  • Questo sito web utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza. Se hai dubbi o domande riguardo la nostra privacy & cookies policy, visita la seguente pagina. Accetta Leggi più info

    >